A1 – Finale in volata, San Martino espugna Broni

PF Broni 93 – Fila San Martino di Lupari 60 – 70

di La Redazione

PF Broni 93 – Fila San Martino di Lupari 60 – 70 (18-20, 26-34, 43-46, 60-70)

PF BRONI 93: Orazzo* 3 (0/4, 1/1), Togliani* 12 (2/7, 2/7), Ianezic 5 (1/2, 1/6), Rulli 11 (4/8, 1/3), Castello NE, Roma*, Parmesani* 9 (3/8 da 2), Madera* 18 (5/10, 0/1), Soli 2 (1/3 da 2), Lavezzi NE, Kizer NE, Capra NE
Allenatore: Fontana A.
Tiri da 2: 16/43 – Tiri da 3: 5/18 – Tiri Liberi: 13/15 – Rimbalzi: 41 14+27 (Madera 11) – Assist: 13 (Togliani 4) – Palle Recuperate: 10 (Togliani 3) – Palle Perse: 15 (Togliani 3)
FILA SAN MARTINO DI LUPARI: Anderson* 16 (1/4, 4/11), Fietta, Filippi* 2 (1/4, 0/2), Tonello 6 (2/2 da 3), Pasa* 8 (2/2, 1/1), Toffolo 6 (3/5 da 2), Ciavarella* 19 (4/8, 3/8), Varaldi NE, Sulciute* 12 (6/10, 0/3), Milani NE, Fogg 1 (0/3 da 2)
Allenatore: Abignente G.
Tiri da 2: 17/38 – Tiri da 3: 10/27 – Tiri Liberi: 6/10 – Rimbalzi: 40 14+26 (Anderson 9) – Assist: 20 (Pasa 5) – Palle Recuperate: 10 (Pasa 4) – Palle Perse: 13 (Sulciute 3)
Arbitri: Cappello C., Del Greco S., Ferrara C.

Alla terza trasferta del suo campionato arriva la prima vittoria esterna per il Fila San Martino, che al ritorno in campo dopo due weekend di stop espugna il mai semplice parquet della Pallacanestro Broni. Come in occasione dell’ultima trasferta a Bologna, le giallonere fanno corsa di testa per tutta la partita, ma nel finale si vedono rimontare un vantaggio in doppia cifra e rischiano la beffa. Stavolta però le Lupe la portano a casa, trovando nel finale la lucidità necessaria per piazzare canestri importanti, che valgono il ritorno al successo.

 

1° QUARTO. A inaugurare le marcature è Anderson da dietro l’arco, imitata poco dopo da Ciavarella. Le padrone di casa però rispondono presente, al 4′ la transizione di Madera vale l’8-9. Anche San Martino prova a sfruttare la corsa, e con un paio di contropiedi di Ciavarella (autrice di 9 punti già nel primo quarto) tiene la testa. In assenza di Kizer sotto canestro, è ancora Madera a guidare l’attacco delle biancoverdi, che in un attimo si infiammano e con un 8-0 vanno a trovare anche il sorpasso sul 16-15. Sarà però l’ultimo vantaggio della gara per le padrone di casa, e dall’altra parte è Toffolo a permettere di chiudere avanti di un’incollatura il primo quarto: 18-20.

 

2° QUARTO. Ancora Toffolo va a bersaglio in semigancio col primo canestro della seconda frazione, ma dall’altra parte Orazzo trova la bomba del pareggio a quota 22. Le risponde Pasa in penetrazione, e poi sono un paio di triple di Tonello a dare il via al primo vero break ospite: un 12-2 chiuso da Ciavarella, che prima dell’intervallo regala il +10 al Fila sul 24-34.

 

3° QUARTO. Ma in avvio di terza frazione è tutto da rifare, perché Madera e Togliani piazzano il 5-0 con cui Broni è subito di nuovo a -3 (31-34). San Martino prova a rispondere con le conclusioni di Sulciute e Filippi, ma dopo l’1/8 del primo tempo le padrone di casa si sono sbloccate da fuori: Togliani e Rulli ritrovano così il -1 sul 39-40. La reazione è affidata a Pasa e Sulciute, anche se un bel canestro di Togliani manda le squadre all’ultima pausa con ancora un solo possesso di differenza: 43-46.

 

4° QUARTO. Il quarto periodo si apre con la tripla importante di Ciavarella, imitata poi due volte da Anderson: è un nuovo scatto che permette alle Lupe di toccare il massimo vantaggio sul 45-57 al 33′. Broni però non è ancora pronta ad alzare bandiera bianca, e San Martino non ha la freddezza per chiuderla subito. Ianezic, Madera e Rulli trovano così un 9-0 al rientro dal timeout, con cui lo scarto torna a sole 3 lunghezze (54-57 al 35′). Dall’altra parte Ciavarella estrae due punti dal cilindro per spezzare il break, ma un altro 5-0 firmato Madera restituisce la parità a quota 59, quando mancano appena 2′. A questo punto San Martino trova un’altra tripla importante dall’angolo con Anderson (11 punti nella quarta frazione per lei), e poi Pasa concede il bis da posizione frontale, per il 60-65 entrando nell’ultimo minuto. La difesa tiene, ed è ancora un canestro di fuori, di Ciavarella allo scadere dei 24″, a valere il 60-68 che finalmente preannuncia i titoli di coda.

Uff.Stampa Lupebasket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy