A1 – 2015 nero per la Saces: sconfitta casalinga contro le lupe di San Martino

0

Il big match tra Napoli e San Martino inizia con la voce di Pino Daniele che canta Napul’è, e la curva blu arancio che lo omaggia con uno striscione “quante cose inutili abbiamo nella testa, ma il tuo sorriso resta”; quello che resta purtroppo però al PalaVesuvio è una sconfitta al fotofinish, dopo quella che si preannunciava una festa casalinga. Napoli cede alle lupe di San Martino per 58 – 61 e abbraccia l’amara consapevolezza che il 2015 è iniziato male per le ragazze di coach Ricchini. La Saces Mapei Coconuda Dike Napoli scende in campo con un quintetto base composto da Fassina, Andrade, Pastore, Macaulay e finalmente la Fontenette in campo dal primo minuto. Le lupe rispondono con Marcella Filippi, Silvia Favento, Bailey, Gianolla e Fabbri. Il primo minuto è tutto per la Saces che grazie alle triple di Andrade e ai canestri di Pastore e Fassina, costringono coach Abignente a chiedere il time out per un passivo di 9 – 0. Tornate in campo, le napoletane non sembrano voler allentare la presa: non basta Gianolla con le sue triple per arginare una spaventosa Macoulay, micidiale sulla linea difensiva e infallibile dalla lunetta. Le ospiti sembrano riprendersi grazie ai punti di Fabbri, costringendo questa volta coach Ricchini al time out. Nonostante la possibile fuga a opera delle napoletane, il quarto si chiude sul 16 – 8 per le padrone di casa.

Il secondo quarto si apre con una partenza lampo di Fabbri che suona la carica per le venete che dopo due minuti si trovano sul 16 – 12, con la sirena dei 24’’ che tradisce Macaulay consentendo alla squadra ospite di portarsi sul 16 pari, per poi sorpassare la Saces costringendo Ricchini a un nuovo time – out. Il secondo quarto è sul filo del rasoio, con le squadre che lottano punto a punto e la Fontanette che entra a referto ma che non basta alla Saces per non chiudere sotto sul 23 – 26 il secondo quarto.

Al rientro dagli spogliatoio le squadre sembrano addormentate. Per i primi 5 minuti le urla dei rispettivi coach riempiono il vuoto a referto, mentre San Martino piazza uno spaventoso 0 – 9 che costringe la Saces a inseguire. A 4’ 40’’ le squadre si trovano sul 33 – 38, con coach Abignente che interrompe la striscia positiva della Saces con un time – out. Ancora una volta, come a Cagliari, è la fortuna a dare una mano alle partenopee: Sbrissa, la più attiva fra le sue, esce per 5 falli e il duo Dacic – Striulli porta la Saces sul 36 – 41, con solo un miracolo a salvare le padrone di casa.

Sembra paventarsi l’impossibile a inizio quarto, con Macaulay che apre la strada con un canestro di forza, alle due triple consecutive di Pastore e Fassina che portano la Saces sul 44 – 47 a 7’38’’. Come è più volte successo nel corso del campionato, è Andrade a caricarsi la squadra sulle spalle. Dopo un’azione corale, che sembra riportare la Saces al massimo della forma, è proprio la giocatrice portoghese a segnare il canestro del -1. Il PalaVesuvio si infiamma: sugli spalti il grido “Saces Saces”, sembra il preludio di una vittoria sofferta e incredibile, che Macaulay porta in dono alla sua tifoseria con il canestro del 48 – 47. Da ora in poi ogni canestro diventa fondamentale. Lo sanno bene Gianolla e Macaulay, che lottano su ogni palla. Proprio la giocatrice della Saces, innesca il fallo che costerà l’uscita di Andrade, che lascia le sue nel momento peggiore. Le squadre sono tese si affidano ai tiri liberi dalla lunetta. È Bocchetti a commettere il fallo che di fatto costa la partita alle padrone di casa, con Bailey che dalla lunetta segna il 56 – 58. La numero 14 della Saces cerca di rimediare, con il canestro del 58 – 59 a 3’ dalla fine. Al PalaVesuvio cala un silenzio surreale: lo scenario perfetto per i due tiri liberi che la Bailey non sbaglia, a tempo scaduto, per il 58 – 61 finale. La Fila San Martino di Lupari sale a 20 punti, a quattro lunghezze da Schio e a 10 punti dall’imprendibile Ragusa. La Saces Mapei Coconuda Dike Napoli resta a 16 punti, superata a quota 18 dalla sua prossima avversaria Umbertide.

Saces Mapei Coconuda Dike Basket – Fila San Martino di Lupari 58 – 61

Saces Mapei Coconuda Dike Napoli: Pastore 12, Bocchetti 2, Striulli 3, Fontenette 6, Macaulay 14, Dacic 2, Andrade 7,Fassina 12, Ntumba ne, Visone ne.

All. Roberto Ricchini

Fila San Martino di Lupari : Filippi 4, Favento 8, Fabbri 14, Sbrissa 2, Gianolla 11, Beraldo ne, Putnina ne, Bailey 14, Amabiglia ne, Pye 8, Tonello ne.

All. Gianluca Abignente

Note: parziali (16-10);(23-26);(36-41); uscite per cinque falli Sbrissa (SM) e Andrade (Na)

Arbitri: Capurro di RC, D’Amato di Roma, Del Monaco di Maddaloni;

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here