A2 – Cela on fire, Itas Alperia espugna Ponzano con una gran ripresa

A2 – Cela on fire, Itas Alperia espugna Ponzano con una gran ripresa

Ponzano Basket – Itas Alperia Bolzano 42 – 62

di La Redazione

Ponzano Basket – Itas Alperia Bolzano 42 – 62 (13-15, 29-27, 33-46, 42-62)

PONZANO BASKET: Ciferni 2 (1/2 da 2), Vidor, Colombo* 9 (3/7, 0/3), Zecchin* 6 (1/4, 1/3), Zamuner, Schiavon, Coser* 3 (0/5, 1/2), Gobbo, Vian* 8 (4/9, 0/1), Zanatta NE, Mario 2 (1/2 da 2), Brotto* 12 (6/14, 0/1)
Allenatore: Campagnolo F.
Tiri da 2: 16/46 – Tiri da 3: 2/11 – Tiri Liberi: 4/7 – Rimbalzi: 37 7+30 (Vian 11) – Assist: 7 (Coser 3) – Palle Recuperate: 3 (Gobbo 1) – Palle Perse: 15 (Colombo 4)

ITAS ALPERIA BOLZANO: Servillo* 14 (3/4, 2/3), Mancabelli* 8 (4/8, 0/2), Larcher, Cela* 17 (5/8, 2/8), Fall* 11 (2/6, 2/5), Ruocco 2 (1/4, 0/6), Desaler, Bungaite* 10 (5/12 da 2), Roubal, Bernardoni
Allenatore: Sacchi R.
Tiri da 2: 20/45 – Tiri da 3: 6/24 – Tiri Liberi: 4/6 – Rimbalzi: 34 8+26 (Servillo 8) – Assist: 6 (Ruocco 2) – Palle Recuperate: 4 (Fall 2) – Palle Perse: 9 (Mancabelli 3)
Arbitri: Zaniboni F., Ragionieri M.

Trasferta a Ponzano sulla carta apparentemente semplice, ma le incognite non erano poche perché le venete sul loro campo sono spesso risultate ostiche anche per squadre ben attrezzate, basti pensare alla capolista Alpo che ne è uscita vincitrice con uno scarto di soli 9 punti o Milano di 4.

Aggiungiamo le varie defezioni in casa BCB, dove alle assenze note di Villarini e Gualtieri out per infortunio, in settimana si è aggiunta la partenza per la Spagna di Pobitzer e si capisce che nulla è scontato, ma che i risultati arrivano dal grande lavoro di tutte fatto in allenamento.

Le trevigiane sono apparse anche volenterose e probabilmente un distacco di 20 punti per come è andata la partita le penalizza troppo.
Le bolzanine hanno esordito con una Xhovana Cela intenzionata a far dimenticare la partita opaca della scorsa giornata, scesa quindi in campo subito determinata mettendo lei a segno i primi 5 punti per le ospiti. Siamo convinti che quando Gio riuscirà a capire e gestire le sue reali potenzialità dando maggior continuità al suo rendimento diventerà una vera spina nel fianco per molte avversarie. Importantissimo è stato anche il cambio di ritmo di Daniela Servillo, che partita un po’ in sordina ha mutato l’andamento della . Buone le prestazioni anche di Elisa Mancabelli e Safy Fall sempre su tutti i palloni. Peccato forse per le statistiche poco precise che risultano un po’ lacunose soprattutto nelle palle recuperate e che quindi non le premiano come dovuto. In definitiva 4 giocatrici in doppia cifra (Cela 17, Servillo 14, Fall 11, Bungaite 10), con Servillo miglior valutazione Lega 19 e Cela miglior realizzatrice della partita.

La parola a un soddisfatto coach Cico Sacchi: “Partita fondamentale con un primo tempo non tanto incisivo, ma con la svolta arrivata poco prima della pausa lunga quando eravamo sotto di 8, con le due bombe di Safy Fall che ci hanno permesso di rientrare a meno 2 riprendendo un po’ di coraggio. Importantissima quindi la difesa del terzo e quarto parziale quando abbiamo tenuto le avversarie a 4 punti nel terzo e 9 nel quarto quarto. Ci tenevamo e avevamo bisogno dei due punti. In settimana adesso facciamo fatica ad allenarci sempre in un certo modo. Come ho detto alle ragazze a fine partita sono veramente orgoglioso di loro perché sappiamo noi quello che passiamo durante la settimana, con tutte le assenze e problemi che abbiamo. Però alla fine contano quelle che scendono in campo e che ci sono durante la settimana. Proprio per questo rifaccio i complimenti e ringrazio le due giovani, Anna e Letizia, a Sofia che per tutti questi allenamenti non si è mai tirata indietro nel marcare July e ci vuole tanta tanta fisicità, corsa e voglia. Perché i risultati del sabato arrivano anche da queste cose e dal lavoro di squadra che è sempre fondamentale. Detto così sembra facile però siamo state sotto, il primo quarto abbiamo toccato anche il meno 8, poi nel terzo quarto con la nostra difesa siamo riusciti a limitarle, abbiamo trovato anche buone cose in attacco anche contro la zona. Adesso abbiamo tenuto a distanza anche Ponzano ed è importante per raggiungere il nostro obiettivo che ancor di più oggi è la salvezza. Da martedì penseremo ad Udine. Tutte le ragazze scese in campo, che sia stato per poco o per 35 minuti, tutte hanno dato il loro apporto, indispensabile per portare a casa la partita, mettendoci il cuore per questi 2 punti. Nel momento decisivo è uscita Daniela che oltre ad aver difeso bene è stata veramente chirurgica anche in attacco. L’ho detto anche a lei che spesso si sente le mie urla, ma che a Ponzano ha sentito anche i miei tantissimi complimenti.”

PONZANO BASKET: Ciferni 2 (1/2 da 2), Vidor, Colombo* 9 (3/7, 0/3), Zecchin* 6 (1/4, 1/3), Zamuner, Schiavon, Coser* 3 (0/5, 1/2), Gobbo, Vian* 8 (4/9, 0/1), Zanatta NE, Mario 2 (1/2 da 2), Brotto* 12 (6/14, 0/1)
Allenatore: Campagnolo F.
Tiri da 2: 16/46 – Tiri da 3: 2/11 – Tiri Liberi: 4/7 – Rimbalzi: 37 7+30 (Vian 11) – Assist: 7 (Coser 3) – Palle Recuperate: 3 (Gobbo 1) – Palle Perse: 15 (Colombo 4)
ITAS ALPERIA BOLZANO: Servillo* 14 (3/4, 2/3), Mancabelli* 8 (4/8, 0/2), Larcher, Cela* 17 (5/8, 2/8), Fall* 11 (2/6, 2/5), Ruocco 2 (1/4, 0/6), Desaler, Bungaite* 10 (5/12 da 2), Roubal, Bernardoni
Allenatore: Sacchi R.
Tiri da 2: 20/45 – Tiri da 3: 6/24 – Tiri Liberi: 4/6 – Rimbalzi: 34 8+26 (Servillo 8) – Assist: 6 (Ruocco 2) – Palle Recuperate: 4 (Fall 2) – Palle Perse: 9 (Mancabelli 3)
Arbitri: Zaniboni F., Ragionieri M.

Uff.Stampa Basket Club Bolzano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy