A2 – Alpo non muore mai, Scarsi firma la rimonta contro Udine

Porta bene la vecchia palestra di Alpo all’Ecodent Point che vince il big match con la Delser Crich Udine.

di La Redazione

Ecodent Point Alpo – Delser Crich Udine 76 – 70 (23-14, 37-33, 50-56, 76-70)

ECODENT POINT ALPO: Pertile* 10 (3/7, 0/2), Vespignani* 5 (0/2, 1/2), Dell’Olio* 16 (7/10 da 2), Galbiati 7 (3/4, 0/4), Zanella 3 (0/1, 1/2), Baciga NE, Scarsi 9 (2/2, 0/1), Zampieri* 13 (2/5, 2/3), Pastore NE, Ramò* 11 (4/4, 1/4), Cecili 2 (1/2, 0/3), De Rossi NE
Allenatore: Soave N.
Tiri da 2: 22/37 – Tiri da 3: 5/21 – Tiri Liberi: 17/22 – Rimbalzi: 41 14+27 (Scarsi 14) – Assist: 23 (Vespignani 7) – Palle Recuperate: 8 (Vespignani 3) – Palle Perse: 17 (Pertile 3) – Cinque Falli: Dell’Olio
DELSER CRICH UDINE: Bianco*, Blasigh, Vella* 4 (2/4, 0/2), Ianezic 10 (2/3, 2/7), Ivas NE, Sturma 9 (4/6 da 2), Bric NE, Vicenzotti* 11 (3/7, 1/2), Rainis* 5 (0/4, 1/5), Ljubenovic* 29 (5/8, 5/9), Romano 2 (1/2 da 2)
Allenatore: Iurlaro F.
Tiri da 2: 17/36 – Tiri da 3: 9/25 – Tiri Liberi: 9/13 – Rimbalzi: 28 7+21 (Ljubenovic 9) – Assist: 8 (Vicenzotti 5) – Palle Recuperate: 11 (Rainis 3) – Palle Perse: 13 (Vicenzotti 3) – Cinque Falli: Vella
Arbitri: Nonna D., Sordi P.

Porta bene la vecchia palestra di Alpo all’Ecodent Point che vince il big match con la Delser Crich Udine (76-70) al termine di una gara combattuta e fisica. Le biancoblu, con un quarto periodo da 26-14, hanno rimontato dal -8 ed hanno avuto il loro bel daffare per limitare la slovena Ljubenovic (29 punti in 31 minuti per lei stasera). Per l’Alpo Basket, quattro giocatrici in doppia cifra (e Scarsi a 9), dominio al rimbalzo (41-28) in una serata da molti alti e bassi (17 palle perse, ma 23 assist con Vespignani che ne ha distribuiti 7).

Parte meglio Udine che si porta sul 2-7 con Ljubenovic e Vicenzotti, il pareggio veronese arriva da Zampieri (7-7), poi sul 10-12 arriva un break interno di 13-2 che sposta l’inerzia del match dalla parte dell’Ecodent Point (23-14). Nel secondo quarto ecco la doppia cifra di vantaggio per l’Alpo (26-14) grazie alla tripla di capitan Zanella, Il +12 viene ribadito da Scarsi (28-16) ma le ospiti si riportano sotto con Sturma (30-23), con le veronesi che perdono qualche pallone di troppo. Nel finale di tempo Janezic e Vicenzotti siglano il -5 (35-30), risponde Pertile (37-30) ma la solita Ljubenovic mette la tripla del 37-33 con cui si va all’intervallo lungo.

Nel terzo quarto la squadra di Nicola Soave fallisce diverse conclusioni pesanti e il pareggio friulani arriva con la tripla di Rainis (41-41). Seguono alcuni sorpassi e contro-sorpassi, la Delser vive il suo miglior momento e vola sul +6 con Vella (45-51), vantaggio che riesce a mantenere all’ultimo riposo (50-56). La frazione conclusiva inizia con le ospiti che raggiungono il massimo vantaggio (50-58), Galbiati, all’esordio casalingo, ricuce il ritardo (52-58) e Vicenzotti ristabilisce il +8 (52-60). A metà tempo arriva la tripla di Vespignani (59-63) seguita la quella di Ramò che vale il -1 (62-63); ci pensa Zampieri dalla lunetta a ristabilire la parità (64-64) poi Ljubenovic mette il cesto dell’ultimo vantaggio udinese (66-68). Ancora Zampieri sorpassa con la tripla del 69-68 e Ramò mette il paniere del 71-68 a poco più di un minuto dalla sirena. Vicenzotti tiene vive le speranze della Libertas (71-70) poi Scarsi e Vespignani dalla lunetta la chiudono (75-70), prima dell’1/2 ai liberi di Pertile per il definitivo 76-70.

Andrea Etrari
Uff. Stampa Alpo Basket ‘99

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy