A1 – Campobasso rialza la testa e spazza via Battipaglia

Campobasso – Battipaglia 78 – 44

di La Redazione

Al PalaVazzieri, nell’incontro valevole per la quinta giornata del campionato di Serie A1 “Techfind”, brutta prova e pesante sconfitta per la O.ME.P.S. BricUp Battipaglia che, ancora priva di americane, viene travolta dalle padrone di casa de La Molisana Magnolia Basket Campobasso rimanendo, mestamente, all’ultimo posto in classifica (in coabitazione con Vigarano) a quota 0 punti. Risultato finale: 78-44.

La cronaca.

Battipaglia scende in campo piuttosto rimaneggiata (e non è una novità. Rimaneggiata lo è da inizio stagione). Ma anche Campobasso deve scontare assenze pesanti (Wojta e Linskens). Ad inizio primo quarto, i due fattori sembrano equivalersi. Al 4′, infatti, le padrone di casa sono avanti di appena 2 lunghezze (11-9). Le ospiti, però, a quel punto, si spengono, sparendo letteralmente dal campo senza farvi più ritorno. Nei 6 minuti successivi, Battipaglia non segnerà alcun punto, mentre Campobasso, trascinata da Bonasia (già in doppia cifra al termine del primo periodo) di punti ne segna altri 10. Al 10′, La Molisana è già in fuga (+12, 21-9).

Se il primo quarto della O.ME.P.S. BricUp è molle, il secondo è, semplicemente, terribile. Campobasso, nel secondo periodo, dilaga, segnando ben 31 punti. Oltre a Bonasia (protagonista assoluta di un primo tempo chiuso con 16 punti all’attivo), sono Giardina, Sanchez e Ostarello a mettersi in evidenza nella frazione sfruttando le maglie larghissime di una difesa, quella ospite, incapace di contenere gli attacchi delle avversarie. Battipaglia, nel secondo quarto, è un pugile all’angolo che continua ad incassare colpi senza opporre resistenza: da salvare, in questi 10 minuti di agonia, ci sono soltanto il gioco da 4 punti di Bocchetti e l’intraprendenza della giovanissima (classe 2003) Seka. Troppo poco, però, per rendere meno amaro un bilancio che, all’intervallo lungo, vede la O.ME.P.S. BricUp sotto di ben 27 punti (52-25).

E non è finita. Perché l’inerzia, nel terzo quarto, resta immutata. Da una parte c’è una Campobasso che ha ancora fame (e, probabilmente, anche tanta voglia di scrollarsi di dosso le recenti prestazioni negative). Dall’altra, c’è una Battipaglia certamente piena di problemi, ma anche tanto, troppo arrendevole. Il combinato disposto di queste due forze uguali e contrarie produce un ulteriore allungo delle padrone di casa il cui vantaggio, al 30′, ha sfondato il muro delle 30 lunghezze (+31, 66-35).

L’ultimo quarto, con il match che, oramai, ha detto tuto ciò che aveva da dire, è una semplice lunga attesa della sirena conclusiva. Le padrone di casa, paghe del corposo vantaggio, non vogliono infierire. Battipaglia, svuotata e frastornata, attende la fine della partita come una liberazione. Il successo, largo, va a Campobasso che, oltre alla vittoria, compie il possibile primo passo di una rinascita e di un cammino nelle sperate posizioni alte della classifica. Per Battipaglia, oltre alla sconfitta, una situazione di classifica che, se non ancora drammatica, è certamente assai preoccupante. Con, all’orizzonte, lo scontro diretto di domenica prossima, allo Zauli, contro le ragazze terribili di Costa Masnaga da affrontare in modo assai diverso. Perché se Battipaglia sarà quella di oggi e Costa Masnaga quella (splendida) di ieri, ci sarà da farsi molto male.

A fine partita, intanto, inevitabile la delusione di coach Piazza:

“Devo ammettere che sono molto sorpreso da questa prestazione. Indipendentemente dalle nostre problematiche e dalla forza dell’avversario non c’erano assolutamente i presupposti per una gara dove siamo state fin dall’inizio vuote e senza capacità di reazione. Il nostro percorso era stato finora in crescendo e questo è un brusco passo indietro che non mi aspettavo. Anche durante la settimana la squadra si era allenata con grande intensità ed entusiasmo e personalmente ero convinto che fossimo pronte per fare ben altro tipo di prestazione, ma evidentemente mi sono sbagliato”.

TABELLINO DEL MATCH

La Molisana Magnolia Basket Campobaso – O.ME.P.S. BricUp Battipaglia 78-44 (21-9; 52-25; 66-35; 78-44).

La Molisana Magnolia Basket Campobasso: Marangoni 4, Gorini 14, Bonasia 18, Bove 2, Ostarello 15, Sanchez 12, Giardina 11, Amatori N.E., Egwoh 2, Falbo. Coach: Sabatelli.

O.ME.P.S. BricUp Battipaglia: Moroni 3, Olajide 2, Potolicchio, Hersler 17, Bocchetti 14, Seka 5, Mazza 3, Opacic, Dione, De Feo, Mattera, De Rosa N.E. Coach: Piazza.

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy