A1 – Schio fa la voce grossa e spazza via San Martino di Lupari

A1 – Schio fa la voce grossa e spazza via San Martino di Lupari

Netta vittoria per il Famila Schio contro il Fila.

di La Redazione

Famila Wuber Schio – Fila San Martino 67-45

PALLACANESTRO SCHIO: Keys 2 (1/6, 0/2), Lisec 14 (5/8, 1/1), Cinili 14 (3/3, 2/5), Gruda 7 (3/10), Chagas, Fassina 8 (0/3, 2/2), Andrè 6 (3/7), F. Dotto 9 (2/4, 1/4), Battisodo 3 (1/2, 0/1), Battilotti, Harmon 4 (2/5). All. Vincent.
BASKET SAN MARTINO: C. Dotto ne, Fietta 12 (6/9), Filippi (0/3, 0/2), Tonello 3 (1/1 da tre), Toffolo (0/3), Ciavarella 5 (1/4, 1/1), Giordano ne, Bjorklund 5 (1/7, 1/5), Pasa ne, Sulciute 6 (2/5, 0/2), Sandri 3 (1/1, 0/1), Ostarello 11 (3/9, 1/3).
ARBITRI: Tirozzi di Bologna, Calella di Bologna e Mottola di Taranto.
PARZIALI: 19-8, 38-28, 50-37.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Fallo antisportivo: Toffolo (27′). Tiri da due: Schio 20/48, San Martino 14/41. Tiri da tre: Schio 6/15, San Martino 4/15. Tiri liberi: Schio 9/14, San Martino 5/6. Rimbalzi: Schio 40 (Keys, Fassina e Harmon 6), San Martino 39 (Sulciute 12). Assist: Schio 17 (Battisodo 5), San Martino 11 (Bjorklund 3).

Il nuovo anno del Fila si apre con uno stop sul parquet delle campionesse d’Italia. Il derby veneto è di Schio, abile a prendere le redini fin dall’avvio. Gli sforzi per recuperare non sono bastati a San Martino, che peraltro affrontava l’impegno senza il coach Abignente squalificato, e con la vice Di Chiara impossibilitata ad andare in panchina per una norma del regolamento che le impedisce, in quanto allenatrice responsabile del settore giovanile, di fare da head coach in A1 anche per una sola partita, o di andare in panchina col consueto ruolo da assistente senza un capo allenatore. Brave dunque Tonello e compagne ad autogestirsi, e a tentare generosamente più volte di rientrare: al 28′ erano ancora a -6, prima che il Famila scappasse via nel finale.

1° QUARTO. In avvio il Famila è subito efficace in attacco: sui primi quattro possessi le Orange vanno a segno con Cinili, Gruda e due volte Lisec, per il 10-3 a tabellone dopo neanche 3′. San Martino fatica a sbloccarsi, soprattutto in attacco, anche se sul 14-5 la tripla allo scadere dei 24″ di Ciavarella prova a dare un po’ di fiducia. Il finale però è ancora di marca Orange: una Cinili da 9 punti nel solo primo quarto va a segno con il buzzer beater del 19-8.

2° QUARTO. Si riparte subito con la tripla di Dotto e i liberi di Fassina, per il +16 Famila sul 24-8. È Sulciute a rianimare le giallonere, con un 6-0 frutto di 4 suoi punti e un assist illuminante per Fietta. È un minibreak che finalmente fa entrare in partita le Lupe, abili poi con la stessa Fietta a portare il parziale sul 10-0, per il 24-18 che al 15′ restituisce l’equilibrio. Sotto canestro Lisec è come sempre efficacissima, ma ora il Fila è in partita: Ostarello, Sandri e Tonello ritrovano ancora il -7, prima della tripla di Fassina che chiude il primo tempo sul 38-28.

3° QUARTO. Nel terzo periodo la partita è tirata, nei primi 5′ le squadre si rispondono colpo su colpo e il distacco rimane costante fra i 10 e i 12 punti. Poi coi canestri in avvicinamento di Fietta e Ciavarella il Fila ritrova il -6 sul 43-37. Ma il periodo si chiude con un 7-0 scledense, firmato tutto dalle ex Keys, Dotto e Fassina: è ancora la bomba della giocatrice cresciuta a San Martino a fissare il 50-37 del 30′.

4° QUARTO. Le giallonere provano ancora a crederci, ma ad ogni canestro Schio si fa trovare pronta a rispondere. Anzi, nel finale le padrone di casa tornano ad allungare, chiudendo l’incontro con un 11-2 che porta il punteggio complessivo sul 67-45. In attesa delle ultime partite in programma lunedì, il Fila chiude comunque il girone di andata in quarta posizione insieme a Lucca, quinta considerando che le toscane hanno lo scontro diretto a favore. Da domenica prossima si riparte, a Battipaglia, nella terza di quattro trasferte consecutive per le ragazze di Abignente.

Uff.Stampa Lupebasket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy