A2 – Bolzano fa il bis e supera anche Carugate

Alperia Basket Club Bolzano – Blackiron-rentpoint.it Carugate 80 – 75

di La Redazione

Alperia Basket Club Bolzano – Blackiron-rentpoint.it Carugate 80 – 75 (19-19, 39-33, 59-50, 80-75)

ALPERIA BASKET CLUB BOLZANO: Nasraoui* 20 (7/10, 0/1), Cremona* 11 (2/5, 2/3), Servillo 4 (0/1, 1/1), Molnar* 14 (4/5, 2/3), Mingardo, Fall* 20 (6/7, 0/3), Desaler NE, Iob, Profaiser* 11 (1/3, 1/4), Carcaterra
Tiri da 2: 20/34 – Tiri da 3: 6/17 – Tiri Liberi: 22/29 – Rimbalzi: 33 8+25 (Nasraoui 9) – Assist: 20 (Servillo 5) – Palle Recuperate: 6 (Servillo 2) – Palle Perse: 14 (Nasraoui 3)
BLACKIRON-RENTPOINT.IT CARUGATE: Discacciati 6 (0/1, 2/4), Diotti* 12 (6/9, 0/1), Miccoli* 9 (3/6, 1/4), Colognesi 10 (4/7, 0/1), Olajide* 17 (7/14, 1/2), Canova* 17 (2/6, 3/6), Osmetti, Allevi 1 (0/1, 0/1), Grassia* 3 (1/2 da 3), Usuelli
Allenatore: Fassina S.
Tiri da 2: 22/44 – Tiri da 3: 8/21 – Tiri Liberi: 7/10 – Rimbalzi: 32 11+21 (Olajide 11) – Assist: 14 (Canova 6) – Palle Recuperate: 10 (Miccoli 3) – Palle Perse: 15 (Squadra 4) – Cinque Falli: Colognesi
Arbitri: Meneghini F., Mammoli A.

Il Basket Club Bolzano reduce da una bella vittoria in quel di Milano (72-74) e Carugate da una sconfitta subita per mano di Udine, con questi risultati si sono presentate sul parquet del PalaMazzali di Bolzano le due contendenti della seconda giornata di campionato di serie A2 femminile.

Sotto gli occhi di un numero contingentato di pubblico che ottemperando alle norme anti covid ha avuto accesso solo tramite prenotazione ed è rimasto rigorosamente distanziato, è iniziata la partita, con Lorena Molnar che vince la palla a due nelle vesti dell’ex di turno. La giocatrice croata nella stagione 2018/19 era infatti tra le fila delle lombarde, segnando allora da avversaria 12 punti.

Sono proprio suoi i primi 3 punti dalla lunga distanza che fanno mettere subito la testa avanti alle bolzanine, che da quel momento conducono per tutta la partita.

Non è però tutto così semplice, infatti il primo parziale si snoda sul botta e risposta che porta alla sua conclusione in perfetta parità 19-19.

E’ solo nei minuti finali del secondo quarto che capitan Servillo e compagne iniziano a prendere il largo, con i canestri di Molnar, Nasraoui e Fall a 1 minuto e 30 si portano su +11, ci pensa però Canova con una tripla e Diotti realizzando da sotto a ricucire in parte il divario arrivando alla pausa lunga sul -6 per un 39-33 finale.

Il terzo quarto scorre tranquillo per i primi 6 minuti con le bolzanine che viaggiano su un vantaggio costante quasi sempre in doppia cifra, fino a quando Carugate ricuce e si porta a -6, ma qui ci pensa Laura Cremona che con un gioco da 6 punti, tripla, canestro da 2 e 1 su 1 ai liberi, ricaccia le avversarie a -12. A seguire per mano di Meriem Nasraoui arriva anche il massimo scarto, +14 a meno di 3 minuti alla fine, chiudendo poi il parziale avanti di 9 (59-50).

Ci si avvia agli ultimi 10 minuti di gioco con l’idea di amministrare, ma dopo i primi minuti il Carugate si riavvicina pericolosamente e a 2 minuti dalla sirena finale è a solo un pericolosissimo possesso di distanza.

Arriva l’uno su due dalla lunetta di Servillo e un canestro da sotto di Nasraoui, dopo che il Carugate aveva perso palla per infrazione dei 24 secondi, a dare un po’ di respiro alle padrone di casa. Questa volta però è Grassia a piazzare il tiro dalla lunga distanza a 41 secondi dalla sirena.

Chiudono poi Profaiser con un libero e Fall con 2 punti e a Bolzano si festeggia la seconda vittoria su due partite e ancora 5 giocatrici in doppia cifra e valutazioni tra il 26 e il 12 (Fall e Nasraoui 20, Molnar 14, Cremona e Profaiser 11) alle quali si unisce Daniela Servillo con 4 punti, tanta difesa e lavoro nella costruzione del gioco.

Bello questo BCB che anche quando ha giocatrici non al top della forma fisica riesce a trovare comunque le soluzioni e soprattutto i due punti.

Coach Sacchi: “Partiamo assolutamente dalle cose positive!! 80 punti segnati, il rientro in campo (anche se solo per 6 minuti) di Camilla Mingardo, l’essere stati davanti per tutti i 40 minuti e quindi i 2 punti portati a casa. Le cose negative i 75 punti subiti e la superficialità in alcuni momenti regalando contro piedi facili e secondi tiri facili. Su questo c’è tanto da lavorare ma lavorarci con due vittorie è chiaro che sarà più facile.Rispetto a Milano siamo partiti meglio senza dover sempre rincorrere, ma in alcuni tratti abbiamo dato la possibilità a Carugate di rientrare, cosa che anche nel secondo tempo è successa. Brave loro a non mollare mai, ma noi dobbiamo essere più cattive in certi momenti. Adesso speriamo di recuperare i vari acciacchi e a questo proposito ringrazio di cuore lo staff di ProMotus per il loro lavoro prezioso che sta facendo. Sono veramente super. Così come tutte le ragazze che nonostante i vari problemi, in settimana cercano di dare il massimo per poter arrivare pronte il più possibile alla gara.”

Uff.Stampa Basket Bolzano

Foto a cura di Marco Brioschi

Profaiser

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy