A2-Bologna, che serata! Vittoria nel derby e poule promozione matematica

0

La Pff Group Ferrara perde lo scontro diretto con Bologna (54-60) e complica notevolmente la propria corsa verso la salvezza. Ora le uniche possibilità sono legate allo scontro diretto di sabato prossimo ad Ancona, dove la vincente accederà alla poule promozione mentre chi uscirà sconfitta si dovrà misurare nella lotteria del girone per la permanenza in A2. Le estensi, a dispetto della maggiore esperienza, si sono letteralmente sciolte davanti alle ospiti, peraltro non certo autrici di una prestazione mostruosa e alla fine sono crollate emotivamente. In testa ampiamente per tre quarti, la Pff Group é stata incapace di ‘uccidere’ il match e, quando alla fine la Meccanica Nova è tornata sotto, la tensione ha impedito a Ferrara di rimanere mentalmente nel match. Davvero inspiegabile il blackout mentale e adesso si fa molto dura. Preoccupa soprattutto il pesante trend che si è instaurato da dopo la vittoria con Vigarano. Da allora sono giunte solo prestazioni piuttosto negative e a questo punto coach e squadra dovranno guardarsi negli occhi e trovare il bandolo della matassa, perché é evidente che qualcosa va chiarito e risolto. La Bonfiglioli paga la giornata di scarsa lucidità di Mini (dieci perse per lei), il calo di Aleotti (autrice di un buon primo tempo, poi impalpabile) e la scarsa vena di Miccio, poco intraprendente e coinvolta negli schemi d’attacco delle biancorosse. Anche per questo motivo, con il morale sotto i tacchi, diventa davvero dura ipotizzare una miracolosa vittoria in riva all’adriatico sabato prossimo.

Pff Group 54: Coraducci 2, Gargantini ne, Pocaterra, Aleotti 15, D’Aloja ne, Miccio 10, Laffi 11, Denti 6, Malavasi 1, Mini 9; All. Piatti

Meccanica Nova Bologna 60: Nori 4, Landi 3, Tassinari 2, Crudo 18, Cabrini 8, De Pretto 9, Tava 9, Santarelli 7, Angelini ne, Cordola; All. Scanzani

Parziali: 22-14, 32-29, 47-41, 54-60

Tiri liberi: Ferrara 11/14, Bologna 6/8