A1 – Schio di scena a Broni, Cloud: “Non vedo l’ora di giocare”

Le parole di Cloud.

di La Redazione

Prosegue il campionato di Serie A1 Techfind con il Famila Wuber Schio che sarà impegnato nella seconda trasferta consecutiva in quel di Broni. Ospiti nel lombardo le Orange cercano la quinta affermazione consecutiva. PF Broni 93 che vive un campionato di alti e bassi, le convincenti vittorie casalinghe con Vigarano e Battipaglia fanno da contro altare alla sconfitta di un punto ad Empoli, ma soprattutto al pesante k.o. Patito settimana scorsa sul campo della Reyer Venezia. Sfida del PalaVerde: sabato 24 ottobre alle ore 20.30.

Famila che continua la propria preparazione, rivoluzionata dal cambio di calendario Eurolega, coach Vincent ed il proprio staff giovano di più giorni per preparare le partite di campionato e questa è una buona notizia.

Cloud dopo l’esordio rimandato sul campo di Vigarano, proverà ad esserci per la gara proprio contro le biancoverdi di Broni. Grossa novità nel roster scledense, come anticipato nei precedenti comunicati, Stefanie Dolson non ha superato le visite mediche, lasciando uno spazio nel roster Orange, la società non si è fatta prendere alla sprovvista ed ha firmato a tempo di record Natalie Achonwa, canadese, stessa età e stesso ruolo della lunga di Chicago.

“L’impatto è stato davvero stupendo, l’Italia è un paese che ho sempre voluto visitare” – ha commentato Natasha Cloud – “Sono stata un po’ dappertutto in giro per il , ma a Schio mi sento come a casa. E’ una città piccolina, cosa che adoro, tutti quanti sono molto gentili e parlano un po’ di inglese, quindi è molto agevole per me, il club è stato super nell’accogliermi, non vedo l’ora di andare in campo e giocare.”

Non ci sono grosse differenze tra il basket WNBA e quello europeo, penso che la principale sia il carico di lavoro. Chiaramente quest’anno la WNBA ha giocato nella bolla, cosa che spero qui non faremo in campionato. Apparte questo non ci sono grosse differenze”

“Sono stati due buoni match, sono impaziente di entrare in campo e fare la mia parte, aiutando le mie compagne e dare il mio contributo al meglio possibile. Siamo un grande club, sono eccitata all’idea di farne parte e tentare di vincere il titolo.”

“Non sto lavorando su qualcosa di speciale, il focus è sul conoscerci più a fondo possibile, mi sto adattando al modo di allenare del coach e stiamo studiando assieme punti di forza e debolezza di ognuna. Mi sto ambientando qui in Italia.

Uff.Stampa Famila Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy