A1 – Il Geas convince poco, ma batte le Lupe

A1 – Il Geas convince poco, ma batte le Lupe

13 punti a testa per Gwathmey, Verona ed Ercoli.

di La Redazione

Nell’intenso scrimmage giocato al PalaNat contro San Martino di Lupari, l’Allianz Geas convince di meno rispetto alle amichevoli precedenti, soprattutto per l’approccio alla partita, anche se in campo si sono comunque viste cose positive.

 

In una gara dai punteggi abbastanza bassi, le rossonere sono riuscite a tenere i ritmi alti e a provare gli schemi visti in allenamento. E anche dal punto di vista dell’inserimento delle nuove Gwathmey, Graves, Gilli e Ronchi ci sono state buone note. Rientro convincente di Ercoli, che dopo il leggero infortunio della scorsa settimana mette a segno 13 punti. Tra le ragazze di coach Zanotti ancora in stop precauzionale Panzera, mentre per le venete erano out le nuove arrivate Fogg e Traoré.

COACH ZANOTTI – “L’obbiettivo di questi incontri amichevoli è fare ogni volta un piccolo passo in avanti: questa volta non ci siamo riuscite. Le ragazze hanno prestato poca attenzione alle cose fatte in passato: c’è stato un problema nell’atteggiamento e nell’aver concesso diverse occasioni alle avversarie. Non sono contenta per l’approccio alla partita mostrato. Ci vuole più attenzione: la gara dovrebbe essere il riflesso del lavoro svolto in palestra. Un complimento a San Martino, che ha disputato un match molto intenso”.

Allianz Geas – San Martino di Lupari 13-14; 12-20; 23-14; 15-12

Allianz Geas: Gwathmey 13, Arturi 3, Ronchi 5, Verona 13, Crudo 7, Oroszova 3, Merisio, Graves 6, Gilli, Ercoli 13. All.: Zanotti.

Nella terza amichevole del suo precampionato, il Fila San Martino è autore di una bella prova sul mai facile campo del Geas Sesto San Giovanni.
Pur senza le indisponibili Traoré e Fogg, le Lupe partono bene e si aggiudicano i primi due parziali, fissando il tabellone sul 13-14 e sul 12-20. Ottima l’attenzione difensiva delle giallonere, che anche in attacco possono contare su una buona prova corale, ispirata in particolar modo da Ciavarella e Sulciute.

Pochi minuti in campo invece nella ripresa per la lituana, risparmiata dallo staff. Le Lupe hanno comunque continuato a giocare in maniera tosta, anche se col passare dei minuti la stanchezza si è fatta sentire. Guidata dalle buone prove di Verona, Ercoli e in particolare dell’ex Gwathmey, Sesto San Giovanni si è portata a casa il terzo parziale per 23-14, aggiudicandosi poi anche l’ultima equilibrata frazione per 15-12. Alla fine il punteggio complessivo è stato di 63-60 per le padrone di casa.
Nel Fila ottime performance anche per le più giovani: in vari momenti coach Abignente ha schierato un quintetto tutto italiano e dall’età media molto bassa, ottenendo buone risposte dalle varie Pasa, Toffolo, Arado, Giordano, Milani.
Domenica prossima ci sarà la rivincita a San Martino di Lupari, nell’ultima amichevole (anche in questo caso a porte chiuse) della preseason giallonera.

«Sono molto contento della prestazione delle ragazze – ha commentato a fine partita coach Abignente – Al di là dei dati numerici e dei parziali, che in questo momento mi interessano poco, ho visto molti progressi rispetto alla partita con Venezia, che mi hanno fatto piacere. Oltretutto abbiamo giocato senza due straniere, e per più di metà partita abbiamo avuto una squadra tutta italiana in campo. Ora vediamo di andare avanti così, e speriamo di recuperare presto chi finora non ha potuto esserci».
 
Ufficio stampa delle due squadre

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy