A1 – Memorial Palazzetti: L'Acqua & Sapone Umbertide vince e convince contro la Reyer Venezia

0


Dopo l’amichevole di Mercoledi 27 contro l’Azzurra Ceprini Orvieto vinta nettamente con il punteggio di 70-41, l’Acqua & Sapone Umbertide scende in campo contro la Reyer Venezia per l’ultimo test pre campionato nel giorno del 4° Memorial Gianni Palazzetti, storico tifoso della società umbertidese. Test sicuramente impegnativo per entrambe le compagini e soprattutto molto importante per i due allenatori per capire a che punto sono le proprie squadre a una settimana dall’inizio del campionato. Per coach Serventi solita assenza del playmaker Giulia Pegoraro, che sta continuando nel percorso di terapie per l’infortunio alla caviglia che l’ha costretta a rimanere fuori per tutto il periodo delle amichevoli. La Reyer di Liberalotto arriva ad Umbertide con tutte le proprie effettive tranne la giovane Elisa Penna. Dotto, Gemelos, Consolini, Robbins e Swords il quintetto iniziale di Serventi, Liberalotto risponde con Dotto, Bagnara, Mandache, Mc Callum e Formica. Dopo due minuti abbastanza confusi, Dotto F. sfrutta una palla persa e va a depositare in fondo alla retina i primi due punti del match. E’ solo un fuoco di paglia però perchè Umbertide apre un parziale di 13-0 grazie alle iniziative di Gemelos e alla presenza importante di Swords sotto le plance e Liberalotto è costretto a chiamare time-out dopo 5 minuti sul 13-2. Mandache al rientro dal minuto interrompe il digiuno con un arresto e tiro dalla media. Umbertide però non si ferma, continua ad attaccare bene il ferro e si guadagna numerose gite in lunetta con Dotto e Swords che è la prima giocatrice a raggiungere la doppia cifra. Per la Reyer solo il capitano Mandache tiene a galla la squadra prima segnando da 3 e poi con due arresti e tiro di pregevole fattura. Alla prima sirena la squadra di Serventi è davanti con il punteggio di 19-11.
Liberalotto inserisce Ruzickova, Sandri e Carangelo e le sostituzioni sortiscono l’effetto sperato. La lunga ex Lucca infatti segna 6 punti consecutivi riportando a contatto Venezia sul -3 quando Serventi è costretto a chiamare time-out. Umbertide rientra bene, Dotto e Consolini sugli scarichi puniscono da 3 e ancora la solita Swords nel pitturato ricacciano indietro la Reyer costringendo Liberalotto al time-out sul 19-28 per non far scappare via le umbre. La partita sembra fermarsi a metà del secondo quarto con la palla che non vuole saperne di entrare. Consolini con un 2/2 dalla linea della carità sblocca il risultato rimettendo la doppia cifra di vantaggio tra le due squadre. Santucci prova a scuotere le compagne con 4 punti consecutivi e il tentativo di Carangelo sulla sirena si infrange sul ferro. Le squadre vanno cosi al riposo con l’Acqua & Sapone avanti di 13 lunghezze con il punteggio di 36-23.
Umbertide sembra intenzionata a non mollare il pallino del gioco con Gemelos che inventa in penetrazione e Consolini a segnare sulla sirena dei 24. La Reyer cerca di rimanere attaccata alla partita senza però costruire qualcosa di ragionato in attacco, affidandosi solo alle iniziative personali di Mc Callum. Polveri bagnate in questa fase della partita, intensità alta e difese che concedono poco o nulla, il gioco cosi non decolla. Liberalotto cerca di allungare la difesa a tutto campo cercando di scippare qualche pallone per correre in contropiede ma il risultato non è quello sperato. Il punteggio lo sblocca Mc Callum guadagnandosi una gita in lunetta con l’Acqua & Sapone già in bonus. Serventi allora decide di rispondere con la stessa moneta, alza la difesa e Robbins recupera due palloni importanti andando a capitalizzare un fondamentale gioco da 3 punti. Bagnara e Melchiori suonano la carica con due triple pesantissime riavvicinandosi pericolosamente, l’Acqua & Sapone però non si scompone e va ad appoggiarsi sotto ancora a Robbins e al suo totem Swords che segna, subisce fallo e realizza anche il libero. Il pressing ordinato da Serventi imbriglia ulteriormente l’attacco veneto che però non riesce a costruire l’ultimo tiro del quarto e al suono della sirena Consolini e compagne conducono per 49-38.
Venezia rientra forte determinata a riportarsi sotto, zone-press a tutto campo per poi correre in contropiede. Ruzickova segna 5 punti consecutivi e per l’Acqua & Sapone in attacco è notte fonda. Consolini trova una tripla fortunosa allo scadere dei 24, Gemelos la imita poco dopo. L’Acqua & Sapone torna sul +13 e torna cosi anche a funzionare la difesa, Mc Callum butta alle ortiche un pallone che poteva essere oro colato per le venete e quando mancano 4’45” al termine Serventi decide di chiamare time-out per cercare di riorganizzare le idee. Sandri raccoglie un rimbalzo offensivo trasformandolo in 2 punti ma sul ribaltamento di fronte ancora Gemelos, ancora da 3 costringe la panchina oro granata a fermare il gioco con l’Acqua & Sapone a +14  con poco più di 3 minuti sul cronometro. La Reyer cerca invano di recuperare il terreno perduto ma Mandache sbaglia sia dalla distanza, sia da sotto. Gli animi si scaldano, sembra di assistere ad una partita di campionato, con le due squadre che lottano su ogni pallone. Bagnara e compagne provano fino all’ultimo difendendo dalla rimessa, ma l’Acqua & Sapone gioca con il cronometro. Serventi a risultato acquisito da spazio anche alle giovani Villarini, Cristofani e Cabrini che con 2 tiri liberi va anche a referto. Milazzo ancora dalla linea della carità fissa il punteggio sul 65-48. L’Acqua & Sapone vince cosi il 4° Memorial Gianni Palazzetti grazie ad una prova corale convincente di tutto il gruppo con Swors sugli scudi, vincitrice anche del premio MVP del torneo e top scorer della partita con 18 punti. Per Venezia solo il capitano Mandache in doppia cifra e prova sottotono soprattutto in attacco dove in molti frangenti la manovra è stata confusionaria cercando spesso iniziative personali. Prove generali di campionato che avrà inizio il prossimo fine settimana a San Martino di Lupari con l’Opening Day, quando l’Acqua & Sapone affronterà la Ginnastica Triestina nella prima partita del week-end, Sabato alle ore 14.00. La Reyer invece inizierà il proprio cammino Domenica alle 18.00 contro il Cus Cagliari.
 Acqua & Sapone – Reyer 65-48
Acqua & Sapone Umbertide: Consolini 11, Cabrini 2, Ortolani, Bona 1, Milazzo 3, Dotto 7, Robbins 5, Villarini, Santucci 6, Gemelos 10, Swords 18, Cristofani. All. Serventi
Reyer Venezia: Melchiori 3 , Carangelo 3, Pertile 1, Bagnara 7, Sandri 2, Dotto F. 2, Formica 2 , Ruzickova 9, Mc Callum 8, Mandache 11.  All. Liberalotto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here