A1 – Il PalaSammontana è un fortino: Empoli doma Vigarano

La legge del Pala Sammontana si applica per la quinta volta. La Scotti mantiene l’imbattibilità interna superando per 79-62 Vigarano al termine di una prestazione ancora una volta ottima.

di La Redazione

La legge del Pala Sammontana si applica per la quinta volta. La Scotti mantiene l’imbattibilità interna superando per 79-62 Vigarano al termine di una prestazione ancora una volta ottima. Ad onor del vero la squadra balbetta un po’ nella prima frazione ma, proprio il fatto che questo venga notato, testimonia di come quest’anno la squadra venga vista con occhi diversi ed abbia una sempre maggiore dimestichezza con questa categoria. Anche se la classifica è bugiarda perché mancano partire da recuperare, l’Use Rosa va a letto in questa domenica sera dormendo sul cuscino del quarto posto, una cosa assolutamente non banale. Certo, la strada è lunga ma la sensazione è di una squadra che sta lavorando bene e cresce partita dopo partita. Prima di raccontarla questa gara, un paio di cose belle da mettere in evidenza: le cento partite in serie A1 di Ravelli, premiata prima della gara per il traguardo dal presidente Piero Benassai e dalla dirigente Francesca Papini, e l’omaggio delle due argentine in campo (Chagas e Rosset) a Maradona con un segno di lutto sulla maglia.

L’avvio, come detto, non è propriamente brillante anche se Ravelli festeggia subito a modo suo con una tripla, imitata da Baldelli. Vigarano c’è e le ferraresi, prive di Policari, si portano sul 6/10 con Valensin. Lo spavento è quando cade a terra Premasunac toccandosi una caviglia per una distorsione che si rivelerà, per fortuna sua e della squadra, leggera. Le difese sono allegre e, se il poco pubblico presente si diverte, lo stesso non fa coach Cioni quando alza gli occhi al tabellone e vede il 19-20 della prima frazione. Sarà pure un caso ma, quando torna Premasunac e la difesa sale di colpi, la gara svolta. Il parziale è di 9-0, grazie anche a Smalls che entra prepotentemente in partita e Mathias per la quale, ormai, si sprecano gli aggettivi. La frazione finirà 24-13 con Baldelli e Premasunac protagoniste a referto. Al riposo lungo si va sul 43-33 e la storia non cambia al ritorno in campo con un parziale di 8-2, manco a dirlo di Premasunac e Mathias. E’ Ravelli a firmare il più 20 (64-44) e nel finale Vigarano reagisce chiudendo al 30’ sul 64-52. E’ di Manetti il primo canestro del parziale finale che vede Vigarano arrivare fino al 66-55. E qui ecco salire sulla scena Ruffini con cinque punti pesantissimi. Vista l’aria Smalls capisce che è il momento di chiuderla e mette cinque punti per il 79-57. Da lì in poi è solo per lo spettacolo e per rivedere in campo nei minuti finali, come domenica scorsa, le cinque giocatrici nate e cresciute nel vivaio biancorosso. La Scotti vince 79-62 e si prepara alla trasferta di sabato prossimo alle 15 a Sassari. E se arrivasse la vittoria….

79-62

USE SCOTTI ROSA

Smalls 21, Premasunac 13, Baldelli 9, Ravelli 8, Mathias 17, Ruffini 5, Lucchesini, Chagas 4, Francalanci, Malquori, Narviciute. All. Cioni (ass. Cesaro/Ferradini/Giusti)

DONDI MULTISTORE VIGARANO

Tapley 11, Landi, Valensin 15, Rosset 19, Yurkevichius 6, Bestagno, Sorrentino 3, Albano 8, Colantoni ne, Bangoli ne, Migani ne, Castelli ne. All. Castelli (ass. Balistreri/Damaschi)

Arbitri: Salustri di Roma, Doronin di Perugia, Marzulli di Pisa

Parziali: 19-20, 43-33 (24-13), 64-52 (21-19), 79-62 (15-10)

Le statistiche della partita

https://www.fibalivestats.com/u/LEGBF/1743700/bs.html

Marco Mainardi
Ufficio Stampa Use/Use Rosa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy