A2 – Carugate non si sblocca, fa festa Albino

Blackiron-rentpoint.it Carugate – Edelweiss Albino 58 – 64

di La Redazione

Blackiron-rentpoint.it Carugate – Edelweiss Albino 58 – 64 (17-24, 32-37, 43-52, 58-64)

BLACKIRON-RENTPOINT.IT CARUGATE: Discacciati, Carmeli NE, Miccoli 4 (2/4 da 2), Meroni*, Allevi NE, Usuelli NE, Diotti* 12 (3/9, 2/3), Canova* 7 (2/11, 0/3), Grassia* 7 (3/8 da 2), Micovic* 16 (4/12, 2/5), Colognesi 12 (6/6 da 2)
Allenatore: Cesari L.
Tiri da 2: 20/55 – Tiri da 3: 4/13 – Tiri Liberi: 6/8 – Rimbalzi: 34 11+23 (Grassia 8) – Assist: 12 (Canova 5) – Palle Recuperate: 8 (Meroni 2) – Palle Perse: 8 (Squadra 2)
EDELWEISS ALBINO: Birolini 6 (2/2 da 2), Agazzi 11 (4/7, 1/2), Rizzo* 6 (3/7, 0/2), Birolini, Ernani Locatelli NE, Laube* 6 (3/8 da 2), Panseri* 2 (0/4 da 2), Veinberga* 15 (3/5, 3/5), De Gianni* 10 (3/5, 1/3), Cancelli, Carrara 8 (4/10, 0/2), Torri NE
Allenatore: Stazzonelli M.
Tiri da 2: 22/48 – Tiri da 3: 5/15 – Tiri Liberi: 5/7 – Rimbalzi: 48 14+34 (Carrara 12) – Assist: 15 (Laube 5) – Palle Recuperate: 3 (Veinberga 2) – Palle Perse: 13 (Laube 4)
Arbitri: Gurrera S., Cattani F.

Non si smuove la classifica di Blackiron Rentpoint.it Basket Carugate. Contro Fassi Edelweiss Albino arriva il decimo ko in campionato: 58-64 il punteggio finale. Una partita che Diotti e compagne hanno saputo riaprire per ben tre volte, riuscendo a rimontare le due “false partenze” di primo e terzo quarto, senza però mai riuscire a mettere la freccia del sorpasso. Albino, sempre avanti, ha portato a casa la vittoria con merito, trascinata dal trio Veinberga-Di Gianni-Agazzi. Proprio l’ala lettone ha dato il via al primo break per la squadra in trasferta con tre triple, una dopo l’altro e dalla stessa posizione, portando avanti Albino 10-18. La reazione di Carugate arriva, con un uno-due firmato Colognesi-Micovic. Tuttavia il -3 dura poco. Albino mette la quarta e chiude il… quarto 17-24.
Secondo quarto a fisarmonica: da -16 a -3 in cinque minuti

L’allungo arriva nei successivi dieci minuti: 17-33 a 6′ circa dalla fine del primo tempo, con miniparziale 0-9 e 4 punti di Agazzi. Blackiron Rentpoint.it però non molla. Time out e si torna in campo con controparziale 13-2, con 5 punti di Milica Micovic, miglior realizzatrice per Carugate con 16 punti: le ragazze di coach Cesari tornano a -3 a ridosso dell’intervallo, “sporcato” da un centro di Patrizia Di Gianni che chiude il primo tempo sul 32-37 per Albino.
Ripresa in salita per Basket Carugate

Il 3° quarto diventa così decisivo. Ma è Albino a partire con il passo giusto mentre Carugate sembra rimasta negli spogliatoi. Il break la dice tutta: 2-13, con 4 punti di Ieva Veinberga e 5 di Di Gianni. Basket Carugate ha bisogno di una scossa e arriva così un nuovo strappo avviato da capitan Francesca Diotti, migliore in campo avendo giocato con una fastidiosa tendente: il nuovo strappo, stavolta per Blackiron Rentpoint.it, misura 9-0 fino al 43-50 a ridosso della conclusione del 3° quarto. Ma come accaduto a fine primo tempo, Albino riesce ad avere l’ultima parola con Veiberga: ultimo miniriposo sul 43-52.

Basket Carugate ci prova, Carrara decisiva

Il quarto quarto è una battaglia, e infatti è il periodo più equilibrato dell’intera gara. Carugate trova il -5 ma non riesce mai ad andare oltre, perché Albino riesce a mantenere le avversarie a un distacco di almeno due possessi. A 2’46 dalla fine Silvia Colognesi (solida la sua prestazione: 6-6 al tiro e 6 rimbalzi) firma il 55-60, Alice Carrara risponde con un piazzato per il 55-62, Diotti prima e Sara Canova poi tentano il tiro del -5 ma senza fortuna: la parola fine arriva dal nuovo piazzato di Carrara: 9 punti sono troppi da recuperare in 60” e a nulla serve la tripla nel finale sempre di capitan Diotti.
Le parole di coach Cesari

“Avevo chiesto alle ragazze di giocare tante piccoli mini-quarti da 5′ ciascuno -spiega coach Cesari-. Purtroppo abbiamo sbagliato i primi 5′ del quarto iniziale e di inizio ripresa. Ringrazio Diotti che ha giocato sotto antidolorifici, purtroppo al tiro siamo state poco precise e quando la distanza è di due possessi questo può pesare. Mi sono piaciute Valentina Grassia e Laura Meroni in difesa, alla suo esordio in casa con la nuova maglia, Lalla ha ancora bisogno di tempo per trovare i ritmi anche in attacco. Ancora una volta ci è mancata la lucidità per chiudere la rimonta e abbiamo sofferto a rimbalzo”.

Albino sale a 6 punti in classifica e agguanta Bolzano. Carugate resta fanalino di coda dietro San Martino, ferma a quota 2.
Tabellino:

ASD Basket Carugate

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy