A1 – Empoli in crescita grazie al rendimento delle tre straniere

Il focus sull’Use Basket Empoli.

di La Redazione
smalls

Pala Sammontana imbattuto, una classifica che per ora fa dormire sonni tranquilli, una squadra che cresce. Sono tanti i motivi per sorridere da parte della Scotti, reduce dalla netta vittoria su Battipaglia, un 86-54 che non ammette repliche. Un successo mai in discussione come visto domenica in campo e come emerge anche dai numeri. Sono tre le giocatrici andate in doppia cifra (Smalls 22, Mathias 19 e Premasunac 17) con ben 11 su 12 che hanno segnato almeno un canestro mentre, a livello di rimbalzi, spiccano ancora le due lunghe con Premasunac che, tirandone giù 9 (7 in difesa e 2 in attacco), si conferma prima rimbalzista in campionato con la media di 11,88 (Mathias è ottava con 9,5 di media). L’americana Smalls, da parte sua, è la seconda miglior marcatrice con la media di 19,12 dietro a Bishop della Virtus Bologna con 19,88.

Logico quindi che, seppur con i piedi per terra, coach Alessio Cioni sia soddisfatto. “Stiamo andando bene in casa – ha spiegato dopo la gara – ed è importante perchè la salvezza la costruiamo qui al Pala Sammontana. Però, se vogliamo avere obiettivi maggiori, è evidente che serve un salto di qualità anche in trasferta dove finora non abbiamo raccolto punti. Preparare la partita con Battipaglia non è stato facile perchè avevano cambiato allenatore e non sapevamo come avrebbero giocato, ma siamo state brave a fare la nostra pallacanestro ed il risultato si è visto”. E, per chiudere in bellezza, i minuti finali con in campo i cinque prodotti del vivaio: Malquori, Francalanci, Ruffini, Manetti e Lucchesini. “Non è stato un caso – ha aggiunto – l’ho voluto fare perchè queste ragazze le ritrovo qui dopo averle allenate nel vivaio. E’ una cosa che le premia per come stanno lavorando, per i miglioramenti che continuano a fare e per il contributo che stanno dando alla squadra”. E domenica alle 18 si torna al Pala Sammontana per affrontare Vigarano, un’altra gara da affrontare con umiltà e determinazione per fare un altro passo sulla strada della salvezza.

Il link dell’intervista a coach Alessio Cioni dopo la gara


Marco Mainardi
Ufficio Stampa Use/Use Rosa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy