A1 – Vigarano, rimonta vincente. Battuta Costa Masnaga

A1 – Vigarano, rimonta vincente. Battuta Costa Masnaga

Bk Costa x l’Unicef – Pall. Vigarano 77 – 83

di La Redazione

Un debutto da ricordare, ma che lascia ovviamente un po’ di amaro in bocca per non aver portato a casa i due punti: la Limonta Sport Costa Masnaga perde solo nel finale, 77-83, al cospetto di Vigarano nell’Opening Day di Chianciano Terme. Un match che ha visto per lunghi tratti le pantere in vantaggio: l’ultima frazione si è sviluppata sui binari dell’equilibrio, con le emiliane che l’hanno spuntata proprio sul più bello.Un peccato, ma l’impegno e la prestazione odierna testimoniano come le pantere siano sulla buona strada.
La Limonta Sport Costa Masnaga parte con il quintetto Baldelli, Davis, Rulli, Frost e Pavel, mentre Vigarano risponde con Bocchetti, Attura, Bolden, Miccoli e Kunaiyi. L’inizio delle pantere è di quelli da ricordare: il gioco da tre punti di Jori Davis apre il tabellino marcatori di questa stagione in A1 e l’altra Usa, Reyna Frost, usa bene il piede perno per segnare il 5-2. Rulli sigla quattro punti in fila, ma Kunaiyi già fa capire a tutti che sotto canestro sarà la sua serata. Pavel segna il suo primo canestro con la maglia di Costa e Frost non perdona, con un po’ di fortuna, dalla media: 13-6 al 4′. Entra Balossi per Baldelli e intanto Rulli, dalla lunetta e poi in sospensione su assist di Davis, sigla il +8, 16-8. Vigarano sbaglia tanto in attacco, anche da sotto, e le pantere ne approfittano, con Pavel che, in un amen, mette altri tre punti a referto per il 19-8 al 6′. Dentro anche Allevi per Davis, ma è una serpentina in area di Balossi ad ampliare il gap. Natali si sblocca per Vigarano, ma Allevi scalda la retina da tre per il +13, 24-11: Seletti, intanto, vuole forze fresche dalla panchina, inserendo Colognesi e Matilde Villa. Kunaiyi e Natali riescono a limitare i danni, con il primo quarto che finisce 26-19 per le pantere. Il secondo parziale si apre con uno splendido assist di Davis in transizione per Frost, che segna e subisce fallo: 29-19 all’11’. Attura e Natali tentano di ridurre il gap, ma è ancora Reyna, ben supportata da Spinelli a controbattere e la tripla di Jori fa alzare in piedi tutta la panchina di Costa: 36-23 al 14′. Attura non molla e infila 5 punti in pochi minuti che, sommati allo strapotere fisico di Kunaiyi sotto i tabelloni, permettono a Vigarano di tornare sotto, 36-30 al 16′. Quattro punti consecutivi di Davis, però, garantiscono alle pantere un buon margine all’intervallo, 42-34. La Limonta Sport Costa Masnaga rientra in campo dopo la pausa lunga con lo stesso quintetto di partenza, mentre Kunaiyi, Bolden e Attura non perdono tempo e riportano Vigarano subito a -2, 44-42. Si gioca a ritmi molto alti e le due squadre si rispondono colpo su colpo: Bolden da tre sorpassa, poi Frost e Baldelli rispondono a Bocchetti, 52-50 al 25′. Rulli trova bene sotto canestro Pavel che non perdona, poi Davis si alza in sospensione per segnare il +4, ma le rapidissime transizioni offensive di Vigarano fanno male, 56-55. Balossi prima imbecca bene Pavel, che completa un gioco da tre punti, e poi segna dalla lunga il +5, 62-57. Kunaiyi continua a essere un fattore, la tripla di Nativi lancia Vigarano, ma un canestro impossibile allo scadere della terza frazione della capitana Baldelli pareggia sul 65-65. Seletti inizia l’ultimo quarto con Matilde Villa in cabina di regia e Baldelli da guardia, con Davis da “3” ed è proprio da un’invenzione dell’americana che Pavel sigla il +2, 67-65. Dentro anche Fruastci, ma è Attura a colpire dalla lunga distanza. Pavel con il piazzato dal gomito dell’area fa -1, ma è ancora Kunaiyi a imperversare nell’area delle pantere, 69-72 a 4’18 dalla fine. È sempre Pavel a segnare in questo finale di partita e i suoi due liberi valgono il -1 dopo 4 punti in fila di Attura, 75-76 a 2′ dal termine. Un recupero di Frost frutta due liberi preziosissimi che vengono trasformati da Rulli, ma Attura è on fire e punisce le pantere in penetrazione, 77-78. Si entra nell’ultimo minuto: l’attacco di Costa fatica a trovare buone soluzioni, Bolden prima causa il quinto fallo di Davis, poi va in lunetta, fa 1/2, recupera il rimbalzo offensivo e subisce di nuovo fallo, con un 2/2 che stavolta manda i titoli di coda al match. È Bocchetti, poi, ad arrotondare il punteggio, con altri due liberi, sul definitivo 77-83 per Vigarano.

Le interviste

Ecco le parole di coach Seletti al termine del match: “Al momento è più il rammarico per aver lasciato per strada i 2 punti che non la soddisfazione per aver giocato una partita abbastanza solida. Il match l’avevamo preparato ed eseguito bene per due quarti, poi nel terzo parziale siamo calati dal punto di vista difensivo. L’impegno sicuramente non è mancato, però le idee non sono ancora chiare come dovrebbero essere: dobbiamo cercare di tenere le avversarie sotto i 72-75 punti, altrimenti è difficile vincere. La fase offensiva oggi è stata buona: le percentuali altissime del primo tempo era ovvio che si abbassassero più avanti, ma in realtà non sono calate nemmeno troppo. La costruzione dei tiri è stata buona, ma pesano tantissimo le 22 palle perse: a questi livelli non ce le possiamo permettere. La gestione della palla e la fase difensiva sono i due aspetti su cui dobbiamo crescere, oltre a giostrare, io in primis, la panchina in modo differente, trovando quintetti più equilibrati e un utilizzo più ampio delle ragazze. La trasferta di San Martino di mercoledì sera sarà impegnativa, perché loro sono veramente toste: dobbiamo cercare, in questi allenamenti, di trovare la chiave giusta per fare bene”.

Tabellini

Limonta Sport Costa Masnaga – Pall. Vigarano 77-83 (26-19, 42-34, 65-65)

Limonta Sport Costa Masnaga: Colognesi, Allevi 3, M. Villa, Rulli 13, Balossi 5, Baldelli 8, Spinelli 2, Frost 12, Allievi ne, Pavel 22, Frustaci, Davis 12. All. Seletti

Pall. Vigarano: Natali 5, Gregori, Nativi 9, Bocchetti 10, Miccoli 4, Farina ne, Gilli 2, Kunaiyi 19, Bolden 16, Gianesini ne, Attura 18. All. Castaldi

Ph: MARCO LOI


Giovanni Matteo Tuzzi
Press and Communication Officer at Basket Costa x l’Unicef

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy