A1 – L’Acqua & Sapone affonda sotto i colpi di una combattiva Reyer Venezia

A1 – L’Acqua & Sapone affonda sotto i colpi di una combattiva Reyer Venezia

di Diego Alunni

Si accendono i riflettori del Pala Morandi per la stagione 2014/2015 per l’esordio casalingo dell’Acqua & Sapone Umbertide. Dopo l’Opening Day vittorioso svoltosi a San Martino di Lupari contro Trieste, le ragazze del Presidente Paolo Betti hanno espugnato nella seconda giornata di campionato il Pala Mariotti di La Spezia con una bella prova di tutto il collettivo. L’avversario di giornata, curiosamente, si chiama Reyer Venezia, ovvero lo stesso che le biancoblu avevano affrontato nell’ultima amichevole prestagionale vincendo con largo scarto il Memorial Gianni Palazzetti. In casa Acqua & Sapone coach Serventi può schierare tutte le sue effettive, mentre per le orogranata di Liberalotto rientra Dotto F.dopo l’infortunio al dito che l’aveva costretta ai box per il derby perso contro San Martino di Lupari, ma perde per un fastidioso infortunio alla caviglia la lunga Alessandra Formica. Quintetto ideale per Umbertide con Dotto C., Consolini, Gemelos, Robbins, Swords, la Reyer risponde con Dotto F., Bagnara, Mc Callum, Mandache, Ruzickova. Prime fasi di gioco con le difese molto attente, tanto che il primo punto viene segnato da Swords dalla lunetta. Poi le due gemelle del basket femminile italiano si sfidano dai 6.75, segna Caterina per Umbertide, risponde Francesca l’azione successiva. Venezia è determinata e attacca il canestro ad ogni azione, attirando l’aiuto e scaricando per le tiratrici che non sbagliano un colpo dalla lunga distanza. Melchiori e Carangelo subentrate dalla panchina spingono la Reyer al massimo vantaggio sul 21-13 con Consolini che prova a ricucire le distanze con una penetrazione delle sue ma Swords si fa scappare Ruzickova che penetra sul fondo e deposita i due punti sulla sirena. Venezia chiude cosi il primo quarto in vantaggio 15-23.

Sostituzioni per entrambe le panchine, per le orogranata entrano Penna e Sandri e Serventi butta nella mischia Bona e Milazzo che dopo meno di un minuto è costretta ad abbandonare il campo dopo aver subito un blocco in movimento da Mandache. L’Acqua & Sapone inizia piano piano a chiudere le maglie in difesa, Venezia abbassa vertiginosamente le percentuali al tiro e Umbertide ritorna prepotentemente  in partita grazie alle iniziative di Gemelos e delle due lunghe Robbins e Swords . Parziale di 15-5 e Acqua & Sapone che torna in vantaggio quando sul cronometro manca 1’40”. Ancora Swords cattura un buon rimbalzo offensivo e porta a +4 Umbertide prima che Dotto F. dall’arco dei 6.75 insacchi una tripla importante che porta le due squadre al riposo con la truppa di Serventi in vantaggio con il punteggio di 32-31 dopo un secondo quarto dedicato a rincorrere.

Si ricomincia subito fortissimo, ritmi alti. Swords realizza, Mandache però con due pregevoli arresti e tiri dalla media riporta Venezia avanti di 1. Le due squadre si rispondono colpo su colpo con continui ribaltamenti di fronte. Swords prende in mano la situazione ed è la prima giocatrice a raggiungere la doppia cifra. Venezia però alterna difesa a uomo, a zona e zone press e mette in difficoltà Consolini e compagne. Ruzickova con un ottimo movimento spalle a canestro porta a +3 Venezia. Serventi chiama time-out per ridisegnare l’attacco e allungare la difesa. Robbins è scatenata sotto le plance, cattura tutti i rimbalzi e segna. Sul +1  Melchiori parte in contropiede, Robbins la ferma fallosamente, gli arbitri decidono per l’antisportivo che però la giovane orogranata non sfrutta facendo uno 0/2 dalla lunetta, Carangelo però sulla sirena trova una fortunosa tripla da oltre 7 metri e Venezia chiude in vantaggio il terzo parziale sul 50-46.

La Reyer rientra determinata e concentrata a portare a casa il risultato. Le difese la fanno da padrone e Ruzickova spinge le compagne a +7.  Serventi chiama time-out ma l’Acqua & Sapone non riesce ad attaccare la zona delle venete mentre Dotto F. sul ribaltamento di fronte segna e subisce fallo raggiungendo cosi le 10 lunghezze di vantaggio 47-57. Umbertide non vuole cedere, Dotto C.  suona la carica, realizza due tiri liberi, poi imposta per Robbins. Capitan Consolini insacca da 3 sulla sirena dei 24 e Liberalotto chiama time-out. Umbertide rientra con il pressing, battuto da Mc Callum. La partita si scalda, Dotto C. senza paura attacca la zona e realizza il -2. Mc Callum non ci sta e insacca da 3. E’ una partita equlibratissima, Swords e Gemelos tengono in vita Umbertide, Mandache riporta a +4 Venezia. Dotto F. in penetrazione allunga il vantaggio. Gemelos da oltre 8 metri fa sperare il pubblico, ma Mandache ristabilisce le distanze e Dotto F. scrive la parola fine dalla lunetta. La Reyer Venezia vince meritatamente per 71-65 una partita in cui l’Acqua & Sapone non è riuscita a rimanere concentrata per tutti i 40 minuti di gioco, subendo la difesa e l’aggressività delle lagunari soprattutto nei continui cambi di difesa. Ottima la partita di Robbins che ha cercato fino alla fine di sovvertire il risultato non solo in termini di punti e rimbalzi, ma anche per quanto riguarda la presenza sul parquet. Solita prestazione da doppia doppia anche per Swords (18+13) e buona anche la partita di Dotto C., un pò in ombra Consolini e Gemelos che non hanno saputo lasciare il segno. In casa Reyer Ruzickova e Dotto F. sono state determinanti per la vittoria costruendo quell’asse play-pivot che anche a Lucca aveva fatto molto bene. Ci sarà subito modo di rifarsi comunque per l’Acqua & Sapone che mercoledi sarà impegnata a Napoli nel turno infrasettimanale e poi tornerà tra le mura amiche Domenica 26 Ottobre per sfidare San Martino di Lupari.

ACQUA & SAPONE UMBERTIDE – REYER VENEZIA

Acqua & Sapone Umbertide: Consolini 9, Cabrini, Pegoraro, Ortolani, Bona, Milazzo, Dotto C. 12, Robbins 12, Villarini, Santucci 2, Gemelos 12, Swords 18. All. Serventi

Reyer Venezia: Melchiori 3, Carangelo 7, Pertile, Bagnara 4, Sandri, Dotto F. 15, Ruzickova 15, Mc Callum 11, Mandache 12, Penna 4. All. Liberalotto

Fotogallery a cura di Luca Berdini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy