A1 – Sassari a picco, Vigarano trova la prima vittoria stagionale spinta da Rosset

Dondi Multistore Vigarano – Dinamo Sassari 85 – 66

di La Redazione

Dondi Multistore Vigarano – Dinamo Sassari 85 – 66 (30-21, 59-27, 69-44, 85-66)

DONDI MULTISTORE VIGARANO: Bestagno* 1 (0/3 da 2), Tapley* 14 (6/10 da 2), Landi 2 (1/3, 0/1), Sorrentino 10 (5/14, 0/3), Albano 3 (0/3, 1/1), Valensin* 7 (2/2, 1/2), Rosset* 27 (5/7, 2/4), Bagnoli NE, Migani NE, Castelli NE, Yurkevichus* 21 (10/15, 0/1), Mandini NE
Allenatore: Castelli A.
Tiri da 2: 29/57 – Tiri da 3: 4/12 – Tiri Liberi: 15/19 – Rimbalzi: 47 12+35 (Yurkevichus 20) – Assist: 18 (Rosset 7) – Palle Recuperate: 12 (Yurkevichus 4) – Palle Perse: 9 (Tapley 2) – Cinque Falli: Tapley, Rosset
DINAMO SASSARI: Calhoun* 13 (1/8, 3/8), Arioli* 13 (0/2, 2/5), Mataloni* 4 (2/3, 0/2), Gagliano 5 (2/2 da 2), Fekete* 9 (4/9, 0/1), Cantone, Burke* 21 (6/14, 1/4), Scanu NE, Pertile 1 (0/3, 0/3), Fara NE
Allenatore: Restivo A.
Tiri da 2: 15/41 – Tiri da 3: 6/25 – Tiri Liberi: 18/25 – Rimbalzi: 41 15+26 (Burke 17) – Assist: 4 (Arioli 2) – Palle Recuperate: 2 (Burke 1) – Palle Perse: 14 (Calhoun 4)
Arbitri: Bartoli E., Lanciotti V., Centonza M.

Le Dinamo Women cadono sul campo di Vigarano e pagano un secondo quarto interamente di marca emiliana: dopo un primo quarto in sostanziale equilibrio le ragazze di coach Restivo pagano il blackout del secondo concedendo alle padrone di casa un 16-0 che indirizza la partita in loro favore. Nonostante l’extra sforzo al rientro dall’intervallo lungo le isolane non riescono a costruire la rimonta e nell’ultimo giro di cronometro perdono il capitano Cinzia Arioli (13 pt), portata via in barella dopo un infortunio occorso in zona d’attacco. Alla Dinamo non basta la doppia doppia di Kennedy Burke da 21 punti e 17 rimbalzi, al PalaVigarano la sfida si chiude 85-66, domani mattina le Women faranno rientro in Sardegna perché martedì c’è in agenda il match con Schio. L’imperativo ora è invertire completamente l’inerzia delle ultime sfide e recuperare il capitano: in bocca al lupo Cinzia!

Coach Antonello Restivo manda in campo Calhoun, Arioli, Fekete, Burke e Pertile, Vigarano risponde con Bestagno,Tapley, Valensin, Rosset e Yurkevichus. Le padrone di casa aprono le danze con Valensin mentre le isolane rompono il ghiaccio con Kennedy Burke in lunetta e Calhoun dall’arco. Vigarano mette la testa avanticon la coppia Rosset-Yurkevichus, Sassari resta a contatto con il 2+1 di Burke, anche Fekete e Arioli si iscrivono a referto. Il break in chiusura di quarto firmato da Rosset-Yurkevichus dice 30-11 per le emiliane. La seconda frazione si apre con il break biancorosso: Vigarano piazza un 16-0 che annichilisce le sassaresi, la Pertile ferma l’emorragia dalla lunetta dopo quasi 5’di digiuno offensivo. La difesa a zona rallenta la furia offensiva delle padrone di casa, le biancoblu faticano però a trovare continuità in attacco. Alla seconda sirena il tabellone dice 59-27. Il secondo tempo delle Dinamo women si apre con una faccia diversa: le isolane aprono le danze con un 4-0 firmato Sierra Calhoun, Michaela Fekete e Kennedy Burke si uniscono alla causa. Le ragazze di coach Restivo piazzano un break da 9-2 che convince Vigarano a chiamare timeout. Le padrone di casa ritrovano continuità in attacco, il terzo quarto si chiude 69-44. Nei primi 5’ dell’ultima frazione Arioli e compagne provano ad accorciare le distanze: Arioli bombarda dai 6,75, Gagliano e Mataloni si uniscono alla causa (73-53). Il capitano monetizza dalla lunetta fallo e tecnico, che costa l’espulsione della giocatrice americana di Vigarano, e riporta la Dinamo sotto le 20 lunghezze. Sul cronometro però restano poco meno di 3’, Burke, Gagliano e Arioli tentano di accorciare ancora ma Vigarano resta in controllo. A 36’’ dalla fine Cinzia Arioli lascia il campo in barella dopo un infortunio. La sfida si chiude 85-66.

Uff.Stampa Dinamo Sassari

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy