A2 – Alpo incostante, Vicenza strappa la vittoria

A2 – Alpo incostante, Vicenza strappa la vittoria

VelcoFin InterLocks Vicenza – Ecodent Point Alpo 57 – 54

di La Redazione

VelcoFin InterLocks Vicenza – Ecodent Point Alpo 57 – 54 (14-15, 22-28, 41-41, 57-54)

VELCOFIN INTERLOCKS VICENZA: Matic* 10 (5/12 da 2), Chicchisiola 7 (3/8 da 2), Destro, Monaco 2 (1/3, 0/3), Colombo*, Destro 2 (1/2, 0/2), Stoppa* 19 (6/6, 0/5), Mioni, Gamba, Ferri* 2 (1/4 da 2), Santarelli* 11 (2/3, 2/4), Zanetti 4 (1/2 da 2)
Allenatore: Corno A.
Tiri da 2: 20/45 – Tiri da 3: 2/16 – Tiri Liberi: 11/13 – Rimbalzi: 39 14+25 (Matic 9) – Assist: 10 (Stoppa 5) – Palle Recuperate: 11 (Ferri 4) – Palle Perse: 16 (Matic 4)
ECODENT POINT ALPO: Pertile* 9 (2/4, 1/3), Vespignani* 3 (0/2, 1/2), Dell’Olio*, Galbiati 11 (4/8, 1/5), Zanella NE, Baciga NE, Scarsi 7 (3/4 da 2), Zampieri* 10 (3/3, 1/4), Pastore, Ramò* 11 (2/5, 2/5), Cecili 3 (1/2 da 3), De Rossi NE
Allenatore: Soave N.
Tiri da 2: 14/34 – Tiri da 3: 7/21 – Tiri Liberi: 5/8 – Rimbalzi: 37 11+26 (Scarsi 8) – Assist: 15 (Vespignani 4) – Palle Recuperate: 11 (Ramò 3) – Palle Perse: 19 (Ramò 5)
Arbitri: Cavedon F., Zuccolo M.

Termina con una sconfitta la regular season dell’Ecodent Point Alpo, la quarta nelle ultime sei gare di campionato: nel derby di Vicenza le biancoblù escono battute 57-54 ed ora la testa è ai playoff. Nei quarti di finale l’Alpo Basket se la vedrà, come previsto, con la Delser Crich Udine: gara-1 giovedì a Udine, gara-2 sabato a Villafranca (non è prevista la “bella”, passa il turno chi segna più punti negli 80 minuti). Chi si qualifica affronterà in semifinale la vincente di Crema-Vicenza; dall’altra parte del tabellone gli incroci saranno: Costa Masnaga-Sanga e Moncalieri-Castelnuovo Scrivia.

Al PalaGoldoni le biancoblù hanno condotto nel punteggio nei primi 27 minuti, ma non hanno saputo chiudere la contesa pur raggiungendo il +11 nel terzo quarto e nel finale hanno sfiorato l’overtime (la tripla di Galbiati è finita sulla tabella a 8 secondi dalla sirena conclusiva). Primo quarto equilibrato: sul 7-7, Vespignani da tre, Ramò e Scarsi con un valido e fallo accelerano sino al 9-15, ma la Velcofin risponde con Destro e Chicchisiola per il 14-15 di fine periodo. Nel secondo quarto l’Ecodent Point mantiene sempre il comando delle operazioni, a metà tempo il tabellone segna 18-23, Zampieri sigla il +8 (18-26) ma le ospiti non approfittano dell’anemia offensiva di Vicenza che mette a segno soltanto 8 punti in questo quarto. Matic e Monaco riducono lo svantaggio (22-26) e Ramò in sospensione realizza il cesto del 22-28 con cui si va all’intervallo lungo.

Il terzo quarto inizia con la triple di Galbiati e Ramò che portano le veronesi avanti in doppia cifra (24-34), coach Corno si fa fischiare fallo tecnico per proteste e Ramò dalla linea fissa il massimo vantaggio della serata (24-35). Le beriche però, anziché affondare, si affidano alla zona 1-3-1 e rispondono con un break di 15-2 che vale il sorpasso (39-37): Stoppa, MVP della serata (17 punti nel secondo tempo, con 6/6 da due e 7/8 ai liberi), si carica la squadra sulle spalle con 7 punti consecutivi e l’ex Santarelli, con un’azione da tre punti, chiude questo terrificante parziale biancorosso. Pertile reagisce e contro-sorpassa con una tripla (39-40), poi fa 1/2 ai liberi (39-41) e la solita Stoppa, sempre dalla lunetta, pareggia sul 41-41. Nella frazione conclusiva non c’è un padrone, si susseguono sorpassi e contro-sorpassi: Zampieri sigla il 45-48, ma sarà l’ultimo vantaggio ospite perché le biancoblù, mettono a segno soltanto 6 punti negli ultimi 6 minuti di gioco e consentono a alla Velcofin InterLocks di mettere il naso avanti con Matic (49-48) e di mantenerlo sino al “gong”. Nell’ultimo minuto la tripla di Zampieri sigla il -1 (55-54), Stoppa risponde con il paniere del 57-54 a 31″ dalla sirena e, come detto, Galbiati fallisce la tripla del pareggio a 8″ consentendo a Vicenza di festeggiare l’ininfluente vittoria.

Andrea Etrari

Uff. Stampa Alpo Basket ’99

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy