A2- Carugate ringrazia Correal e trova i due punti ad Alghero

Altra vittoria per le lombarde che soffrono per oltre tre quarti contro Georgieva e compagne. Decisiva l’uscita dal campo della bulgara e un finale nel segno di Correal, mvp con 30 punti.

di La Redazione

Mercede AlgheroCastel Carugate 7176 (24-22, 38-44, 59-55)

MERCEDE ALGHERO: Spiga C. 15 , Zinchiri G. NE , Georgieva I. 18 , Barbone C. 7 , Azzellini S. 13 , Petrova A. 8 , Sow D. 5 , Solinas M. NE , Manconi V. NE , Canu G. NE , Flauret C. 5 , All. Monticelli Manuela
CASTEL CARUGATE: Denti M. , Beretta A. 6 , Correal E. 30 , Diotti F. 1 , Cerizza S. NE , Picco C. 10 , Rossi L. 10 , Albano C. 11 , Polato S. , Scarsi M. 8 , All. Re Paolo

ARBITRI:Giovanni Roca, Pietro Rodia
NOTE:  Mercede Alghero tiri liberi 18/26 (69,2%), Castel Carugate tiri liberi 22/29 (75,9%)

Non è stata una passeggiata, Alghero ha buttato il cuore oltre l’ostacolo e voleva a tutti i costi la sua seconda vittoria in campionato, è finita 76-71 a favore Castel, con una grande Correal, che dopo aver sbagliato i primi sei tiri del suo incontro, ha infilato il cosidetto “trentello” con un 9/19 al tiro da due (47%) e 12/15 ai tiri liberi (80%) confermandosi uno dei migliori centri del campionato. Un Alghero con Georgieva in grande spolvero, che segnava 12 punti nel solo primo quarto, ma con una Castel che trovava a sua volta buone medie al tiro, bene in avvio Scarsi e Picco, che ci portavano con un primo break di vantaggio a metà della seconda frazione sul 42-32, subito rintuzzato da una sorprendente Spiga ( 7/9 da due per lei ) e vedeva le squadre all’intervallo lungo sul 44-38 per le ospiti. Nella ripresa, un calo imprevisto in casa biancoazzurra, con soli due punti di Beretta e 9 di Correal, lasciavano rimontare le sarde, fino ad ottenere un piccolo vantaggio dopo 30’ di gioco, sul 59-55; essersi svegliate alle 5 del mattino per prendere il volo su Fertilia, non deve certo aver agevolato la capitana Scarsi e le sue compagne. Il meno 4 con cui partiva Castel nell’ultimo quarto teneva pericolosamente in bilico il risultato finale. Si accendeva anche Albano (11 punti ), ma era ancora Correal a dominare sotto le plance. Al 35’ Georgieva commetteva il 4° fallo e subiva un tecnico per proteste che la rimetteva in panchina. Momento buono in cui Carugate infilava subito un minibreak di 5 punti che le algheresi non riuscivano più a recuperare. Nonostante l’assenza di Colli e quella perdurante di Stabile, Castel portava a casa due punti importanti.In doppia cifra oltre che a Correal ( 30 punti ) anche Rossi (10 ) Picco (10) e Albano (11). Difesa tutta da rivedere, 71 punti subiti da Alghero, che di media ne segna 49, è un segnale che coach Paolo Re dovrà prendere seriamente in considerazione

Uff.Stampa Castel Carugate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy