A1-È un Fila… da play off! Cagliari battuta e Lupe ottave

0

Era una partita fondamentale per alimentare il sogno play off, e il Fila l’ha interpretata al meglio. Seppur prive di Granzotto, bloccata ancora dal problema al polso, le Lupe hanno sfoderato una prova di grande spessore, e guidato nel punteggio per quasi tutti i 40′. Cagliari non ha dunque avuto scampo contro una squadra che, centrato ormai l’obiettivo salvezza, ha ora la possibilità di giocare con animo sereno e voglia di stupire ancora i propri tifosi.

1° QUARTO. Il primo canestro dell’incontro lo firma Arioli da dietro l’arco, le risponde Correal in fade away dal post basso. È proprio la stessa giocatrice della Pennsylvania, poco dopo, a firmare il sorpasso sul 6-5, e da qui in poi il Fila non si guarderà più indietro. Le lunghe hanno preso ritmo: Sandri e ancora Correal realizzano canestri di pregevole fattura, e quando Bailey infila la tripla del 13-7 il palazzetto è già in visibilio. Mattatrice del primo quarto però è soprattutto l’infallibile Correal: per lei al 10′ già 10 punti con 4/5 al tiro. Con lei e Rasheed San Martino continua ad attaccare bene il canestro e fa un buon lavoro a rimbalzo offensivo, mentre dall’altra parte Cagliari rimane in linea di galleggiamento grazie soprattutto alla precisione da fuori (3/6 da tre), ma alla prima pausa accusa comunque 10 lunghezze di ritardo (25-15).

2° QUARTO. La difesa ospite rientra in campo decisamente più aggressiva, ma anche il Fila morde e concede appena 2 punti alle avversarie nei primi 4′ e mezzo: il vantaggio rimane così nell’ordine delle 10 lunghezze (29-19 al 16′). Si rivede intanto in campo Zanetti un mese dopo l’infortunio al pollice, ma è ancora Correal con due bombe consecutive a sorreggere l’attacco delle padrone di casa, che vanno all’intervallo lungo avanti 35-25.

3° QUARTO. Il leit motiv della gara è sempre lo stesso, Cagliari cerca di recuperare con le triple di Carta, ma dall’altra parte le giallonere ribattono colpo su colpo, e con Pegoraro e Sandri mantengono le distanze (43-33 al 26′). Correal tocca quota 20 con un altro splendido canestro da fuori, e nel frattempo si sblocca anche Rasheed con una tripla importante, ma dall’altra parte anche il Cus continua a tirare benissimo da tre (6 su 13 a questo punto), e Fassina firma il -7 (53-46 al 29′). La frazione tuttavia si chiude al meglio per le padrone di casa, con un contropiede gestito ottimamente e finalizzato da Stoppa quasi sulla sirena.

4° QUARTO. Bailey e Rasheed premono subito il piede sull’acceleratore nell’ultima frazione, e completano un 8-0 che vale il +15 sul 61-46. Sebbene le sarde non abbiano alcuna intenzione di mollare, San Martino è in ritmo e incrementa il proprio vantaggio, al 35′ infatti Pegoraro firma in entrata il 68-52. Ormai la gara è saldamente in mano alle Lupe, che andranno a chiudere nel tripudio generale sul 73-60, risultato che permette anche di ribaltare la differenza canestri. E ora, a tre giornate dal termine della stagione regolare, i play off sono un obiettivo realistico e tangibile per questo Fila.

Fila San Martino – Cus Cagliari  73-60

BASKET SAN MARTINO: Correal 24 (7/13, 2/2), Pegoraro 4 (2/4), Granzotto ne, Stoppa 2 (1/3, 0/2), Zanetti (0/1), Sandri 10 (5/8), Bailey 14 (3/5, 1/2), Rasheed 17 (3/9, 1/5), Bestagno 2, Sbrissa (0/2). All. Abignente.
CUS CAGLIARI: Maiorano (0/2 da tre), Fassina 9 (3/6, 1/3), Carta 11 (1/3, 3/4), Radocaj ne, Rulli, Johnson 16 (6/15, 0/2), Dettori ne, Arioli 9 (1/7, 2/6), Brunetti 6 (3/7), Hailey 9 (2/9). All. Restivo (tl 10/16).

Fotogallery a cura di Carlo Silvestri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here