A2 – Bolzano non si ferma più, piegato anche un buon Fanola

A2 – Bolzano non si ferma più, piegato anche un buon Fanola

La formazione di Sacchi trova altri due punti.

di La Redazione

Alperia Bolzano – Fanola San Martino 57-47

BASKET CLUB BOLZANO: Degiovanni 11, Valerio 9, Servillo 5, Mingardo, Fall 10, Gualtieri 4, Desaler, Trehub 9, Nasraoui 9, Villarini. All. Sacchi.
LUPE SAN MARTINO: Guarise 9, Fietta, Beraldo 2, Peserico 2, Amabiglia 8, Coccato 6, Nezaj 7, Giordano 2, Benato 2, Rosignoli 9. All. Valentini.
ARBITRI: Quadrelli di Cassano Magnago (VA) e Di Franco di Bergamo.
PARZIALI: 16-13, 28-26, 46-39.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Bolzano 12/34, San Martino 17/40. Tiri da tre: Bolzano 4/19, San Martino 2/19. Tiri liberi: Bolzano 21/27, San Martino 7/10.

Il Fanola perde la seconda partita consecutiva contro una squadra ancora imbattuta, ma dopo Moncalieri anche Bolzano deve sudare sette camicie per avere ragione delle ragazze di Valentini. Seppur prive di due elementi importanti come Pasa e Toffolo – impegnate nella contemporanea sfida di A1 tra Empoli e Fila – le giallonere hanno affrontato il match con coraggio, giocandosela alla pari fino alla fine.

Si parte con uno 0-4 ospite grazie ai liberi di Amabiglia, ma sarà l’unico vantaggio dell’incontro per il Fanola, nonostante il grande equilibrio. Anche quando Bolzano prende il ritmo, con un 12-0 di risposta, le ospiti non si fanno intimorire: sono i canestri di Guarise, Nezaj, Peserico e Rosignoli a restituire il -3 (16-13) in prossimità della prima pausa.

Anche nella seconda frazione le squadre si rispondono colpo su colpo, col Fanola a rincorrere. Ancora Guarise (9 punti in 30′ per la play che ancora non ha compiuto 16 anni) tiene a contatto le sue, che poi con Coccato e Beraldo ritrovano il -1. Il bel gioco da tre punti di Nezaj vale anche il pareggio a quota 26, prima dei liberi di Nasroui che consegnano un vantaggio minimo a metà gara alle padrone di casa.

Bolzano riparte forte nel terzo periodo, ispirata da Valerio, mentre dall’altra parte le Lupe litigano col canestro da fuori (2/19). Fall firma così il +10 (42-32 al 27′), in occasione di uno dei tanti viaggi in lunetta concessi alle biancorosse.

Ma come al solito San Martino non vuole saperne di mollare, e in apertura di quarta frazione Nezaj e Giordano ripristinano di nuovo l’equilibrio, sul 46-43. Qui Bolzano si sblocca ancora coi liberi, mentre le Lupe smarriscono la via del canestro, e rimangono a secco per quasi 8′. È il momento dello scatto decisivo per la squadra di Sacchi, che va a cogliere la sesta vittoria in altrettante partite. Per l’ennesima volta però il Fanola, anche a dispetto delle assenze, si dimostra competitivo con tutti. Segnali positivi in vista dello scontro diretto con Mantova di sabato prossimo al PalaLupe.

Uff.Stampa Lupebasket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy