A1 – Schio alza al cielo la sua decima Supercoppa Italiana

A1 – Schio alza al cielo la sua decima Supercoppa Italiana

La squadra di coach Vincent si impone sulla formazione toscana con una prova corale

di Mauro Giorgini

Il Famila Wuber Schio mette in bacheca la decima Supercoppa della sua storia, battendo la Gesam Gas Lucca.

La formazione toscana parte meglio, mettendo in apprensione la formazione campione d’Italia e i tifosi presenti oggi al PalaRomare, per poi cedere sotto i colpi della formazione di casa, che con una prestazione corale riesce ad alzare al cielo, per l’ottavo anno consecutivo, il primo trofeo stagionale. Da segnalare ben quattro giocatrici di Schio in doppia cifra.

Il Famila parte subito con Dotto, Crippa, Filippi, Gemelos e Lisec, mentre Lucca schiera in quintetto Gatti, Ravelli, Graves, Treffers e Vaughn.

Palla a due vinta da Lucca con Treffers che realizza i primi due punti dell’incontro dopo appena quindici secondi di gioco, e dopo un giro d’orologio mette dentro due tiri liberi dopo aver subìto un fallo da Filippi. La risposta di Schio non si fa attendere e passa per le mani di Gemelos, ma Gatti è lesta a far riallungare Lucca nel punteggio, piazzando un tiro da tre: il parziale è di 2-7 dopo due minuti. Le squadre iniziano a darsi battaglia, con Schio che dopo cinque minuti e mezzo passa in vantaggio grazie al canestro del sorpasso di Lisec e alla realizzazione dal pitturato di André, che fissa il punteggio sul 12-9 e costringe la panchina toscana a chiamare time-out. La squadra di casa prova ad allungare con la tripla di Gemelos, ma Ngo Ndjock è brava a riportare Lucca sul meno due, grazie a due canestri personali consecutivi. Il quarto si chiude sul punteggio di 19-13, con la tripla dall’angolo di Fassina a pochi secondi dalla prima sirena.

La seconda frazione di gioco si apre con la tegola del terzo fallo personale per Treffers, richiamata immediatamente in panchina da coach Serventi, ma la formazione toscana non sembra subirne il contraccolpo psicologico, con Gatti che porta a sette il suo bottino personale e riduce lo svantaggio a sole quattro lunghezze. Il Famila c’è, e lo fa vedere grazie alle sortite offensive delle due ex biancorosse Dotto e Crippa, e grazie ai due liberi di Filippi che portano in doppia cifra il vantaggio delle orange. Nella partita delle ex, l’asse Gatti-Ngo Ndjock continua ad essere un fattore, tale da far chiamare sospensione alla panchina scledense, dopo quattro minuti di gioco, sul punteggio di 25-17. Al rientro in campo, le giocatrici di coach Vincent mostrano di aver assimilato i dettami dell’allenatore francese, con Crippa che piazza una tripla e Lisec che segna con un semi-gancio da sotto canestro. L’attacco di Lucca si inceppa, con la squadra campione d’Italia che prova ad accelerare e doppia nel punteggio le ospiti, grazie ai canestri di Battisodo e Gemelos. La tripla di Ravelli ad ottante secondi dall’intervallo lungo è ossigeno per la Gesam Gas, capace di ridurre lo svantaggio grazie al quarto canestro della partita di Gatti, che fissa il punteggio sul 34-22.

Al rientro dagli spogliatoi è Schio a trovare subito il fondo della retina, con Lisec e Dotto, prima che Treffers segni i primi punti toscani del terzo quarto, appoggiando al tabellone dal pitturato. Il Famila, però, è in serata positiva, e trova due pregevoli canestri con Lisec, che va in doppia cifra, e Gemelos, che insacca su assist di Dotto e trasforma il tiro libero per il fallo subìto: dopo tre minuti di gioco il risultato è sul 43-24. Lucca prova a rientrare con il primo canestro dell’incontro di Graves e con la seconda tripla di Gatti, che portano le toscane sul meno quattordici, ma Gemelos segna cinque punti consecutivi, che riportano Schio ad un passo dal più venti. Schio allunga il divario con Dotto, che prima insacca dalla media, e poi trasforma due tiri liberi per il fallo subìto da Gatti. La partita si stabilizza e le squadre iniziano a rincorrersi nel punteggio, con gli acuti di Ravelli e Micovic che segnano dalla linea dei 6,75, e fermano il punteggio, all’ultimo intervallo, sul 59-36.

L’ultima frazione si apre con la tripla dall’angolo di Gatti, alla quale risponde immediatamente Battisodo, infiammando gli applausi dei tifosi assiepati sulle tribune del PalaRomare. Le fatiche di un primo tempo giocato a ritmi di gioco elevati, e le scorie della preparazione atletica estiva, iniziano a farsi sentire sulle gambe delle giocatrici e sull’andamento dell’incontro, che cala di intensità, frammentato dalle numerose interruzioni per i falli di gioco e per le sospensioni chiamate da entrambe le panchine. Nonostante il cospicuo svantaggio, Lucca continua ad attaccare con Treffers, brava a segnare dalla media, ma Schio riporta immediatamente a venti i punti di margine a quattro minuti dal termine dell’incontro. Le panchine iniziano ad attuare copiose rotazioni delle giocatrici, e tra le standing ovation concesse da coach Vincent alle sue giocatrici, è Gemelos a strappare un’ovazione ai tifosi di casa, segnando una tripla frontale, almeno un metro dietro la linea. La partita si conclude sul punteggio di 75-48.

Il Famila Schio alza la sua decima Supercoppa Italiana, l’ottava consecutiva, con una prova corale, che ha visto ben quattro giocatrici, Gemelos, Dotto, Andrè e Lisec, in doppia cifra. Lucca, dopo una partenza sprint che ha sorpreso la formazione campione d’Italia, subisce il rientro della squadra di casa e prova a restare in partita, prima di dover alzare bandiera bianca quando il divario si stabilizza costantemente sui venti punti.

Famila Wuber Schio – Gesam Gas&Luce Lucca 75 – 48 (19-13, 34-22, 59-36, 75-48)

FAMILA WUBER SCHIO: Filippi* 4 (1/1, 0/3), Fassina 6 (1/1, 1/1), Masciadri, Lisec* 10 (5/9, 0/1), Crippa* 5 (1/4, 1/2), Battisodo 7 (2/5, 1/1), Andre’ 10 (5/9 da 2), Dotto* 12 (4/8, 0/2), Gemelos* 18 (4/5, 3/4), Micovic 3 (1/1 da 3). All. Vincent
Tiri da 2: 23/44 – Tiri da 3: 7/19 – Tiri Liberi: 8/10 – Rimbalzi: 33 11+22 (Lisec 9) – Assist: 19 (Dotto 5) – Palle Recuperate: 10 (Dotto 3) – Palle Perse: 9 (Squadra 2)

GESAM GAS&LUCE LUCCA: Vaughn*, Orazzo, Gatti* 17 (3/4, 3/5), Reggiani 2 (1/3 da 2), Ngo Ndjock 8 (4/6, 0/1), Graves* 2 (1/2 da 2), Ravelli* 6 (2/7 da 3), Cibeca, Salvestrini, Treffers* 13 (5/13 da 2). All. Serventi
Tiri da 2: 14/34 – Tiri da 3: 5/15 – Tiri Liberi: 5/7 – Rimbalzi: 33 10+23 (Ngo Ndjock 6) – Assist: 8 (Gatti 3) – Palle Recuperate: 3 (Ravelli 2) – Palle Perse: 23 (Gatti 9) – Cinque Falli: Gatti
Arbitri: Gagno G., Sartori G., Vanzini C.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy