A1 – Schio rispetta il pronostico, nulla da fare per la Dinamo Sassari

La squadra veneta vince senza problemi al PalaSerradimigni.

di La Redazione

Dinamo Sassari – Famila Wuber Schio 51 – 71 (7-20, 19-40, 35-57, 51-71)

DINAMO SASSARI: Calhoun* 17 (1/10, 4/6), Cadoni NE, Arioli NE, Mataloni* 5 (1/3, 1/3), Costantini NE, Gagliano, Fekete* 5 (2/3, 0/2), Cantone, Burke* 18 (6/15, 0/4), Scanu NE, Pertile* 6 (2/4, 0/5), Fara NE
Allenatore: Restivo A.
Tiri da 2: 12/36 – Tiri da 3: 5/22 – Tiri Liberi: 12/20 – Rimbalzi: 31 11+20 (Burke 11) – Assist: 7 (Calhoun 3) – Palle Recuperate: 8 (Burke 3) – Palle Perse: 18 (Fekete 4)
FAMILA WUBER SCHIO: Keys 6 (2/4, 0/1), Mestdagh* 12 (3/3, 2/3), Cinili 6 (3/4 da 2), Gruda* 8 (4/10 da 2), De Pretto* 7 (2/3, 1/1), Crippa 8 (1/3, 2/4), Andre’ 6 (1/3 da 2), Dotto* 7 (3/6, 0/2), Trimboli 7 (2/5, 1/2), Harmon* 4 (1/4 da 2)
Allenatore: Vincent P.
Tiri da 2: 22/45 – Tiri da 3: 6/13 – Tiri Liberi: 9/12 – Rimbalzi: 45 11+34 (Gruda 12) – Assist: 25 (Gruda 5) – Palle Recuperate: 8 (Trimboli 5) – Palle Perse: 20 (Andre’ 4)
Arbitri: Rudellat M., Grazia L., Bettini C.

Che sulla carta fosse una sfida proibitiva si sapeva: è indolore la sconfitta delle Dinamo Women impegnate, nel match dell’ultima giornata di andata, nelle mura amiche contro la Famila Schio. L’atteggiamento delle ragazze di coach Restivo visto sul parquet però è quello giusto: dopo un primo tempo di blackout Mataloni e compagne hanno affrontato la sfida a viso aperto, tenendo testa alla corazzata multiscudettata nella terza frazione (16-17). Come sottolineato anche dal tecnico alla vigilia del match le sfide con le grandi come Famila devono servire alle sassaresi per ritrovare il piacere di giocare, senza pressioni, e spensieratezza, utili per disputare le sfide in ottica salvezza con un piglio diverso rispetto alle ultime prestazioni.

 

Coach Antonello Restivo manda in campo Calhoun, Mataloni, Fekete, Burke e Pertile, Schio risponde con Mestdagh, Gruda, De Pretto, Dotto e Harmon. Le ospiti aprono le danze con Harmon, i primi punti delle isolane sono di Michaela Fekete: Schio firma il primo allungo con Mestdangh, Gruda e Dotto. Le sassaresi faticano in attacco e non riescono a contenere l’offensiva veneta e coach Restivo chiama minuto sul 4-11. Schio punisce il blackout isolano e chiude il primo quarto 7-20. Nella seconda frazione la difesa isolana si fa più arcigna, le biancoblu entrano in campo con più grinta e determinazione. Le sassaresi dopo due triple della Famila ritrovano il canestro con Calhoun e Burke. La giocatrice ex Indiana Fever infila 8 punti in 10’, anche Pertile dà il suo contributo (17-34). La corazzata neroarancio prosegue la sua corsa e resta saldamente in vantaggio, il coast to coast di Burke chiude il primo tempo 19-40. Le Dinamo Women aprono il secondo tempo con Calhoun e Fekete, De Pretto e Hruda firmano il nuovo +22. Mataloni punisce dall’arco, reazione veneta con 8-0 delle orange: timeout Dinamo. Le isolane escono bene dal timeout con due triple di Calhoun (autrice di 8 punti nella terza frazione). In un quarto quasi alla pari con un parziale di 16-17, al 30’ il tabellone dice 35-57. L’ultimo quarto è garbage time, non cambia il copione: Schio scappa via e le Women biancoblu inseguono. Ma l’atteggiamento sul campo è più aggressivo e cinico: questa è la strada per le sassaresi che sanno di dover sfruttare match come questi per crescere e trovare sempre più chimica per le partite fondamentali in ottica salvezza. La sfida finisce 51-71.

 

 

Ufficio Comunicazione

Dinamo Banco di Sardegna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy