A1 – Il derby toscano è di Empoli, Lucca battuta

USE Scotti Rosa Empoli – Gesam Gas E Luce Le Mura Lucca 83 – 79

di La Redazione

USE Scotti Rosa Empoli – Gesam Gas E Luce Le Mura Lucca 83 – 79 (27-17, 42-36, 66-53, 83-79)

USE SCOTTI ROSA EMPOLI: Smalls* 18 (4/7, 1/5), Ruffini, Premasunac* 25 (10/13, 0/1), Lucchesini NE, Chagas 8 (1/5, 1/3), Baldelli* 12 (1/2, 3/4), Francalanci NE, Malquori NE, Ravelli* 5 (0/2, 1/5), Manetti, Narviciute, Mathias* 15 (5/9, 0/1)
Allenatore: Cioni A.
Tiri da 2: 21/39 – Tiri da 3: 6/19 – Tiri Liberi: 23/29 – Rimbalzi: 44 17+27 (Premasunac 20) – Assist: 13 (Chagas 4) – Palle Recuperate: 7 (Baldelli 4) – Palle Perse: 20 (Mathias 5)
GESAM GAS E LUCE LE MURA LUCCA: Jakubcova* 8 (2/6, 1/1), Spreafico* 21 (1/1, 3/9), Pastrello 5 (0/2, 1/3), Russo* 6 (2/3, 0/3), Orsili 3 (0/2, 1/2), Miccoli* 8 (1/4, 2/3), Pallotta NE, Harper* 14 (5/10, 1/4), Smorto 3 (1/2, 0/2), Tunstull 11 (5/8 da 2)
Allenatore: Iurlaro F.
Tiri da 2: 17/38 – Tiri da 3: 9/27 – Tiri Liberi: 18/21 – Rimbalzi: 28 11+17 (Jakubcova 7) – Assist: 10 (Harper 4) – Palle Recuperate: 8 (Russo 2) – Palle Perse: 13 (Tunstull 3) – Cinque Falli: Jakubcova, Miccoli
Arbitri: Ursi S., Saraceni A., Mignogna C.

A raccontarla tutta ci sarebbe da scrivere un libro visti i tanti cambiamenti di scena e le tante storie che il derby toscano di A1 racchiude. Intanto partiamo dal titolo, ovvero dalla Scotti che batte anche Lucca per 83-79 mantenendo così l’imbattibilità interna, portandosi a quota sei in classifica e togliendosi la soddisfazione di battere per la prima volta nella massima categoria le ‘cugine’. E poi un paio di queste storie vanno comunque raccontate, ad esempio di questa americana di nome Erin Mathias a cui cede una caviglia dopo pochi minuti ma che, stringendo i denti e ignorando il dolore ed i rischi del problema fisico, non solo torna in campo ma si permette pure il lusso di un gioco da 3 punti nel finale a dir poco decisivo chiudendo con 15 sul tabellino. O della bionda croata Premasunac che chiude con 25 punti e 20 rimbalzi, davanti ai quali c’è poco da dire se non alzarsi in piedi a batterle le mani nell’ordine per la partita disputata, per come ha giocato questo primo scorcio di stagione e per la convocazione in Nazionale. E accanto a loro una squadra che questa partita prima pare dominarla, poi se la vede scivolare di mano fino a quando, una volta ripresa sul 70-70, ritrova la forza e la voglia di prendersi due punti più che meritata.
Le nuvole si addensano sulla Scotti dopo 3 minuti quando Mathias cade toccandosi la caviglia destra. Mentre Baldelli non sbaglia le tre triple tentate, Premasunac si mette a lottare sotto le plance segnando 14 punti sui 27 con cui la Scotti chiude la prima frazione contro i 17 di Lucca. Nel secondo tempino entra in partita Harper e Gesam firma un parziale di 4-14. Mathias è di nuovo in campo seppur un po’ zoppicante e la Scotti soffre molto la difesa allungata delle rivali. Sul 34-31 proprio Mathias va a segno e Baldelli ribadisce il 39-33. La tripla di Chagas è quella del 42-36 con cui le due squadre vanno al riposo lungo. In campo torna una Scotti spumeggiante e, mentre Iacubkova ha problemi di falli, Smalls suggella un 8-3 di parziale che vale il 50-39. Un gioco da 3 punti di Chagas e la solita Premasunac fanno toccare all’Use Rosa il più 15 (66-51) ed all’ultimo riposo siamo 66-53. Un parzialone della Gesam di 4-17 fa correre un brivido all’Use Rosa visto che Spreafico aggancia la Scotti a quota 70, momento in cui la squadra di Alessio Cioni reagisce da grande. Premasunac segna il 72-70, Mathias un gioco da 3 per il 75-70 e subito dopo Smalls dalla lunetta il 77-70. Spreafico riporta le ospiti sul 77-75 e qui ci pensa Baldelli a prendersi la responsabilità del tiro che vale il 79-75. Ancora Spreafico per il 79-77, ma ormai alla fine mancano 15 secondi e Lucca non può che ricorrere al fallo sistematico. Smalls e Premasunac sono glaciali dalla lunetta e la Scotti vince 83-79. E sabato alle 15 difficile trasferta a Bologna.

Uff.Stampa Use Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy