A1 – Sassari domina l’ultimo quarto e batte Faenza

0
FOTO LUIGI CANU

Dopo 30 minuti di grandissima difficoltà e sotto di 17 punti le Women tirano fuori un pazzesco ultimo quarto da 31-9, le ragazze segnano a ripetizione e svoltano la partita in difesa, Hollingshed e Carangelo completano la rimonta. Nel finale punto a punto, Crudo è l’arma in più, la Dinamo vince 68-63 e conquista l’ultimo successo in casa della regular season. Adesso Restivo si gioca i playoff a San Martino, chi vince va dentro nelle prime otto, ma il Banco ha voluto vincere fortissimamente il match.  

DINAMO – FAENZA 68-63 (17-13 / 29-32 / 37-54)

STATS DELLA PARTITA https://fibalivestats.dcd.shared.geniussports.com/u/LEGBF/2333451/bs.html

MVP L’ultimo quarto di Carangelo è fantastico, è lei che suona la riscossa, è lei che coinvolge le compagne e firma le giocate più importanti di squadra.

CHIAVI DEL MATCH. L’incredibile ultimo quarto della Dinamo che segna 31 punti dopo che ne aveva realizzati 37 in tre quarti

NEL SEGNO DI JOENS

Approccio aggressivo delle Women che innescano subito la Joens, la più forma di Sassari nell’ultimo periodo, tiratrice micidiale che propizia subito il 5-0. La bomba di Franceschelli mette nel match anche Faenza, che si giocherà la salvezza ai playout. 

Partita spigolosa che va a fiammate, Joens è in palla ma la Dinamo non riesce ancora a mordere difensivamente, Tagliamento pareggia con il post basso. Sassari reagisce con orgoglio, i tagli senza palla propiziano il mini-allungo della squadra di Restivo che prova a prendere vantaggio. (17-11 con 12 punti di una scatenata Joens)

Primo quarto 17-13 con 12 punti e 4/6 dal campo di Joens. 

FAENZA PIU’ PRONTA

Si va a strappi, Spinelli impatta bene dalla panchina per Faenza, l’atletismo di Edokpaigbe vale il contro break per il 23-23 con Restivo che chiama time out. 

La Dinamo è un po’ nervosa e sbaglia appoggi facili, non si trovano alternative offensive a Joens, Faenza in un match a bassissimo punteggio rimane avanti (25-26). La squadra di Seletti si chiude dentro l’area e non concede niente di facile, il Banco tira con 9/34 dal campo, troppo poco, le emiliane vanno al riposo sul 29-32 incastrando la Dinamo in una partita ruvida e poco spettacolare. 

DINAMO SCARICA, FAENZA VOLA

Sassari non esce benissimo dagli spogliatoi, Faenza sembra più cattiva e produce un altro strappo parzialmente ricucito da una tripla di Raca. Franceschelli mette in difficoltà il Banco con gli 1vs1, Tagliamento con quattro punti consecutivi costringe Restivo al time out con Sassari scarica (37-48). La squadra di Seletti gioca bene e prende grande fiducia, Brossman infila il coltello nella piaga e con Tagliamento scrive il massimo vantaggio a fine terzo quarto (37-54 con break di 0-12 aperto) con Joens ferma ai 16 punti del primo tempo. 

INCREDIBILE RIMONTA DI SASSARI

Reazione di orgoglio della Dinamo che prova una durissima rimonta, Carangelo prova a dare una scossa, Seletti ferma subito il confronto (45-56 al 33’). Hollyngshed fino a questo momento impalpabile segna due triple consecutivi, Joens pesca il taglio, la bomba di capitan Debora fa venire giù il palazzetto con il coach di Faenza che chiama il secondo time out nel giro di pochissimo. Sassari segna 19 punti in cinque minuti, ne aveva segnati 37 in 30 minuti. (56-58). Spinelli gela il forcing ma la tripla di Crudo costruita benissimo da Carangelo porta la Dinamo a contatto. La ligure è dappertutto, Faenza mantiene un punto di vantaggio, Sassari sbaglia tre volte il tiro del sorpasso, al quarto tentativo Hollingshed firma un incredibile 62-60 con la bomba dall’angolo, Carangelo allunga dalla lunetta, Faenza perde completamente il ritmo. Sembra partita chiusa, niente da fare, il siluro di Brossman vale il 64-63, un rimbalzo offensivo di Raca propizia il 2/2 dalla lunetta. (66-63). Sassari usa il non bonus non concedendo tiri facili, Carangelo ai tiri liberi vale la pazzesca vittoria della Dinamo con una clamorosa rimonta per il 68-63 finale. 

Carangelo: “Partite molli, contratte, non abbiamo giocato benissimo nei primi tre quarti ma abbiamo voluto fortemente il successo, i canestri di Mya sono stati fondamentali, brave a crederci e ad arrivare all’ultima con San Martino per giocarci i playoff. Dobbiamo andare là come nell’ultimo quarto oggi”

Restivo: “Ragazze fantastiche, volevano finire in casa senza perdere, dimostrando tutto il valore nonostante la difficoltà del match. Lo hanno voluto con il quintetto piccolo con l’equilibrio che ha dato Togliani, con Hollingshed da 5 che farà innamorare tutti con la sua capacità di fare queste giocate, meravigliose tutte che hanno ancora volta fatto emozionare. Adesso ci giochiamo tutto a San Martino ma so che le mie ragazze hanno fatto il massimo, hanno dato tutto in questa stagione, volevamo che il pubblico se ne andasse oggi con una vittoria”

Sassari, 14 aprile 2024

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna