A1 – Una Battipaglia ai minimi termini sfiora il colpo e solo nel finale cede a Costa Masnaga

O.ME.P.S. BricUp Battipaglia – Limonta Costa Masnaga 79 – 84

di La Redazione

Al PalaZauli, nell’incontro valevole per la sesta giornata del campionato di Serie A1 Femminile, una O.ME.P.S. BricUp Battipaglia ridotta all’osso (fuori Bocchetti e Melgoza per infortunio e con la terza straniera non tesserata in tempo) subisce la sesta sconfitta su sei partite arrendendosi alla verve delle ragazze terribili di Costa Masnaga che, al termine di un match equilibratissimo, portano a casa la vittoria imponendosi con il punteggio di 79-84.

La cronaca.

Nel primo quarto partenza terribile di Battipaglia che, nei primi 3 minuti, non solo non segna, ma commette errori a ripetizione (0-5). Finalmente, a rompere il ghiaccio, ecco una tripla di Potolicchio che, da vero capitano, chiama alla riscossa le padrone di casa che, poco dopo, grazie a due liberi di Moroni, pervengono al pareggio (5-5). Il primo periodo è, però, molto altalenante e, in breve, prima Costa Masnaga torna sul +5 (5-10) poi Battipaglia impatta nuovamente (10-10 all’8). Gli ultimi due minuti della frazione vedono un leggero allungo ospite: questo perché la O.ME.P.S. BricUp torna a sbagliare molto. La compagine lombarda non se lo fa ripetere due volte e punisce prontamente le padrone di casa. Una tripla di Del Pero allo scadere chiude il primo quarto sul 12-18.

Gli inizi di frazione negativi di Battipaglia sono, oramai, una drammatica certezza. Non fanno eccezione i primi minuti del secondo periodo: le biancoarancio commettono errori in serie e le ospiti (trascinate da una sontuosa Matilde Villa, già a quota 11 punti) volano sul +10 (19-29). La O.ME.P.S. BricUp prova ad aggrapparsi ad Hersler (anch’essa già arrivata in doppia cifra, 10 punti), ma gli errori delle padrone di casa, specialmente in fase difensiva, si sprecano: al 14′, Costa Masnaga è sul +9 (22-31). Nella nebbia fitta che avvolge Battipaglia, c’è Moroni a provare a portare luce e speranza: anche lei, come Hersler, gioca un ottimo primo tempo. Proprio l’ala svedese dà una scossa alle sue nella parte conclusiva della frazione: una sua tripla, a un minuto dal termine del periodo, riporta Battipaglia sul -5 (36-41). Il primo tempo, insomma, è facilmente chiosabile: Moroni ed Hersler, eroicamente, provano a tenere a galla una Battipaglia piena di falle. All’intervallo lungo, le ospiti sono avanti di 5 (38-43).

Nel terzo quarto, finalmente, si vede una splendida Battipaglia. Grintosa e concentrata. I primi 4 minuti della squadra di casa sono esaltanti: al 24′, la O.ME.P.S. BricUp ha ribaltato il risultato (+3, 52-49). Le ospiti, però, non ci stanno e tenute per mano, come sempre, da una splendida Matilde Villa (autrice di alcuni canestri di pregevolissima fattura) reagiscono subito. Il match, ora, è assai vibrante: al 26′, siamo in perfetta parità (55-55). Al 27′, sul 58-57 in proprio favore, una pessima notizia per Battipaglia: Moroni, autrice di un’eccellente prestazione, esce per falli. Nella parte finale del periodo succede di tutto: Jablonowski ed Hersler si esaltano a suon di triple, il punteggio muta spessissimo. Al 30′, grazie ad una tripla Potolicchio (eccellente la sua prova), la O.ME.P.S. BricUp, capace di segnare ben 31 punti nella frazione, è avanti di 1 (69-68).

L’ultimo quarto è intenso e drammatico. Il match viaggia sui binari di un equilibrio assai sottile ed entrambe le squadre danno l’impressione di poter portare a casa la vittoria. Per vincere la partita ci vogliono sangue freddo e nervi saldi ed ecco che, a questo punto, Battipaglia sembrerebbe favorita, vista la giovanissima età delle ospiti. Invece, Costa Masnaga stupisce ancora perché proprio nel momento più delicato della gara, le giovanissime ospiti non solo non tremano, ma vanno a prendersi la vittoria mettendo in campo cuore, grinta e quella positiva sfacciataggine con la quale stanno conquistando tante simpatie in tutta Italia. Battipaglia, invece, è sempre la stessa, da tanto, troppo tempo: ossia viene meno nel momento decisivo mettendo in campo errori e paura. Ecco perché, ancora inchiodata ad una umiliante quota 0 in classifica, si è detto che, per Battipaglia, è il punto più basso di questi anni di A1. Ora, è arrivato il momento di risalire da china e di reagire, questa volta per davvero. Per Costa Masnaga un successo meritato che dà continuità all’ottimo avvio di stagione. Allo Zauli, il risultato finale è 79-84.

TABELLINO DEL MATCH

O.ME.P.S. BricUp Battipaglia – Limonta Costa Masnaga 79-84 (12-18; 38-43; 69-68; 79-84)

O.ME.P.S. BricUp Battipaglia

Logoh N.E., Moroni 17, Seka 2, Olajide, Mazza 4, Potolicchio 18, Hersler 31, Opacic N.E., Dione N.E., De Feo, Mattera, De Rosa 7. Coach: Paciucci.

Limonta Costa Masnaga

Villa M. 22, Osazuwa N.E., Del Pero 20, Jablonowski 21, Spinelli 1, Allievi 3, Toffali, N’Guessan 2, Kovatch 4, Nunn 11. Coach: Seletti.

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy