A1 – Schio batte nettamente una Virtus Bologna con troppe assenze

0

Il Famila Wuber supera 87-59 la Virtus Bologna nell’ultimo test

Il conto alla rovescia per le qualificazioni all’Eurolega è iniziato e l’ultimo test prestagionale diventa così partita vera tra Schio e Bologna. Il Famila Wuber si aggiudica la vittoria per 87-59 al termine di una gara davvero intensa e senza esclusione di colpi. La Virtus Segafredo del nuovo corso Lino Lardo, si è presentata al PalaRomare senza Cinili e la stella Zandalasini, e con la sola Dojkic come straniera.

Parte forte la Virtus che, grazie ad un’importante pressione difensiva e un ottimo gioco 1vs1 in attacco, vola sul 5-0 dopo due minuti; il Famila Wuber infila il primo canestro dal campo solo dopo 3’30” con la tripla di Sottana. Entrambe le squadre prediligono un gioco veloce rispetto ad uno più ragionato e le azioni si susseguono con frenesia: 9-11 a metà frazione. Con Grigalauskyte e Gruda Schio recupera molti rimbalzi mentre Bologna si scopre particolarmente fallosa: le ottime difese di anticipo sulle rimesse avversarie permettono alle orange di chiudere avanti 18-16 il primo quarto.

Si segna poco alla ripresa del gioco e, quando arriva un piccolo break scledense di 5-0, Lino Lardo è costretto al timeout. Ciavarella, grazie all’esplosività nell’attaccare il ferro, conquista punti importanti diventando la top scorer a quota sette punti: 27-23. Schio però ha ormai capito come scardinare la difesa virtussina che collassa l’area e fatica a sistemarsi sui ribaltamenti di fronte: arrivano così le triple di Mestdagh e i canestri da rimbalzo offensivo di Keys per il primo vantaggio in doppia cifra: 34-24. La lunga vicentina è la prima scledense a toccare la doppia cifra personale ma la scena la prende Grigalauskyte con la tripla finale sulla sirena per il 42-33.

Inizio di secondo tempo sfolgorante per il Famila Wuber che, con un break di 7-0, manda Mestdagh in doppia cifra (seconda tripla di serata) e fa salire di livello anche la prestazione di Grigalauskyte (11 punti): 56-39 al 25’. La risposta bianconera arriva da Tassinari e ancora Ciavarella, davvero in grande spolvero: 17 punti personali per il 56-47. Negli ultimi minuti si mettono in mostra Verona e Del Pero con pregevoli azioni personali: 66-51.

Quintetto tutto italiano per coach Dikaioulakos nell’ultimo periodo con Verona scatenata a prendersi la scena a suon di punti, assist e palle recuperate: 74-53. Negli ultimi minuti affiora la fisiologica stanchezza di inizio stagione che fa concludere la sfida sul definitivo 87-59.

Famila Wuber Schio – Virtus Segafredo Bologna 87-59 (18-16, 42-33, 66-51)

Famila Wuber Schio: Del Pero 2, Mestdagh 13, Sottana 5, Gruda 9, Verona 8, Crippa 2, Grigalauskyte 11, Andrè 10, Dotto 6, Keys 14, Laksa 7

Virtus Segafredo Bologna: Pasa 6, Tassinari 13, Ciavarella 19, Tava 2, Parinello 0, Barberis 0, La Terza 2, Dojkic 11, Battisodo 6, Bassi 0

Uff.Stampa Famila Schio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here