A1 – Netta vittoria di Broni su Vigarano

A1 – Netta vittoria di Broni su Vigarano

Tutto facile per Broni.

di La Redazione

La Elcos Broni vince agevolmente (84-52) con Vigarano e chiude al quarto posto, a pari merito con la Fila San Martino, la stagione regolare. Il regolamento prevede come discriminante, in caso di arrivo con gli stessi punti, la differenza canestri negli scontri diretti, che premia le Lupe giallonere con +17 nella doppia sfida contro le oltrepadane. Dunque le padovane avranno il vantaggio del fattore campo nella sfida playoff, ma il risultato delle biancoverdi rimane comunque qualcosa di eccezionale, impensabile ad agosto quando la squadra si radunò. Broni è chiamata a vincere e lo fa senza particolari problemi. Solo in avvio soffre l’aggressività della difesa ospite e pasticcia in attacco, permettendo così a Vigarano di mettere il naso davanti in due occasioni, sul 10-11 e 14-15. Ma proprio alla fine del primo periodo la solita Julie Wojta (11 punti per lei nei primi 10 minuti) piazza un 5-0 che spezza l’equilibrio della partita (20-15). In avvio di secondo parziale altra spallata firmata da Laura Spreafico che con un gioco da tre e poi in contropiede firma il +20 (37-17). La partita finisce qui, perché Vigarano, sorretta da Bolden, cerca di limitare i danni, ma non appena Broni accelera i ritmi del proprio gioco, con passaggi a tagliare il parquet, il suo vantaggio cresce ulteriormente, toccando il +33 (80-47). Coach Alessandro Fontana sperimenta nuovi quintetti, giochi sotto canestro, chiedendo una maggior circolazione di palla alle sue ragazze. Nel finale c’è spazio per la giovane Celeste Baldan, mentre Giovanna Elena Smorto viene buttata nella mischia già nel secondo quarto. Alla fine è accademia, con Wojta richiamata in panchina per una meritatissima standing ovation di un PalaBrera che riabbracciava le sue beniamine dopo un mese e mezzo in giro per l’Italia. Neppure l’annuncio della vittoria di San Martino cancella il sorriso sui volti delle giocatrici, dei dirigenti e dei tifosi, perché il 2019 rimarrà a lungo negli anni della società di via Galilei.

Elcos Broni – Meccanica Nova Vigarano 84 – 52 (20-15, 49-24, 65-42, 84-52)

ELCOS BRONI: Miccoli NE, Spreafico* 10 (3/3, 1/7), Togliani 6 (0/1, 2/3), Moroni NE, Pavia 3 (1/3, 0/3), Bonasia* 2 (1/3, 0/4), Wojta* 27 (10/11, 1/5), Milic* 21 (9/14, 0/2), Baldan, Premasunac* 9 (4/7 da 2), Smorto, Gatti 6 (3/5 da 2)
Allenatore: Fontana A.
Tiri da 2: 31/48 – Tiri da 3: 4/26 – Tiri Liberi: 10/15 – Rimbalzi: 51 13+38 (Milic 15) – Assist: 24 (Wojta 7) – Palle Recuperate: 13 (Togliani 3) – Palle Perse: 20 (Milic 5)

MECCANICA NOVA VIGARANO: Gianesini, Natali* 6 (3/5, 0/1), D’angelo, Lavezzi, Nativi, Bocchetti* 13 (1/8, 3/10), Miccoli* 4 (2/6 da 2), Gilli, Fabbri, Bolden* 26 (9/18, 1/6), Rakova* 3 (1/8 da 2)
Allenatore: Andreoli L.
Tiri da 2: 16/49 – Tiri da 3: 4/17 – Tiri Liberi: 8/11 – Rimbalzi: 36 9+27 (Rakova 9) – Assist: 8 (Bolden 2) – Palle Recuperate: 11 (Natali 4) – Palle Perse: 23 (Natali 5)
Arbitri: Bartoli E., Mottola C., Culmone C.

Uff.Stampa Elcos Broni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy