A2- Campobasso, netto successo a Viterbo

A2- Campobasso, netto successo a Viterbo

La nota del club.

di La Redazione

BELLI 1967 ANTS VITERBO 42-LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 59
(10-17, 16-27; 28-45)

VITERBO: Cirotti 11, Grimaldi 11, Kirilova Stoichkova 5, Patanè 6, Spirito 2, Boccalato 3, Martin 1, Schembari 2, Scordino 3, Gasbarri, Bevolo, Quaresima. All.: Scaramuccia.
CAMPOBASSO: Marangoni 11, Porcu 4, Di Gregorio 5, Bove 11, Mancinelli 16, Sanchez 6, Chrysanthidou 1, Del Bosco 5, Sammartino, Amatori. Ne: Giardina. All.: Sabatelli.
ARBITRI: Boccolini e Desideri (Viterbo).
NOTE: disputato un quarto supplementare concluso 16-15 per Viterbo, punteggio totale 74-58 in favore della Magnolia Campobasso.

Due su due. Prosegue la scia vincente in precampionato per La Molisana Magnolia Campobasso. Le rossoblù di coach Sabatelli ancora senza Lucia Di Costanzo e con la statunitense Camille Giardina a referto solo per onor di firma vanno ad imporsi in casa della matricola Viterbo, che pure non aveva a referto la lunga lettone Veinberga e Pasquali. I #fioridacciaio tornano in Molise con ulteriori sorrisi al termine di un match sempre in pieno controllo per le campobassane.

SANCHEZ MATTATRICE Attorno all’esperienza della propria ‘senatrice’ Carolina Sanchez (sei punti in avvio) le magnolie costruiscono un abbrivio di sostanza che le porta avanti di due (9-11) al giro di boa del primo periodo. Un ulteriore strappo, per le molisane, vale la chiusura del periodo sul +7.

MARGINE IN CRESCITA Una difesa ferrea (solo sei punti) ed un attacco costante portano ad un vantaggio in doppia cifra (undici punti sul 27-16) all’intervallo lungo. Il rientro è all’insegna del pieno controllo da parte delle magnolie che raggiungono quei diciassette punti al 30’, mantenuti a chiusura di referto nel 42-59 finale con Mancinelli top scorer a quota sedici punti ben spalleggiata dal duo Marangoni-Bove, capaci entrambe di raggiungere uno score di undici lunghezze.Come consuetudine dei test estivi, peraltro, c’è stato poi spazio per dieci minuti supplementari all’insegna dell’equilibrio (16-15 per la formazione ospitante) che hanno portato ad un punteggio complessivo di 74-58 per le rossoblù.

PLUS/MINUS Nella sua analisi a referto chiuso, il coach delle magnolie Mimmo Sabatelli è serafico. “Direi che, a livello complessivo, abbiamo fatto qualcosa in meno della nostra prima uscita. È anche vero che però, rispetto a quel match, avevamo una rotazione in meno e che, in settimana, abbiamo lavorato sodo a livello di testa e di gambe, unendo ulteriori carichi. Più nel dettaglio si sono viste cose buone in attacco e c’è invece da lavorare sodo in difesa, dove dobbiamo riuscire a trovare la giusta mentalità. È anche vero, però, che siamo ancora in fase di costruzione e le problematiche fisiche con Porcu, Giardina e Di Costanzo ci hanno portato a dover fare dei cambiamenti in corsa. Sappiamo, però, che è un percorso che prosegue e che c’è ancora del tempo prima dell’esordio ufficiale in campionato”.

SETTIMANA CRUCIALE Peraltro, quella in arrivo rappresenterà una settimana chiave nel precampionato dei #fioridacciaio, che martedì saranno presentate ufficialmente a tifosi, autorità ed organi di informazione in occasione di un happening in programma al Blue Note e poi, tra venerdì e sabato, saranno attese dalla terza edizione del quadrangolare ‘Campobasso per lo sport’ in programma al PalaVazzieri.
“Tra questo ed il successivo torneo di Crema si alza l’asticella delle difficoltà, considerando che, nell’appuntamento che ospiteremo, ci sarà anche il Battipaglia di A1. Concentrazione e tenuta fisica saranno determinanti ed è appunto su questi fattori che ci concentreremo in settimana”.

Uff.Stampa Magnolia Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy