A1 – Bologna, Civolani: “I soldi non mi interessano. La squadra? Neanche al bar per un caffè voglio incontrarla”

A1 – Bologna, Civolani: “I soldi non mi interessano. La squadra? Neanche al bar per un caffè voglio incontrarla”

Il patron di Bologna non cambia la sua posizione.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Neanche la staordinaria impresa di Empoli sembra aver cambiato gli scenari. La Matteiplast Bologna dopo aver vinto una battaglia clamorosa con Alpo rimontando 19 lunghezze di svantaggio, è ora attesa da una guerra ancora più difficile fuori dal campo. Il patron Civolani è infatti fermo sulla sua posizione, che ha ribadito ancora una volta nel suo consueto spazio mattutino in radio: “Riconfermo che non mi iscriverò come proprietario della squadra femminile della Matteiplast al campionato di A1 e neanche di A2. Forse faremo una serie C, ma ci tengo a dire a tutti quelli che dicono che bisogna soccorrere Civolani con i soldi che non è assolutamente così. A me i soldi fanno anche schifo. La sola cosa che mi interessa è quella di non rivedere mai più al mondo un gruppo di ragazze che sono state molto brave ma che spero di non incontrare neanche al bar per un caffè. Fine. “

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy