A2- Bologna supera Umbertide

0

Vittoria casalinga per il Basket Progresso Matteiplast Bologna, che al Cierrebi Sport Club ha superato per 57-45 la Pallacanestro Femminile Umbertide. In una giornata di non grande lucidità offensiva le ragazze di coach Giroldi si sono imposte sulle umbre con un importante cambio di ritmo nel secondo tempo, dopo una prima metà di gara di grande equilibrio.

Per Bologna le prime cinque a scendere in campo sono state D’Alie, Tassinari, Nannucci, Tava e Meroni, a cui coach Contu, ancora privo dell’infortunata Liskola, ha risposto con Meschi, Landi, Dettori, Paolocci e Cutrupi. La partita si è aperta con la tripla di Tassinari, che ha regalato il primo vantaggio alle padroni di casa. Nei primi minuti Bologna è sembrata aver già le idee chiare su come impostare la partita, con grande aggressività sia sulla palla sia sulle linee di passaggio in difesa e con buone spaziature in attacco per aprire il campo alle tiratrici. Nonostante l’immediato pareggio di Meschi Umbertide ha faticato ad adattarsi al ritmo della Matteiplast, soprattutto in attacco, dove è difficilmente riuscita a trovare soluzioni pulite e poco forzate. Con queste condizioni Bologna ha provato il primo allungo della gara, senza però riuscire a metterlo del tutto a segno a causa di qualche errore di troppo dalla lunga distanza. Il passaggio alla difesa a zona intorno a metà quarto ha permesso a Umbertide di riordinare le idee e di iniziare a giocare la propria partita: le umbre hanno chiuso gli spazi nella propria metà campo, al netto di qualche disattenzione, e hanno trovato buoni tiri in attacco con i movimenti spalle a canestro di Cutrupi e la precisione dall’arco di Dettori. In questo modo le ragazze di coach Contu hanno recuperato lo svantaggio e hanno innescato una lotta punto a punto con Bologna, che anche se ha continuato a produrre gioco non è riuscita ad attestarsi sulle sue percentuali usuali. La bomba finale della neoentrata Fusco ha permesso a Umbertide di chiudere il primo quarto di gioco avanti nel punteggio, anche se di un solo punto (14-15).

La Matteiplast ha ricominciato con grande aggressività, vogliosa di riscattare un primo quarto sottotono, ed è riuscita a tornare in vantaggio con il canestri di Meroni. Umbertide ha continuato con grande applicazione in difesa, anche se ha concesso troppi rimbalzi in attacco alle padroni di casa, non sempre convertiti adeguatamente in punti. Nei minuti centrali del quarto la partita ha vissuto una fase di stallo, in cui nessuna delle due squadre è riuscita a prendere il sopravvento. Bologna ha pagato le percentuali non eccelse dal campo, complice anche la buona difesa di Umbertide, mentre le ospiti hanno faticato a costruire in attacco, con un eccesso di palleggi che ha rallentato l’avvio di quasi ogni azione. Nella seconda parte del quarto la Matteiplast è riuscita a mettere a segno un minibreak con i canestri importanti di Tava e D’Alie, che le hanno permesso di chiudere i primi venti minuti di gioco avanti di tre lunghezze (27-24).

Al ritorno dagli spogliatoi Bologna è sembrata molto aggressiva e propositiva, decisa a chiudere al più presto la questione prima che l’inerzia potesse di nuovo girare dalla parte di Umbertide. Le ragazze di coach Giroldi hanno ritrovato una buona precisione dalla lunga distanza e in questo modo hanno messo a segno un parziale importante con i canestri di Storer e D’Alie, degni coronamenti di belle azioni corali. Le padroni di casa sono così volate sul più nove e hanno costretto coach Contu a chiamare timeout a poco meno di quattro minuti dal termine della terza frazione. La sospensione non è servita a fermare il buon momento di Bologna, che ha colpito con una Nannucci particolarmente ispirata, autrice di cinque punti che hanno permesso alle padroni di casa di raggiungere la doppia cifra di vantaggio. Umbertide è sembrata confusa nella costruzione e ha perso qualche certezza in difesa, dove ha commesso alcune disattenzioni che hanno aiutato Bologna a prendere il largo. Le umbre hanno dato anche qualche segno di nervosismo, come ha testimoniato il tecnico sanzionato a coach Contu a pochi secondi dalla fine, prima che la sirena sancisse il +12 con cui Bologna ha chiuso il terzo quarto.

L’avvio degli ultimi dieci minuti di gioco è stato caratterizzato da un’altra fase confusa, con Bologna che ha ricominciato a litigare con il ferro e Umbertide che ha continuato a fare fatica a costruire. Un primo momento di svolta è stato segnato intorno a metà frazione dall’espulsione per doppio tecnico di Contu e dall’antisportivo fischiato a Dettori, che hanno permesso a D’Alie di mettere a segno i liberi del +15 per Bologna, massimo vantaggio raggiunto dalle padroni di casa. L’uscita di scena del proprio allenatore ha segnato anche una scossa fra le giocatrici di Umbertide, che hanno fatto vedere una reazione di orgoglio. Cinque punti consecutivi di Giudice, una ritrovata aggressività in difesa e altre buone soluzioni in attacco hanno fatto rosicchiare qualche punto a Umbertide, che si è riportata sotto la doppia cifra di svantaggio. A tre minuti dalla fine le umbre hanno dovuto rinunciare anche a Dettori, costretto a lasciare il campo dopo l’espulsione per secondo antisportivo, ma non hanno mollato la presa e pur con qualche imprecisione hanno provato l’ultima rimonta. Bologna è stata brava a non perdere la bussola in un momento non facile e con i quattro punti consecutivi di Corradini ha respinto definitivamente indietro Umbertide e conquistato due meritati punti.

Con questa vittoria Bologna è rimasta in prima posizione a pari merito con Empoli e San Giovanni Valdarno e ha dato una grande prova di spirito di squadra e coesione, capace di raggiungere il risultato nonostante un momento di forma non eccelso e percentuali non ottime. Umbertide non è riuscita a trovare quel successo che manca ormai dalla partita contro Forlì, ma ha mostrato segnali di ripresa, con una buona prova difensiva che potrebbe consistere nella pietra su cui stabilire la propria identità.

BASKET PROGRESSO MATTEIPLAST BOLOGNA-UMBERTIDE 57-45

PARZIALI: 14-15, 13-9, 17-8, 13-13.

BOLOGNA: D’Alie 15, Monterumisi NE, Cordisco, Tassinari 11, Dall’Aglio, Storer 9, Tava 9, Meroni 2, Poletti NE, Corradini 4, Nannucci 7. All.: Giroldi.

UMBERTIDE: Giudice 6, Landi 7, Fusco 5, Conti NE, Dettori 9, Zucchini, Paolocci 4, Cutrupi 6, Catalino NE, Liskola NE. All.: Contu.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here