A1- Cagliari sfiora l’impresa, ma Schio strappa i due punti

0

Il Cus Cagliari sfiora l’impresa sul campo della capolista Schio. Solo nei minuti finali le universitarie hanno ceduto alle campionesse d’Italia, 81-76. Non era forse Schio la squadra da battere ma è mancato davvero poco al quintetto di coach Restivo per centrare il colpaccio al termine di una gara equilibrata in cui le cagliaritane sono state anche in vantaggio (14-17 dopo nove minuti di gioco) ma soprattutto hanno tenuto testa per 40′ alle grandi favorite per lo scudetto.

Primo quarto in altalena per il Cus Cagliari. Sono le venete a trovare il primo allungo (14-5) dopo cinque minuti di gioco. Il quintetto cagliaritano non ci sta e, sui canestri di Radocaj e Johnson, trova la parità (14-14) e poi il sorpasso con la bomba della playmaker serba (14-17). Sono le campionesse d’Italia ora a spingere sull’acceleratore e, con un parziale di 6-0, riacciuffano Arioli e compagne chiudendo sopra di un punto il primo quarto, 20-19.

Ancora in equilibrio l’inizio del secondo intertempo. I canestri di Fassina, di Hailey, Johnson e, in particolare, i punti di capitan Arioli riavvicinano le cagliaritane a -3 (33-30) quando mancano due minuti al riposo. Il quintetto di casa non ci sta e infligge alle cagliaritane un break di 8-0 che porta lo Schio sopra di 11 lunghezze (41-30). C’è tempo ancora per un tiro di Arioli e il Cus Cagliari chiude metà gara in ritardo, 41-32.

Al rientro dalla pausa lunga, le venete allungano portandosi in vantaggio anche di 13 lunghezze (37-50) a metà della frazione. Le ragazze di Restivo non tardano a reagire e sulla spinta di Carta (che realizza tre bombe in tre minuti), e la solita Arioli, si riavvicinano, alla fine del terzo quarto, che si chiude, 57-52, per le padrone di casa.

Infuocati gli ultimi dieci minuti di gioco. Le cagliaritane, con Brunetti, si portano a -3 lunghezze (57-54). Arioli è scatenata (24 punti per lei a fine gara), la pivot americana Hailey la segue a ruota, ed il Cus si porta addirittura a -1 (77-76), quando manca poco più di un minuto alla fine della partita. A questo punto sono la maggiore esperienza e il cinismo delle campionesse d’Italia a decidere le sorti del match, con Schio che manda in archivio la gara sull’81-76, ma col Cus che è andato vicino ad un’impresa clamorosa.

FAMILA SCHIO – CUS CAGLIARI 81-76 (20-19, 41-32, 57-52, 81-76)

FAMILA SCHIO: Sottana 13, Honti 9, Masciadri 5, Vandersloot 9, Godin 16, Nadalin 14, Macchi 15, Ercoli, Mosetti ne, Ress ne, Spreafico ne, Reggiani ne. All. Mendéz
CUS CAGLIARI: Maiorano 3, Fassina 5, Carta 9, Radocaj 10, Johnson 8, Arioli 24, Brunetti 4, Hailey 13, Rulli, Dettori ne. All. Restivo.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here