A1 – Schio, ecco Micovic: “Un onore esser qui”

A1 – Schio, ecco Micovic: “Un onore esser qui”

Le parole di Micovic.

di La Redazione

Stagione 2018/2019 al visa, dunque, con il Famila Wuber Schio che, seppur a ranghi ridotti viste le assenze delle nazionali e di Lavender in WNBA, ha cominciato scampoli di preparazione.

Primi passi con la maglia orange sul parquet del PalaRomare per Milica Micovic; la neo guardia orange è pronta, dopo l’infortunio occorsole a inizio Maggio, per cominciare la preparazione: “Il recupero procede bene – conferma la giocatrice – sono anche in anticipo rispetto ai tempi previsti. Già da 20 giorni posso correre ed effettuare cambi di direzione e di velocità”.

L’arrivo a Schio dopo una carriera da “Globe Trotter” dello Stivale è per la serba “passaportata” italiana “motivo di orgoglio perchè “conosciamo tutti questa società e il fatto che mi abbia dato fiducia, anche se ero in condizioni non ottimali, mi onora. Oltre a questo, il Famila è stata finora la squadra da battere e spero che mantenga questo status anche con questa nuovo organico” dice.

A condurre i lavori della sparuta truppa orange coach Piero Zanella, promosso a primo assistente, e Marco Silvestrucci, neo assistente in panchina alla corte di coach Vincent. Manca ancora più di mese al primo target stagionale, la Supercoppa che si disputerà a Schio e che vedrà le campionesse d’Italia sfidare Lucca.

Sugli obiettivi stagionali Micovic è chiara:” Vivo questa esperienza come una grande prova e per questo sono molto emozionata nell’affrontare l’Eurolega e un campionato che sono sicura sarà di vertice”.

Uff.Stampa Famila Schio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy