A1 F G1 – Il primo round è di Venezia, sconfitta Schio

0

Umana Reyer Venezia – Famila Wuber Schio 77 – 65 (11-21, 29-32, 49-45, 77-65)

UMANA REYER VENEZIA: Berkani 15 (1/3, 2/9), Gorini NE, Villa* 15 (7/10, 0/3), Nicolodi NE, Pan 12 (2/3, 2/7), Meldere NE, Held*, Cubaj, Fassina* 8 (0/2, 2/5), Santucci, Shepard* 12 (3/6 da 2), Kuier* 15 (6/9, 0/5). Allenatore: Mazzon A.

Tiri da 2: 19/34 – Tiri da 3: 6/29 – Tiri Liberi: 21/28 – Rimbalzi: 44 14+30 (Shepard 23) – Assist: 19 (Villa 5) – Palle Recuperate: 6 (Berkani 2) – Palle Perse: 13 (Berkani 4)

FAMILA WUBER SCHIO: Juhasz* 11 (4/7, 1/2), Bestagno, Sottana 7 (2/7, 1/2), Verona* 12 (4/6, 0/4), Guirantes* 11 (4/10, 1/1), Mutterle NE, Crippa 1 (0/1 da 3), Parks* 12 (3/5, 1/5), Keys* 6 (2/3, 0/1), Penna NE, Reisingerova 5 (2/6 da 2). Allenatore: Dikaioulakos G.

Tiri da 2: 21/44 – Tiri da 3: 4/17 – Tiri Liberi: 11/17 – Rimbalzi: 33 8+25 (Keys 6) – Assist: 15 (Verona 4) – Palle Recuperate: 7 (Verona 2) – Palle Perse: 13 (Verona 3)

Al Taliercio, l’Umana Reyer si impone 77-65 contro la Famila Wuber Schio in gara 1 di Finale Scudetto. Spinte dagli oltre 2500 cuori reyerini presenti a palazzo, le orogranata reagiscono ad un primo quarto complicato (11-21) vincendo le altre tre frazioni conquistando il primo atto della serie. Cinque giocatrici in doppia cifra con Shepard che firma una doppia doppia da 12+23. Sono 19 gli assist di squadra e 44 (contro i 33 delle scledensi) i rimbalzi catturati.
Gara 2 è in programma sempre al Taliercio, venerdì 17 maggio alle ore 21.

La replica di gara 1 andrà in onda su Rai Sport, giovedì 16 maggio alle ore 14.

Fuori dalle 12 rimangono Makurat e Logoh per l’Umana e Sivka per la Famila.

Il quintetto di coach Mazzon è composto da Villa, Held, Fassina, Kuier e Shepard. Fassina inaugura il match con una tripla e due liberi, le scledensi con Parks e Juhasz impattano a quota 5 mettendo poi la testa avanti con un break di 5-0 (5-10). Villa prova a scuotere le sue con un gioco da tre coadiuvata da Kuier, ma le orange sfruttano la loro fisicità allungando a fine frazione 11-21 con le giocate di Reisingerova.

In apertura di secondo quarto Shepard e Fassina firmano il parziale di 7-0 che avvicina le orogranata 18-21 con le ospiti che riescono a sbloccarsi solamente al 17′ con la tripla di Juhasz e il canestro di Verona in contropiede (20-28). Santucci fa il suo rientro in campo dopo 8 mesi ed è poi botta risposta tra Kuier ed ancora Verona (22-30). Le leonesse aumentano la pressione difensiva riuscendo poi a trovare continuità in attacco con la tripla di Pan e il canestro di Villa (27-30). Juhasz continua a punire sotto le plance e i liberi di Shepard sigillano il punteggio sul 29-32 a fine primo tempo.

Al rientro dall’intervallo lungo Villa firma il meno uno, Guirantes risponde subito, ma l’Umana con grinta ed energia riesce a mettere la testa avanti guidata da Shepard (42-37). Sottana con la sua esperienza mette un canestro difficile, ma il Famila subisce la velocità delle padrone di casa che allungano sul +10 con un tecnico fischiato a coach Dikaioulakos (49-39). Sul finale di frazione è ancora capitan Sottana a tenere a contatto la Famila, 49-45 al 30′.

Pan sale in cattedra ad inizio quarto quarto con Cubaj a fare la voce grossa in difesa (53-45). E’ Kuier poi a trovare il nuovo +10, ma le scledensi non mollano un centimetro affidandosi al talento di Guirantes. Shepard viene gravata di un antisportivo che porta Schio sul 59-52. Kuier e Villa sono le armi offensive della Reyer, ed è poi lotta tra Berkani e Verona che danno spettacolo agli oltre 2500 reyerini presenti a Palazzo. Venezia è più cinica e, riuscendo a rimanere concentrata nel finale sfruttando il bonus ospite, controlla fino alla sirena finale vincendo gara 1 77-65.

reyer.it