A2 COPPA ITALIA – Carugate lotta ma non basta, in semifinale va Faenza

Nonostante la disparità di valori, le lombarde non demeritano e cedono con onore le armi a Faenza.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Sarà Faenza-Crema la semifinale di domani. Le due corazzate del girone Nord e Sud saranno quindi opposte per strappare il pass che vale la finale. Carugate lotta fino in fondo, ma è costretta a cedere davanti a una formazione più esperta e più forte. Una partita brutta da vedere, caratterizzata dai tanti errori al tiro con entrambe le formazioni che hanno tirato sotto il 50%. Per Faenza menzione va a Franceschelli, top scorer con 18 punti e Liga Vente, autrice di una doppia doppia da 15 pt e 14 rb.

Faenza: Porcu, Schwienbacher, Franceschelli, Soglia, Vente
Carugate: Diotti, Miccoli, Canova, Olajide, Grassia

FAENZA IN CONTROLLO – Schiwenbacher dall’angolo apre la sfida tra le due compagini. Sono però gli errori a farla da padrone, con il punteggio inchiodato sul 5-2 dopo i primi sei minuti. Vente e Schwienbacher allungano il margine, con Olajide a sbloccare le compagne sul 10-4. Scwienbacher si ripete poco dopo, firmando il più dieci con Carugate che continua a faticare sul fronte offensivo. Trama che non cambia con il primo periodo in archivio sul 18-6. Nella seconda frazione Diotti ricuce fino al meno otto, ma Brunelli replica da tre punti. Si gioca a ritmi bassi, con Vente che riporta il margine in doppia cifra, sul 27-13. Miccoli e Olajide smuovono il tabellino di Carugate, ma Brunelli e Franceschelli sigillano il 34-22 del primo tempo.

VENTE E FRANCESCHELLI LANCIANO FAENZA- Dopo la pausa lunga, Faenza parte subito forte volando sul 38-22 che costringe al minuto di sospensione Carugate. Al rientro sono una tripla di Diotti e i punti di Olajide a tenere le lombarde in vita, ma prontamente l’asse Vente Brunelli risponde per le rime firmando il nuovo più sedici sul 43-27. La squadra di Fassina non molla e con Miccoli e Canova torna fino al meno dieci, sul 43-33. Trama che resta immutata e a dieci dal termine, è 47-37. Il botta e risposta tra Olajide e Vente apre gli ultimi dieci minuti di gioco. Faenza prova ad allungare con la tripla di Franceschelli ma la formazione di Fassina non molla e con l’1/2 di Allevi e il canestro di Olajide a valere il 52-44. Meschi si mette in mostra con un bel canestro, ma Olajide è ispirata e colpisce nuovamente. Franceschelli ridà ossigeno a Faenza, è lei con sette punti in fila a firmare il 61-46. Schweinbache nell’azione seguente scrive il nuovo più sedici, mandando i titoli di coda sulla gara. Faenza s’impone 69-53.

MVP BASKETINSIDE.COM: Vente

FAENZA CARUGATE 69 53

Faenza: Franceschelli 18, Schwienbacher 9, Soglia 5, Vente 15, Porcu, Franceschini 3, Morsiani ne, Sangiorgi 2, Ballardini ne, Meschi 6, Brunelli 11. All.Rossi
Carugate: Diotti 7, Miccoli 6, Olajide 17, Canova 8, Grassia, Possali, Colognesi 4, Osmetti 2, Allevi 5, Usuelli, Discacciati 4. All. Fassina

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy