A1 F4 SF: Harmon trascina Lucca che domina Ragusa

Prova di forza delle toscane che si sbarazzano della Passalacqua, mai in partita. L’ala biancorossa protagonista nel primo tempo chiude con 33 di valutazione in 22 minuti

di Fabrizio Tonelli

Il Basket Le Mura Lucca conquista la sua terza finale di Coppa Italia e si ritroverà di fronte ancora Schio. Nella seconda semifinale al Taliercio la squadra toscana domina in lungo e in largo la Passalacqua Ragusa, infliggendole un pesante parziale che però rispecchia l’andamento dell’incontro. Troppo diverso l’approccio alla partita, l’intensità, la voglia di buttarsi su ogni pallone. ma soprattutto lo spirito di squadra fra le due formazioni.

Da una parte una squadra illuminata dal talento di Jillian Harmon, che sa quello che deve fare, che si esprime  con autorevolezza, dall’altra parte una formazione che dà l’impressione di essere allo sbando, che non dimostra mai di essere un gruppo e dove sono in poche, forse Ndour, a provare a salvare la faccia. Il punteggio finale, 81-49, la dice lunga sulla differenza di valori in campo. Per Lucca è davvero tutto facile, chiude con cinque giocatrici in doppia cifra, con 109 di valutazione (33 Harmon in 22 minuti) contro il 47 di Ragusa.

RAGUSA: Vanloo, Gorini, Ndour, Larkins, Formica.

LUCCA: Dotto, Crippa, Wojta, Harmon, Pedersen.

NEL SEGNO DI HARMON. Lambruschi sceglie il quintetto alto e nelle prime azioni sembra avere ragione. Fornica e Gorini siglano il 4-0 per le Aquile mentre Dotto e Wojta in attacco si infrangono sulla difesa siciliana. Ma poi entra in scena Jillian Harmon che ribalta il copione. Lucca piazza un parziale di 11-0 e dopo il secondio fallo di Ndour entra Consolini. Una tripla di Vanloo e un canestro di Gorini riportano Ragusa a -2, poi è ancora Harmon la protagonista del finale del primo quarto con 6 punti (12 in totale con 4/5 dal campo) che fissano il punteggio sul 21-13. Il secondo quarto si apre sullo stesso binario. La Passalacqua non riesce a reagire, 4 punti consecutivi di Dotto spingono Gesam Gas al 36-19 al 17′. Ndou e Larkins vanno a canestro, così come Gorini ma dall’altra parte arrivanop anche i punti di Tognalini. La zona di Lambruschi non sortisce effetti. Lucca è avanti 44-26 all’intervallo lungo.

PREDOMINIO ASSOLUTO. Chi si  aspetta una reazione di Ragusa dopo l’intervallo si sbaglia. Ormai la Passalacqua sta in campo per dovere di firma. Senza stimoli, senza determinazione, la squadra di Lambruschi commette errori su errori e Lucca ne approfitta per allungare ulteriormente. Non c’è partita, forse non c’è mai stata. Diamanti può ruotare le sue ragazze, risparmiando minuti importanti alle  titolari, in particolare a Harmon, in vista della finale contro Schio. Ragusa esce a testa bassa, Lucca tra gli applausi dei suoi tifosi.

Gesam Gas Le Mura Lucca – Passalacqua Ragusa 81-49 (21-13, 44-26, 64-36)

Lucca: Battisodo 7, Landi, Tognalini 10, Pedersen 6, Dotto 12, Wojta 10, Harmon 16, Crippa 7, Miccoli, Salvestrini, Ngo Ndjock 11, Mandroni 2. Coach Diamanti.

Ragusa: Larkins 8, Consolini 8, Gorini 9, Valerio, Spreafico 6, Formica 4, Bagnara 2, Brunetti, Vanloo 5, Ndour 7. Coach Lambruschi.

Arbitri: Vita di Ancona, Bellamio di Latina e Sartori di Belluno.

Fotogallery a cura di Marco Brioschi e Roberto Liberi

Lucca_Ragusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy