A2 – Arturi-show e Geas che arriva alla vittoria numero 17

0

Davanti ad un Pala Benedetti non troppo affollato, la Delser Udine cede anche alla Paddy Power Sesto S. Giovanni per 58-65. Nonostante la buona prestazione, le friulane non riescono a porre fine a questa serie negativa che, ormai, dura già da molto tempo. Il Geas, invece, firma il suo diciassettesimo sigillo della stagione, riconfermando la propria superiorità anche questa volta.

La palla a due iniziale viene vinta da Sesto S. Giovanni, ma i primi due punti del match arrivano dal capitano udinese che, chiamato in causa, dopo pochi secondi, va a segno con un 2/2 dalla lunetta: è subito vantaggio per la Delser. La replica del Geas arriva poco dopo con Giorgi che dalla lunga distanza non sbaglia (2-3). I presupposti fanno pensare ad una sfida equilibrata; nei minuti iniziali Vicenzotti si prende la squadra sulle spalle e cerca di replicare ai canestri della formazione ospite: i primi sei punti delle padrone di casa, infatti, sono opera sua. Il sorpasso udinese, peró, arriva grazie a Mancabelli che realizza un tiro da tre e porta le compagne sul 9-8. A 3 minuti dalla fine del quarto, Vicenzotti prova a dare una scossa alla partita, ma Arturi risponde prontamente e non permette alle friulane di fare il proprio gioco (1’30, 16-14). Cortolezzis segna su assist del capitano e Da Pozzo a 24″ dalla conclusione firma il 20-14. Il tiro di Cassani per Sesto, peró, entra nel canestro e la prima frazione si conclude sul 20-16.

Inizia il secondo periodo e la squadra ospite, in fase difensiva, adotta subito la zona. Dopo il canestro da tre punti di Arturi che riporta Geas a -1 (20-19), Udine prova a scappare e lo fa con Pozzecco (25-19). Fino al quarto minuto di gioco, però, le due squadre non ne vogliono sapere di segnare: incomincia, allora, una gara da tre punti perchè, su entrambi i fronti, tutti i possessi finiscono con una “bomba” che, però, viene puntualmente sbagliata. A 6’20 ci pensa Da Pozzo a porre fine a questo gioco: Udine arriva al massimo vantaggio (27-19). La Paddy Power reagisce subito e Galli a 5’45 fornisce la possibilità di iniziare un parziale che permette alla formazione ospite di riportarsi al comandando sul 27-32 (0-13), a tre minuti e mezzo dalla fine del quarto. La Delser chiama time out e, al rientro in campo, Pozzecco scuote le compagne, riuscendo a segnare per il 29-32. Ci pensa, poi, De Biase a pareggiare con la tripla del 32-32, ma Galli e Arturi siglano un mini break e portano Sesto S. Giovanni avanti sul 32-36: termina, così, anche il secondo periodo.

Al rientro dalla pausa, è sempre Arturi (autrice di 21 punti a fine gara) a rompere il ghiaccio: 32-38. Mio, su assist di Mancabelli, sigla il 34-38, ma a 8’22 Zandalisini inizia a segnare e, in due minuti, firma un parziale di 0-8 per le ospiti. Coach Sinone chiama minuto, ma, quando le squadre rientrano in campo, è sempre il numero 24 del Geas a comandare: altri 4 punti e tabellone che segna il 34-50. Negli ultimi minuti, la risposta udinese arriva da parte di Da Pozzo che, in qualche modo, cerca di ricucire lo strappo, prima con due canestri dal pitturato su rimbalzo e, poi, con un tiro libero. Il punteggio a fine quarto, però, dice 39-54 per la Paddy Power.

La Delser ha il primo possesso del quarto periodo ma, dopo il tiro libero di Clemente (40-54), è Arturi ad aprire le danze: sono suoi i punti che portano il Geas sul 40-59. Udine, però, non si arrende e cerca di recuperare aumentando il ritmo. Con Cortolezzis inizia la rimonta delle padrone di casa che, a 3 minuti dalla fine del match, si ritrovano a 9 lunghezze dalle avversarie (50-59). Nonostante le buone iniziative delle friulane, però, la Paddy Power riesce a mantenere un vantaggio rassicurante; Zandalasini firma il 55-65 anche se a 20” dalla conclusione c’è ancora spazio per un ultimo assalto udinese: capitan Vicenzotti penetra fino in fondo segnando e guadagnandosi il tiro libero supplementare. Al Pala Benedetti, dopo quest’ultima azione, finisce 58-65.

MVP BASKETINSIDE.COM: ARTURI

DELSER UDINE – PADDY POWER SESTO S. GIOVANNI 58-65 (20-16, 32-36, 39-54)

DELSER UDINE Mancabelli 8, Pol, Pozzecco 5, Clemente 1, Mio 4, Vicenzotti 16, Da Pozzo 13, Vicenzutto, Cortolezzis 4, De Biase 7. Coach Sinone.

PADDY POWER SESTO S. GIOVANNI Arturi 21, Kacerik 2, Galli 13, Cassani 2, Meroni 8, Mazzoleni, Barberis, Giorgi 3, Bonomi, Zandalasini 16. Coach Bacchini.

Arbitri Alessandro Vantini di Verona e Stefano Gallo di Padova.
Note tiri liberi: Delser 11/17, Sesto S. Giovanni 6/9. Tiri da due: Delser 13/33, Sesto S. Giovanni 22/42. Tiri da tre: Delser 7/25, Sesto S. Giovanni 5/24