A1 – Un gran primo tempo delle biancoverdi non basta, Schio allunga nel terzo quarto e vince al Brera

A1 – Un gran primo tempo delle biancoverdi non basta, Schio allunga nel terzo quarto e vince al Brera

Schio passa a Broni.

di La Redazione

Il cuore non basta alle nostre ragazze che comunque escono a testa alta dal parquet. Passa la Famila Wuber Schio, ma la Della Fiore, soprattutto nel primo tempo, gioca per lunghi tratti alla pari. Peccato per il terzo quarto, ma la strada intrapresa è quella giusta. Durante l’inno nazionale, nel settore dei Viking, compare un lungo striscione con la scritta «Napoli non si dimentica, 300 this is Sprea (questa è Sprea)», per festeggiare le 300 presenze di Laura Spreafico, Sprea per i tifosi, in serie A1. La prima parte della scritta fa riferimento alla partita di Napoli del dicembre 2018, in cui Broni scese regolamermente in campo, ma che poi venne anullata per il ritiro delle campane. Allora via comunque ai festeggiamenti per le 300 nel massimo campionato della guardia comasca, che risponde subito in avvio con due triple (8-6 dopo lo 0-6 iniziale). La Della Fiore fa la partita, infiamma il pubblico del PalaBrera che si fa sentire alla fine del primo tempo e al termine del match, quando tributa un lungo applauso alle ragazze mentre escono dal parquet. Le ragazze di Fontana toccano il +6 (28-22) con 4 punti filati di Nared, ma commettono qualche errorino di troppo in attacco, sbagliando un paio di conclusioni da sotto e forzando qualche tiro dalla distanza; mentre dall’altra parte, la Famila, pur soffrendo la difesa aggressiva delle oltrepadane, riesce a trovare delle soluzioni di pregevole fattura, con le sue giocatrici di talento puro, che mettono nella retina dei tiri incredibili nel pitturato. Ma il fatto che le scledensi, a parte il 6-0 in avvio, si ritrovino davanti solo sul +2 (15-17) firmato da una bomba dall’angolo di Cinili, dimostra che le biancoverdi sono scese in campo determinate a vendere cara la pelle e alla pausa lunga il +3 sta forse pure stretto perché con maggior attenzione il vantaggio sarebbe potuto essere più importante. In avvio di secondo tempo, si vede un’altra Schio che mette subito in chiaro le cose con un parziale di 5-0 che ribalta il risultato e di fatto l’inerzia dell’incontro, visto che fino alla sirena conclusiva le venete controllano la sfida senza problemi. La Della Fiore cerca di rimanere aggrappata, ma forse, anche per le energie spese nel primo tempo, inizia, col passare dei minuti, ad essere meno lucida in attacco; invece ogni volta che il Famila scende in attacco fa male. Finisce sul +22 per le ospiti con il sigillo di De Shields.

Della Fiore Broni – Famila Wuber Schio 53 – 75 (15-17, 31-28, 43-61, 53-75)

DELLA FIORE BRONI: Miccoli, Spreafico* 15 (3/9, 2/8), Orazzo* 8 (2/5, 1/4), Togliani, Moroni* 5 (1/1, 1/1), Ngo Ndjock 11 (5/9 da 2), Parmesani, Tikvic* 5 (2/8 da 2), Romice, Lavezzi, Nared* 8 (4/8, 0/7), Premasunac 1 (0/1 da 3)

Allenatore: Fontana A.

Tiri da 2: 17/42 – Tiri da 3: 4/22 – Tiri Liberi: 7/10 – Rimbalzi: 37 14+23 (Ngo Ndjock 10) – Assist: 8 (Spreafico 2) – Palle Recuperate: 6 (Togliani 2) – Palle Perse: 14 (Moroni 3)

FAMILA WUBER SCHIO: Keys 10 (1/3, 2/4), De Shields* 4 (2/8, 0/2), Cinili* 20 (3/4, 4/7), Gruda* 14 (5/9 da 2), Chagas, Fassina, Andre’, Dotto 10 (1/2, 1/3), Battisodo* 3 (0/1, 1/4), Carollo NE, Harmon* 14 (5/8, 1/1)

Allenatore: Vincent P.

Tiri da 2: 17/37 – Tiri da 3: 9/23 – Tiri Liberi: 14/17 – Rimbalzi: 41 10+31 (Gruda 11) – Assist: 19 (De Shields 5) – Palle Recuperate: 10 (Dotto 4) – Palle Perse: 14 (Squadra 2)

Arbitri: Pierantozzi M., Culmone C., Castellaneta A.

Uff. Stampa PF Broni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy