A1 – Lucca risorge e sbanca San Martino di Lupari

0

LUCCA SAN MARTINO 60-75 (12-14, 33-34 e 45-52)

Fila San Martino di Lupari: Washington 21, Guarise 3, Verona, Milazzo 10, Ianezic, Pastrello 13, Frigo ne, Russo 2, Kaczamarczyk 3, Arado ne, Diakhoumpa ne e Dedic 8 Allenatore: Lorenzo Serventi

Gesam Gas e Luce Lucca: Cappellotto ne, Treffers 17, Natali 16, Tulonen, Parmesani 11, Bocchetti 10, Miccoli 9, Gilli 4, Frustaci e Morrison 8 Allenatore. Luca Andreoli

Arbitri: Paolo Puccini, Maria Giulia Forni e Andrea Cassinadri

La vittoria del gruppo. Può essere sintetizzato così il primo blitz stagionale del Gesam Gas e Luce Lucca, corsaro per il terzo anno di fila sul parquet del Fila San Martino. Il 60-75 finale, molto pesante sia ai fini della classifica ma anche sul piano psicologico, racconta di una solida prestazione di squadra, ben quattro cestiste in doppia cifra (Treffers, Natali, Parmesani e Bocchietti), di fronte a un avversario di ottimo livello. Alla squadra di Serventi, sempre costretta a rincorrere nel punteggio, non sono bastati i 21 punti di Washington e i 13 di Pastrello.

Treffers, Miccoli, Parmesani, Natali e Morrison è lo starting five scelto da Luca Andreoli. Le giallonere replicano con Kaczmarczyk, Dedic, Pastrello, Washington e Milazzo. Incoraggiante l’approccio alle ostilità delle ospiti, con uno 0-7 di parziale griffato Miccoli, Natali e Parmesani. Lupebasket patisce l’intensità di Gesam Gas e Luce Lucca, che pare essere tornata quella dei giorni migliori. Il problema, di contro, per il team lucchese è rappresentato da quelle pause, a volte prolungato, che danno il via libera alla reazione delle avversarie di turno. Non ne fa eccezione San Martino capace di salire, in un batter d’occhio, sul 9-7 grazie ai guizzi di Pastrello, la più ispirata delle ex di turno, Washington e alla tripla di Kaczmarczyk. Il gioco da tre, canestro più libero supplementare a referto, di Kourtney Treffers rinvigorisce la truppa biancorossa, che chiude il quarto iniziale sul 12-14.

Identico l’andamento dei successivi dieci minuti; Lucca a fare la lepre, San Martino che con la forza dei nervi ricuce il gap. Se le straniere toscane continuano a latitare, anche se il loro momento arriverà nel secondo tempo, ci pensa il comparto italiano a fare la voce grossa. L’asse Natali-Miccoli regala punti e giocate d’alta scuola, come il contropiede finalizzato dal capitano per il momentaneo 18-27. Il time-out chiamato da Serventi inibisce l’inerzia ospite, scaturendo un nuovo parziale, questa volta di 11-0, di marca veneta. Grandi protagoniste Delicia Washington, miglior marcatrice di serata con 21 punti, Dedic e Pastrello. Sul 29-27, i sette punti filati di Sara Bocchetti, tra i quali un clamoroso gioco da quattro punti, permettono a Lucca di ritrovare il vantaggio e andare all’intervallo lungo sul 33-34. Una sola lunghezza, ma dal grosso valore mentale.

Al rientro dagli spogliatoi, infatti, Gesam Gas e Luce stringe le maglie della propria difesa. Ci vorranno ben 5’16’’ prima che le giallonere, nel frattempo scivolate sul 33-41 (Parmesani sugli scudi), riescano a sbloccarsi con Washington. Risalito fino al 42-43, San Martino di Lupari viene punito dal secondo gioco da tre punti di Kourtney Treffers. Da questo momento in poi, il pivot olandese sarà letteralmente incontrastabile. Una “bomba” di Giulia Natali spedisce Lucca sul 45-52.

Nel quarto finale, come detto, ha prendersi la scena è il numero otto ospite, assoluta dominatrice del pitturato con 17 punti e 13 rimbalzi. Un paio di tagli sotto canestro di Treffers, suffragati da Gilli, valgono il 47-62. La tripla del centro olandese, non proprio la specialità della casa, lancia il Gesam Gas e Luce Lucca verso la terza vittoria stagionale. Milazzo tenta di innescare una rimonta che avrebbe del clamoroso, ma prima Morrison e poi Bocchetti fanno scorrere, con largo anticipo, i titoli di coda sul match.

UFF.STAMPA BASKET LE MURA