A1 – Schio, vittoria netta sul campo di Broni

PF Broni 93 – Famila Wuber Schio 44 – 67

di La Redazione

PF Broni 93 – Famila Wuber Schio 44 – 67 (9-23, 15-42, 25-53, 44-67)

PF BRONI 93: Orazzo* 4 (2/6, 0/3), Togliani 10 (2/12, 2/2), Ianezic, Rulli, Castello 4 (2/3, 0/2), Roma*, Parmesani* 16 (5/8, 1/4), Madera* 8 (0/7, 2/3), Soli* 2 (1/6 da 2), Lavezzi NE, Kizer NE, Capra NE
Allenatore: Fontana A.
Tiri da 2: 12/47 – Tiri da 3: 5/19 – Tiri Liberi: 5/7 – Rimbalzi: 33 7+26 (Parmesani 7) – Assist: 10 (Parmesani 4) – Palle Recuperate: 8 (Togliani 2) – Palle Perse: 12 (Soli 3) – Cinque Falli: Rulli

FAMILA WUBER SCHIO: Cloud* 11 (1/1, 3/7), Cinili* 7 (3/4, 0/2), Gruda* 10 (4/8 da 2), De Pretto 7 (1/6, 0/1), Crippa 2 (0/2, 0/1), Andre’ 2 (1/4 da 2), Dotto NE, Trimboli 3 (1/4 da 3), Harmon 3 (6/6 da 2), Sottana* 9 (0/3, 3/7)
Allenatore: Vincent P.
Tiri da 2: 16/34 – Tiri da 3: 7/22 – Tiri Liberi: 14/18 – Rimbalzi: 48 6+42 (Gruda 9) – Assist: 14 (Cloud 3) – Palle Recuperate: 7 (Sottana 3) – Palle Perse: 17 (Trimboli 5)
Arbitri: Foti D., Centonza M., Culmone C.

La PFBroni 93 perde, secondo pronostico, contro la Famila Wuber Schio, ma lo fa in modo dignitoso, giocando un secondo tempo in cui ha una reazione di orgoglio, dopo aver subito nella prima parte la formazione di Pierre Vincent. Coach Alessandro Fontana oltretutto deve fare a meno di Lynetta Kizer, tenuta precauzionalmente a riposo per l’acutizzarsi di un problema al tendine d’achille. L’americana era comunque in panchina ad incitare le compagne. Un’assenza ancora più pesante se contro si trovano avversarie decisamente superiori. Schio mette subito il piede sull’acceleratore, con coach Vincent che può permettersi di fare ruotare subito la sua lunga panchina, con giocatrici di lusso. Broni cerca di correre ai ripari con la zona, ma le orange continuano a punire le padrone di casa, servendo le lunghe nel pitturato. Quando le oltrepadane trovano tiri aperti non riescono a trovare la retina: alla fine del primo quarto sono già 14 i punti di vantaggio delle ospiti. Broni continua a sparare a salve dalla distanza (1 su 11 nei primi 15 minuti) contro il 5 su 9 delle venete, che arrivano a +29 (13-42), mettendo la parola fine al match già alla pausa lunga. Nel secondo tempo, Broni è più precisa al tiro e attenta in difesa, rendendo la sconfitta più dignitosa. Nelle file delle bronesi, sicuramente positiva la prestazione di Parmesani (top scorer per Broni), Togliani (entrambe in doppia cifra) e Castello.

Uff.Stampa PF Broni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy