A1 – San Martino di Lupari si sveglia nella ripresa e batte Costa Masnaga

Fila San Martino di Lupari – Limonta Costa Masnaga 77 – 70

di La Redazione

Fila San Martino di Lupari – Limonta Costa Masnaga 77 – 70 (17-25, 33-43, 59-53, 77-70)

FILA SAN MARTINO DI LUPARI: Anderson* 14 (1/2, 4/8), Fietta* 7 (3/4, 0/2), Filippi 4 (2/3, 0/2), Tonello 7 (2/6 da 3), Pasa 10 (4/6, 0/3), Toffolo 2 (1/1 da 2), Ciavarella* 15 (6/8, 1/4), Varaldi NE, Giordano NE, Sulciute* 10 (3/6, 0/1), Milani NE, Fogg* 8 (4/6 da 2)
Allenatore: Abignente G.
Tiri da 2: 24/36 – Tiri da 3: 7/26 – Tiri Liberi: 8/10 – Rimbalzi: 37 7+30 (Sulciute 15) – Assist: 24 (Anderson 8) – Palle Recuperate: 8 (Anderson 2) – Palle Perse: 16 (Sulciute 7)
LIMONTA COSTA MASNAGA: Villa 4 (2/2 da 2), Villa* 19 (9/16, 0/2), Osazuwa NE, Del Pero 5 (0/3, 1/4), Jablonowski* 7 (2/7, 1/1), Spinelli 13 (4/6, 0/2), Allievi* 1 (0/3 da 2), Labanca 2 (1/1 da 2), Kovatch* 9 (3/10, 1/5), Nunn* 10 (3/9 da 2)
Allenatore: Seletti P.
Tiri da 2: 24/57 – Tiri da 3: 3/14 – Tiri Liberi: 13/16 – Rimbalzi: 41 16+25 (Nunn 7) – Assist: 11 (Villa 3) – Palle Recuperate: 12 (Spinelli 4) – Palle Perse: 13 (Villa 3)
Arbitri: Wassermann S., Bramante A., Lanciotti V.

Il Fila esce alla distanza, e con un grande secondo tempo si aggiudica la combattuta sfida con Costa Masnaga. Onore al merito alle ospiti, che trascinate soprattutto dall’immenso talento della 15enne Matilde Villa sono rimaste avanti per tutto il primo tempo, chiuso sul +10. Nella ripresa però San Martino è riuscita a cambiare passo, soprattutto con un terzo quarto che ha mostrato un’efficacia offensiva e difensiva – ma anche una grinta da vere Lupe – che nelle prime tre giornate di A1 le ragazze di Abignente avevano faticato a trovare.

1° QUARTO. Ritmi molto alti sin dall’avvio: Ciavarella in avvitamento risponde a Kovatch, poi con Fietta e Fogg le padrone di casa si portano sull’8-4 dopo appena 2′, frutto di un 4/4 dall’interno dell’area pitturata. Anche dall’altra parte però la Limonta arriva al ferro con continuità: Jablonowski, Kovatch e Villa firmano il 7-0 che conduce al sorpasso. Il 2+1 di Fietta vale l’ultima parità del primo tempo per il Fila (11-11), perché poi Villa e Spinelli fanno allungare le ospiti. Con Kovatch le biancorosse toccano addirittura il +9 sul 16-25, in chiusura di un primo quarto davvero produttivo per le lombarde.

2° QUARTO. San Martino ci parla sopra, e al rientro in campo prova a stringere le maglie difensive. Un paio di zingarate di Pasa permettono alle Lupe di ritrovare il -5 (23-28), ma dall’altra parte Villa e compagne sono sempre pronte a rispondere. Costa Masnaga è brava a capitalizzare i secondi possessi (che le frutteranno 10 punti nel solo primo tempo, contro gli zero di San Martino), mentre per il Fila pare una giornata storta da dietro l’arco: lo 0/10 con cui si chiude il primo tempo è emblematico, e vanifica l’ottima percentuale da due (15/21). All’intervallo le ospiti sono dunque avanti con merito di 10 lunghezze: 33-43.

3° QUARTO. Nella seconda metà di partita però è un altro Fila. Si riparte subito con la tripla di Ciavarella, che finalmente rompe il tabù da dietro l’arco. Poi due canestri in contropiede della stessa ala giallonera (alla fine top scorer delle sue con 15 punti) completano un 7-0 in 100″, obbligando Costa al timeout. Ma ora le padrone di casa sono in ritmo, così come il pubblico: due canestri di Fogg portano il break a 11-0 in meno di 3′, e consentono il sorpasso sul 44-43. Poi Spinelli e compagne si scuotono, e al 26′ hanno ancora il naso avanti sul 48-49. Qui però scalda la mano Anderson, che con due triple in fila propizia, insieme a Filippi e Tonello, l’11-2 che permette per la prima volta alle giallonere di allungare sul 59-51.

4° QUARTO. La squadra di Seletti non vuole mollare, e in avvio di quarta frazione ritrova il -4 con Eleonora Villa. Subito però risponde Filippi, e poi è Anderson a fare la differenza: l’americana chiuderà il suo esordio di fronte al pubblico di casa con una prova da 14 punti, 9 rimbalzi, 8 assist e 3 stoppate. Sono ancora sue le triple dell’allungo decisivo, insieme al gioco da 4 punti di Tonello: 75-64 al 37′. Anche perché dall’altra parte Kovatch e Nunn vengono tenute a 2 soli punti totali nella ripresa, e nonostante gli sforzi Costa non riesce più a ricucire. A blindare il successo contribuisce anche una Sulciute da 10 punti, 15 rimbalzi e 7 assist: San Martino va a chiudere sul 77-70, e si porta a casa due punti importanti per la classifica e per il morale.

Uff.Stampa Lupebasket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy