A2- Alpo, la scalata continua. Anche Albino battuta

di La Redazione

L’Ecodent Alpo vince e convince superando nettamente la Fassi Albino (67-52), diretta concorrente nella corsa al quarto posto. La formazione di Nicola Soave oltretutto ribalta il doppio confronto con le lombarde (all’andata perse di 11 punti), che scivolano a tre vittorie di distanza dalle biancoblù con 7 partite ancora da giocare. La temutissima ceka Vorlova (che all’andata mise a segno 26 punti) viene contenuta benissimo dalle lunghe veronesi, chiudendo la gara con un modesto 4/11 dal campo e 4 rimbalzi.

Primo quarto all’insegna dei break da una parte e dall’altra: l’Alpo parte benissimo (8-2) costringendo coach Lombardi a chiamare subito time out. Al rientro in campo sono le ospiti a restituire il 2-8 (10-10), prima della
tripla di Terenzi che dà il via al nuovo parziale (stavolta di 9-2) delle padrone di casa, che vanno al primo mini riposo avanti 19-12. Nel secondo periodo la forbice si apre e l’Ecodent trova la doppia cifra di vantaggio (23-13): sul 26-13 coach Soave si becca uno “scenografico” fallo tecnico da parte dell’arbitro Mazzali e Albino si riporta sotto (26-17 con la tripla dell’ex Laura Fumagalli). L’Alpo non si scompone, anzi piazza un altro break di 10-3 ispirato da Giulia Monica e chiuso da Chiara Terenzi che sigla il cesto del 36-20. I liberi di Monica chiudono il secondo quarto su un comodo 38-22 interno.

Nella terza frazione si segna con il contagocce nei primi 5 minuti: coach Soave è costretto a chiamare time out allorquando Albino si riavvicina a -9 (39-30). Quando Anna Rossi si sblocca, il punteggio ritorna “largo”: la capitana biancoblù mette a segno due triple (la seconda di tabella) e all’ultimo intervallo il tabellone recita 52-37. Le ospiti non si dànno per vinte nella frazione conclusiva: l’ex Fumagalli mette due canestri consecutivi riportando la sua squadra sul -10 (55-45), Monica però risponde con 5 punti di fila (tripla e due tiri liberi) per il 62-45. La vittoria è in ghiaccio per le biancoblù che ora giocano per tenere a proprio favore il doppio confronto. La Fassi si riavvicina al massimo a -12 (63-51), poi nell’ultimo minuto Borsetto e Monica (che chiuderà con 11 falli subiti e 17/18 ai tiri liberi) sigillano il +15 conclusivo (67-52).

ALPO – ALBINO 67-52

Fotogallery a cura di Marco Castelletti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy