A1- Verso Schio-Venezia, Cinili analizza il primo test stagionale

A1- Verso Schio-Venezia, Cinili analizza il primo test stagionale

La nota del club.

di La Redazione

Sedute di preparazione pre-campionato che hanno ormai scavallato la doppia cifra, si può quindi trarre i primi spunti dal lavoro delle Orange. Domani primo appuntamento amichevole con l’Umana Reyer Venezia che sarà ospite al PalaCampagnola, palla a due fissata per le 18.30

Il gruppo continua ad amalgamarsi crescendo di allenamento in allenamento sotto l’attento sguardo di coach Vincent ed il suo staff. Tra i nuovi arrivi per il Famila Wuber Schio anche Sabrina Cinili, l’ex ala di Ragusa originaria di Roma è stato uno dei tasselli fortemente voluti nella sessione estiva di mercato.

Non nasconde l’entusiasmo Sabrina per questa nuova avventura – “Stiamo svolgendo un gran lavoro di preparazione, mi sento molto bene fisicamente. E’ chiaro che per il lato tecnico ci vorrà un po’ più di tempo, ma miglioriamo dopo ogni seduta. Ho parlato tanto con Francesca (Dotto, ndr) in nazionale, la quale mi ha introdotto nell’ambiente, è stato abbastanza semplice inserirsi nel gruppo in quanto quasi tutte le italiane del nostro roster sono state mie compagne in maglia azzurra.”

Abbiamo inoltre chiesto a Sabrina di analizzare l’impegno contro Venezia, la sfida alla Reyer sarà in dubbimente una delle più importanti della stagione – “E’ un test da prendere con le dovute “pinze” conterà molto poco il risultato mentre il nostro focus sarà incentrato sui meccanismi da oliare in entrambe le metacampo. In particolar occhio alla difesa ed alle spiaziature. Venezia è un po’ più avanti di noi nella preparazione visto il loro playoff europeo.”

Non una sfida banale per Sabrina, tra le protagoniste con la sua ex squadra la scorsa stagione in semifinale playoff proprio contro la Reyer – “Porto dentro un bel ricordo di quella sfida, ma ora è cambiato tutto, sia per me che per loro, hanno cambiato allenatore e questo nel basket vuol dire rivoluzionare la squadra, anche se a livello di rosa non hanno variato molto, sarà interessante capire a che punto siamo.”

Uff.Stampa Famila Schio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy