A1 – San Martino di Lupari espugna Costa Masnaga

Limonta Costa Masnaga – Fila San Martino di Lupari 79 – 84

di La Redazione

Limonta Costa Masnaga – Fila San Martino di Lupari 79 – 84 (20-24, 29-46, 54-63, 79-84)

LIMONTA COSTA MASNAGA: Spreafico* 12 (1/2, 2/8), Villa NE, Villa* 15 (5/8, 0/2), Osazuwa NE, Del Pero* 15 (1/5, 4/4), Jablonowski 7 (2/4, 1/2), Spinelli* 4 (1/4, 0/1), Allievi 2 (1/4 da 2), Labanca, Toffali 2 (0/1 da 2), N’Guessan 2 (0/1 da 2), Nunn* 20 (6/9, 2/3)
Allenatore: Seletti P.
Tiri da 2: 17/38 – Tiri da 3: 9/20 – Tiri Liberi: 18/29 – Rimbalzi: 35 8+27 (Nunn 14) – Assist: 20 (Villa 7) – Palle Recuperate: 8 (Villa 2) – Palle Perse: 16 (Spreafico 5)
FILA SAN MARTINO DI LUPARI: Anderson* 20 (6/10, 2/10), Fietta 12 (4/6, 1/3), Filippi NE, Tonello 1 (0/1 da 3), Pasa* 15 (7/9, 0/1), Toffolo 10 (5/7 da 2), Ciavarella* 7 (2/5, 1/5), Varaldi*, Giordano NE, Rosignoli NE, Sulciute* 19 (7/11, 1/3), Arado NE
Allenatore: Abignente G.
Tiri da 2: 31/48 – Tiri da 3: 5/23 – Tiri Liberi: 7/14 – Rimbalzi: 42 13+29 (Sulciute 14) – Assist: 24 (Pasa 8) – Palle Recuperate: 7 (Pasa 3) – Palle Perse: 16 (Sulciute 5)
Arbitri: Scrima A., Saraceni A., Gagno G.

Il Fila vince a Costa Masnaga, su un campo dove quest’anno sono passati in pochi e sempre a fatica, scappando nel secondo periodo e poi resistendo alla rimonta delle padrone di casa. Per le Lupe è la quinta vittoria nelle ultime sei partite, nonché la quinta nelle ultime sette trasferte. Contando gli infortuni nel settore lunghe con cui la squadra di Abignente ha dovuto fare i conti in questo inizio di 2021, sono risultati ancora più significativi per le giallonere, che si issano momentaneamente al sesto posto solitario, portandosi a +4 (e col 2-0 negli scontri diretti) sulla stessa Costa Masnaga.

1° QUARTO. C’è pieno equilibrio nelle prime fasi, con Pasa, Sulciute e Ciavarella a rispondere a Del Pero e Spreafico: 8-8 il punteggio dopo 4′. Il primo cambio vede l’ingresso di Toffolo, ristabilita dopo l’infortunio alla caviglia che l’aveva tenuta fuori nelle ultime due partite, e sarà un rinforzo importante per coach Abignente. Nel frattempo la tripla di Anderson è replicata dall’altra parte da Spreafico, poi a Pasa e Sulciute risponde Jablonowski, e all’8′ il tabellone dice ancora 18-18. A sparigliare le carte è la tripla di Sulciute (già a quota 9 al 10′), e poi col recupero di Anderson e il lancio in contropiede per Toffolo, le Lupe vanno al primo riposo avanti di 4: 20-24.

2° QUARTO. È il momento dello scatto per la formazione ospite, che con Sulciute (doppia doppia da 19 punti e 14 rimbalzi per lei) e Pasa prova a cercare il primo allungo sul 22-30 del 14′. Complice anche un doppio tecnico che a metà frazione costa l’espulsione per proteste al coach Seletti, il parziale giallonero salirà fino al 10-0. Costa fatica a organizzare una risposta, mentre il Fila ora viaggia a mille: la tripla di Ciavarella e 5 punti in fila di Fietta sono il preludio al +19 (25-44) firmato da Anderson, che poi nel finale risponde a un gran canestro di Villa con il piazzato che, sulla sirena, fissa il 29-46 di metà gara.

3° QUARTO. Al rientro dagli spogliatoi la stessa Anderson (20+9+5) e Toffolo piazzano subito il massimo vantaggio sul +22: 29-51. Rispetto al secondo periodo, però, le padrone di casa hanno ritrovato il ritmo: Nunn e Spreafico realizzano canestri importanti per il morale delle lombarde, che poi con un gran gioco da tre punti di Villa sono brave a risalire fino al -12, sul 41-53. Le risposte di Ciavarella e Anderson non bastano a fermare la rimonta, perché Nunn è caldissima. Gli attacchi prevalgono sulle difese, ma è soprattutto Costa Masnaga che ora vede il canestro grande come una vasca da bagno: 23 punti segnati nei primi 8′ della frazione riportano lo scarto sotto la doppia cifra (52-61).

4° QUARTO. Ora l’inerzia è tutta per le padrone di casa, che nel primo minuto della quarta frazione firmano un 5-0 per il -4. Il “gol” di Fietta interrompe finalmente la siccità delle Lupe, brave poi a realizzare con Sulciute il 59-67. Ma Costa non si ferma più: le bombe di Nunn e Del Pero restituiscono anche il -2, 65-67 al 34′. Nel momento di difficoltà, tuttavia, il Fila risponde presente: Fietta trova bene sotto canestro Toffolo e subito dopo appoggia il nuovo +6, e poi è importantissimo anche il furto con contropiede di Pasa, la quale chiuderà con 15 punti e 8 assist. Di nuovo Del Pero bombarda da fuori (70-73), ma l’accoppiata Fietta-Toffolo – entrambe in doppia cifra – replica ancora una volta: 70-77. Nelle fasi decisive l’attacco ospite si fa trovare pronto, Pasa e Anderson firmano il 74-81 quando ormai mancano meno di 2′. Le padrone di casa non vogliono saperne di mollare ma, in un finale in cui anche coach Abignente viene espulso per doppio tecnico, tornano al massimo a -4. San Martino regge l’urto e conduce in porto una vittoria sudata ma fondamentale, finisce 79-84.

Uff.Stampa Lupebasket

Fotogallery a cura di Alessandro Vezzoli

Spreafico

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy