A1 – Gatling esalta Palermo, Empoli con troppe assenti è costretta alla resa

A1 – Gatling esalta Palermo, Empoli con troppe assenti è costretta alla resa

L’Use Scotti Rosa perde 89-63 lo scontro salvezza sul campo di Palermo, ma la gara è condizionata dalle pesantissime assenze con le quali la squadra si presenta in Sicilia.

di La Redazione

PALERMO EMPOLI 89-63

SICILY BY CAR PALERMO
Russo 17, Flores Costa 3, Cooper 8, Miccio 11, Gatling 29, Manzotti 3, El Habbab 2, Cupido 10, Verona 6, Casiglia ne, Caliò ne, Malara ne. All. Coppa (ass. Giordano)

USE SCOTTI ROSA
Stepanova 11, Morris 18, Ruffini 3, Trimboli 18, Narviciute 11, Francalanci, Malquori, Manetti 2, Caparrini, Mathias ne. All. Cioni (ass. Cesaro/Ferradini/Giusti)

Arbitri: Cappello di Porto Empedocle, Bellamio di Latina e Tommasio di Palestrina

Parziali: 22-11, 39-34 (17-23), 66-43 (25-9), 89-63 (25-20)

Più di così difficile pensare di poter fare. L’Use Scotti Rosa perde 89-63 lo scontro salvezza sul campo di Palermo, ma la gara è condizionata dalle pesantissime assenze con le quali la squadra si presenta in Sicilia. Prima della partenza, infatti, Elena Ramò ha rimediato nell’ultimo allenamento una frattura del metecarpo della mano, infortunio che la terrà lontano dai campi per almeno un paio di mesi. Un duro colpo che va aggiungersi a quello di Madonna e, per quanto riguarda la gara di Palermo, al problema alla schiena che tiene fuori l’americana Mathias. Con tre assenze del genere, difficile reggere alle avversarie anche se chi scende in campo, soprattutto le giovanissime, da l’anima e merita quindi solo un grande applauso.

Coach Cioni lancia in quintetto Ruffini e Narviciute, mentre Gating e Morris aprono le danze. Trimboli trova la tripla del 4-7 mentre Cooper è subito un problema per la difesa Scotti. La gara è equilibrata (16-11 al 7′) e nel finale Palermo allunga con un break di 8-0 fino al 22-11 del primo riposo. L’Use Rosa torna finalmente a segnare con Narviciute ma Palermo continua a spingere mentre coach Cioni da spazio a tutte le sue giocatrici, anche alle più giovani. Stepanova trova la via del canestro (33-20) e, dopo essere scivolata sul meno 16 (33-17), la Scotti reagisce e, con un parziale di 2-13 guidato da Narviciute, Morris e Stepanova, si riavvicina fino al meno 5: 35-30. C’è gloria anche per Trimboli (37-32) ed a metà partita il tabellone segna 39-34. Si riparte ancora con Stepanova a segno ma Palermo replica con un 15-0 di parziale (54-36). Ruffini sigla il 54-38 e subito dopo ritrova la via del canestro anche Morris. Palermo, però, ha ormai la partita in mano e tocca il massimo vantaggio sul 64-40 fino al 66-43 della terza frazione, chiusa con il parziale di 25-9. A quel punto non c’è più partita anche se l’Use Rosa la porta in fondo lottando al massimo delle proprie possibilità. Finisce 89-63 ed ora la squadra si prepara alla prossima gara prevista per lunedì 6 gennaio alle 17 al Pala Sammontana contro Geas Sesto.


Marco Mainardi
Ufficio Stampa Use/Use Rosa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy