A2 – Arioli show, Umbertide cade contro il Selargius

A2 – Arioli show, Umbertide cade contro il Selargius

Techfind San Salvatore-P.F. Umbertide 67-58

di La Redazione

Guidata da una straordinaria prestazione di Cinzia Arioli la Techfind San Salvatore supera Umbertide per 67-58 e brinda alla seconda vittoria nel campionato di A2. Al PalaVienna è andata in scena una partita caratterizzata per larghi tratti da equilibrio nel punteggio e ritmi forsennati. Nel finale le giallonere sono riuscite ad “aprire la scatola” con il tiro da tre punti, mentre le volenterose umbre hanno pagato il grande sforzo fisico prodotto per oltre tre quarti di gioco e alla fine sono state costrette ad alzare bandiera bianca.

LA GARA – Come nelle attese Umbertide, guidata dalla rapidissima playmaker Pompei, impone dei ritmi forsennati alla gara. La Techfind, ovviamente, non resta a guardare, e puntando tanto sulla transizione riesce a guardagnare anche 7 punti di vantaggio (canestro di Pertile per il 17-10). Le selargine attaccano con lucidità e puniscono regolarmente i mistmatch vicino a canestro. Le biancazzurre perdono la bussola nonostante gli sforzi di Prosperi, e sul 21-12 (ancora Pertile a segno) danno la sensazione di staccarsi dalla partita. Nulla di più sbagliato, perché la squadra del tecnico sardo Alessando Contu è abile a riprendere il filo del discorso: nella prima metà del secondo periodo le umbre si lasciano preferire e con Kotnis rimettono il fiato sul collo alla Techfind (26-25). La solita Pertile prova a ricacciare indietro Umbertide, che però passa avanti grazie alla lunga polacca. La partita torna sul punto a punto, con il San Salvatore che riesce a rimettere la testa avanti al 20’ grazie a due liberi di Arioli.

Il tema della gara non cambia nel secondo tempo: Umbertide esaspera i ritmi e la Techfind non sta a guardare. La formazione di Restivo tenta un secondo allungo attorno alla metà del terzo quarto, quando i centri di Arioli e Gagliano regalano il +6 (45-39). Non basta, però, per scoraggiare Umbertide, che prima dell’ultimo mini intervallo ritrova la parità a quota 47.

Lo spartiacque della gara arriva a circa 4 minuti dal termine: nonostante le condizioni fisiche ancora non perfette, coach Restivo dà fiducia a Mataloni. La playmaker ripaga con minuti di qualità e soprattutto con la pesantissima tripla che consente alla Techfind di andare avanti sul +4 (56-52). Umbertide accusa il colpo e, complice la stanchezza, non riesce più a reagire. Il San Salvatore, invece, trova ritmo con il tiro da fuori (Pertile e Arioli protagoniste) e nel finale sigilla il successo sul 67-58.

Techfind San Salvatore-P.F. Umbertide 67-58

Techfind: Pertile 13, Arioli 29, Gagliano 7, Bungaite 5, Pandori 2, Melis ne, Mura ne, Pinna, Laccorte, Tibè 6, Demetrio Blecic ne, Mataloni 5. Allenatore: Restivo

Umbertide: Pompei 2, Prosperi 5, Giudice 9, Spigarelli 4, Kotnis 14, De Cassan 2, Giuseppone 3, Paolocci 4, Moriconi 5, Morelli. Allenatore: Contu

Parziali: 22-14; 32-31; 47-47

Arbitri: Belprato e Pellegrini

Agenzia Directa Sport

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy