A1 – Il Geas parte forte e poi controlla, San Martino al tappeto

Allianz Geas Sesto San Giovanni – Fila San Martino di Lupari 76 – 51

di La Redazione

Allianz Sesto San Giovanni – Fila San Martino 76-51

GEAS BASKET: Gwathmey 19 (7/8, 1/5), Arturi 10 (1/1, 2/3), Ronchi (0/1 da tre), Verona 8 (2/5, 0/2), Crudo 4 (0/3, 1/3), Oroszova 16 (4/8, 2/3), Merisio (0/1 da tre), Graves 12 (5/10, 0/1), Gilli 5 (2/2), Pellegrini, Ercoli 2 (1/3). All. Zanotti.
BASKET SAN MARTINO: Anderson 8 (4/6, 0/3), Fietta 2 (1/3, 0/1), Filippi 5 (1/5 da tre), Tonello 3 (1/5 da tre), Pasa (0/1, 0/2), Toffolo 6 (2/4, 0/2), Ciavarella 6 (1/4, 0/3), Giordano ne, Sulciute 13 (3/6, 1/1), Milani, Fogg 8 (3/4). All. Abignente.
ARBITRI: Patti di Montesilvano (PE), Maschietto di Treviso e Doronin di Perugia.
PARZIALI: 29-10, 38-22, 60-39.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Geas 22/40, San Martino 14/28. Tiri da tre: Geas 6/19, San Martino 3/22. Tiri liberi: Geas 14/16, San Martino 14/17. Rimbalzi: Geas 38 (Graves 9), San Martino 27 (Sulciute 8). Assist: Geas 18 (Crudo 5), San Martino 10 (Pasa 4).

La prima trasferta del campionato è da dimenticare per il Fila, che sul campo di Sesto San Giovanni cede nettamente all’Allianz Geas. Gara scoppiettante fin dai primissimi minuti per le padrone di casa, partite con percentuali stellari che hanno permesso loro di trovare subito il break. San Martino ha provato a lottare per rimanere in linea di galleggiamento, ma alla fine ha dovuto alzare bandiera bianca contro un’avversaria che ha dimostrato di essere in questo momento a un livello superiore.

1° QUARTO. C’è subito Jolene Anderson, al debutto stagionale, in quintetto per la formazione giallonera. A partire alla grande sono però le padrone di casa, a segno con tre piazzati di Verona e Oroszova sui primi tre possessi, inframmezzati solo dalla tripla di Sulciute. È un avvio che non ha alcun margine di manovra per le Lupe, perché Sesto San Giovanni continua a non sbagliare nulla: 8 canestri su 8 tentativi nei primi 4′, per il 19-5. Nel frattempo arrivano i primi punti in maglia Fila di Anderson, ma l’ondata lombarda è travolgente e non bastano due timeout in pochi minuti a fermarla. Con Graves il vantaggio arriverà già a 21 lunghezze (29-8) prima della pausa.

2° QUARTO. Passata la sfuriata avversaria, il Fila prova finalmente a mettersi in partita nel secondo periodo, quando le percentuali del Geas tornano normali. Col buon impatto dalla panchina di Toffolo, le Lupe rosicchiano parte del gap, anche se i punti a tabellone continuano ad essere pochi. Con Anderson e Sulciute si arriva a 22 prima di metà gara, ma la partita è saldamente in mano alle padrone di casa, avanti di 16 all’intervallo.

3° QUARTO. San Martino apre la terza frazione con l’obiettivo di non arrendersi, anche se nel tentativo di alzare l’intensità difensiva aumentano anche i falli. Sulciute, migliore delle sue con 13 punti e 8 rimbalzi, fa toccare il -14. Dall’altra parte però le due ex Gwathmey e Oroszova sono in palla, e permettono all’Allianz di mantenere sempre un margine di sicurezza.

4° QUARTO. Sesto San Giovanni è squadra solida e gioca l’ultimo quarto in maniera autoritaria, allungando nel finale. Il Fila invece conferma di non attraversare un buon momento offensivo (il 13% da tre pesa non poco), e deve arrendersi. Si tornerà dunque in palestra con l’obiettivo di crescere e migliorare, e inserire sempre più Anderson nei meccanismi di una squadra che solo da pochi giorni ha iniziato finalmente – per la prima volta in stagione – ad allenarsi al completo.

Ufficio Stampa Lupebasket

Fotogallery a cura di Marco Brioschi

MAR_BRI7202

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy