A1 – Lucca parte col piede giusto e sbanca il parquet del Fila

Lucca San Martino 51-62

di La Redazione

Lucca San Martino 51-62(14-8, 30-27 e 40-46)

Fila S.Martino di Lupari: Guarise ne, Fietta 5, Filippi 10, Tonello 4, Pasa 12, Toffolo, Ciavarella 3, Vardaldi ne, Giordano, Sulciute 7, Milani 3 e Fogg 9 Allenatore: Gianluca Abignente
Gesam Gas e Luce Lucca: Azzi ne, Jakubcova 10, Cibeca ne, Spreafico 15, Pastrello 5, Russo 8, Orsili 9, Miccoli 2, Pallotta ne, Smorto 3 e Tunstull 5 Allenatore: Francesco Iurlaro
Arbitri: Boscolo Nale, Marziali e Bonotto

La prima partita della Techfind Serie A1 consegna al Gesam Gas e Luce Lucca un’autoritaria affermazione sul difficile parquet del Fila San Martino di Lupari. Il 51-62 rende merito alla maiuscola prestazione de Le Mura, brava ad riannodare i fili del match dopo un difficile primo quarto. Come ha affermato Francesco Iurlaro al termine del confronto, questa è stata la vittoria di un gruppo che, ancora privo di Linnae Harper, si dimostra già solido ed affiatato. La chiave di volta della serata è stata la crescente intensità messa in campo da Lucca, causando così le molte palle perse delle patavine (23 complessive). Le Mura ha palesato una brillante condizione atletica, altro fattore determinante ai fini dell’esito finale.

Le padrone di casa iniziano il primo quarto della stagione 2020-2021 sul parquet con Fogg, Sulciute, Ciavarella, Tonello e Fietta. Lucca replica con lo starting five tipo della Supercoppa Italiana, ossia Jakubcova e Miccoli sotto le plance, Smorto in versione ala piccola, capitan Spreafico come guardia e Francesca Russso in cabina di regia. Assenti, come noto, un’americana a testa: l’ex Venezia Anderson tra le giallonere, Linnae Harper per Le Mura. I dieci minuti d’apertura non vedono un grande ritmo, con tanta difficoltà da parte di entrambe le contendenti nel muovere velocemente la palla. Dai blocchi, comunque, esce meglio Fila che scappa sul 7-0 grazie ai cinque punti di Fogg e allo spunto di Ciavarella. Lucca rompe l’incantesimo dopo 3’36’ per effetto dai due tiri liberi messi a segno da Miccoli. Pasa, forse la migliore della Lupe, allunga il divario sul momentaneo 11-4. Difficoltà, statistiche alla mano, ai liberi per entrambe le squadre. Il quarto termina sul 14-8 con Lucca che pare aver preso, nel minuto finale, le misure al Fila.

La tripla in apertura di secondo periodo targata Orsili è il primo segnale di un Gesam Gas e Luce centrato definitivamente sulla partita. Capitan Spreafico entra a referto con la prima delle sue cinque “bombe” della serata accorciando il distacco sul 19-15. L’immediata replica con la stessa moneta di Sulciute non scalfisce più di tanto il morale della squadra di coach Iurlaro, capace ora di difendere con grande intensità e di limitare le lunghe leve di Fogg. L’assist di Spreafico per il canestro da sottomisura di Silvia Pastrello vale il momentaneo pareggio sul 27-27. A San Martino spetta l’ultima azione, sfruttata alla perfezione da una tripla di Milani proprio a fil di sirena. Episodi del genere potrebbero avere dei risvolti psicologici pesanti nell’economia del proseguo della partita. Non è il caso del Basket Le Mura che, anzi, ritorna in campo alzando ulteriormente i giri del proprio motore. Il tandem Miccoli-Spreafico confezionano il primo vantaggio di serata per Lucca sul 30-32, subito cancellato dal gioco da quattro punti, tripla più libero aggiuntivo, estratto dal cilindro di capitan Tonello. Sarà l’ultimo vantaggio di marca locale della serata. La solidità difensiva delle giallonere ospiti, una muta che evidentemente porta bene, diventa difficile da scalfire da San Martino che accusa, adesso, la manovra offensiva di Lucca. Jakubcova e Tunstull si fanno valere sotto le plance, così come Pastrello spara una “bomba” dalla distanza. Di grandissima importanza è la magia di Giovanna Elena Smorto, capace di siglare un buzzer beater di tabella quando erano rimasti solo due secondi sul cronometro.

Avanti di sei lunghezze (40-46) in avvio del quarto decisivo, Gesam Gas e Luce riparte con una tripla di una positiva Alessandra Orsili. I tentativi di rientrare nel punteggio del team di coach Abignente si infrangono sulla difesa di Lucca che tocca al +14 sul 46-60 con una tripla di Francesca Russo. Buona la prima per il Basket Le Mura, atteso mercoledì 7 ottobre alle 21 dal confronto contro la quotata Geas Sesto S. Giovanni.

Uff.Stampa Basket Le Mura Lucca

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy