A2 COPPA ITALIA – Crema scappa, poi controlla e va in finale. Faenza è battuta

E’ Crema la prima finalista della Coppa Italia di A2 Femminile.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Crema è la prima finalista della Coppa Italia di Serie A2 Femminile. La squadra di coach Stibiel si è infatti imposta per 60-53 contro Faenza. Le lombarde hanno giocato un primo tempo ai limiti della perfezione, costringendo a diverse forzature Faenza sfruttando al meglio il ritorno di Nori e le offensive del duo Melchiori-Pappalardo. Nella ripresa come da copione c’è stata la reazione di Faenza, che pur priva di Ballardini, ha trovato in Schwienbacher la protagonista della rimonta. Nel finale però Melchiori si prende Crema sulle spalle firmando il passaggio alla terza finale di Coppa Italia consecutiva.

Faenza: Schwienbacher, Franceschelli, Brunelli, Soglia, Vente
Crema: Rizzi, Caccialanza, Melchiori, Pappalardo, Nori

CREMA SCATENATA E NETTAMENTE AVANTI – E’ Caccialanza dalla lunga distanza ad aprire la contesa tra le due semifinaliste. La risposta di Faenza arriva da Soglia e dal gran canestro di Scwienbacher, che vale il 5-3. Continui sorpassi tra le due squadre, con Crema che solo nell’ultimo giro di lancette trova un mini break che vale il 9-13 alla prima sirena grazie ai canestri di Nori e Melchiori. Anche nel secondo quarto, Crema riprende da dove aveva finito con Nori, Rizzi e Caccialanza che piazzano uno 0-8 di parziale che vale il 9-21. Gatti firma i liberi del più quattordici, con Faenza che torna finalmente a segnare con Schwienbacher e Vente che piazzano i punti del 15-25. Botta e risposta tra Nori e Scwhienbacher, ma l’ennesima palla persa genera il canestro in contropiede di Porcu che vale il meno otto e l’immediato timeout di Stibiel. Pappalardo e Rizzi riallontano Crema, che va al riposo sul punteggio di 23-37.

CREMA REGGE L’URTO DI FAENZA E VA IN FINALE – Melchiori apre la ripresa di gioco dando alle compagne il massimo vantaggio, ma Faenza ha una faccia differente e inizia a rosicchiare punti: Brunelli apre il break, Soglia e Schwienbacher vanno a bersaglio e in un amen è meno sette. Zagni e Capoferri ricacciano indietro le romagnole (34-45), ma Franceschelli e Schwienbacher rispondo per le rime lasciando aperta la contesa sul 41-49 al trentesimo. Nell’ultimo periodo è ancora la squadra di Rossi a partire forte, con Rossi e Franceschelli che riportano sotto le compagne, sul 48-53. La tensione inizia a farsi sentire e con essa anche gli errori in campo, serve così una magia di Zagni per vedere nuovamente un canestro con Crema che entra negli ultimi 2’30” avanti sul 49-56. I liberi di Soglia e Schwienbacher riaprono i conti fino al meno tre, ma Melchiori chiude i conti e firma il successo di Crema con il punteggio finale di 53-60.

MVP BASKETINSIDE.COM: Melchiori

E-Work Faenza – Parking Graf Crema 53 – 60 (9-13, 23-37, 41-49, 53-60)

E-WORK FAENZA: Franceschelli* 9 (0/3, 2/3), Schwienbacher* 17 (2/4, 2/6), Franceschini 5 (1/4, 0/1), Morsiani NE, Sangiorgi NE, Caccoli 2 (0/1 da 2), Soglia* 7 (2/12 da 2), Meschi, Brunelli* 4 (2/2, 0/1), Vente* 7 (3/9 da 2), Porcu 2 (1/3, 0/3). All. Rossi

Tiri da 2: 11/38 – Tiri da 3: 4/14 – Tiri Liberi: 19/25 – Rimbalzi: 43 11+32 (Soglia 10) – Assist: 11 (Franceschelli 2) – Palle Recuperate: 9 (Franceschini 3) – Palle Perse: 18 (Soglia 3)

PARKING GRAF CREMA: Melchiori* 13 (2/8, 2/4), Nori* 9 (3/12 da 2), Gatti 4 (1/3, 0/2), Zagni 5 (1/2, 1/4), Capoferri 4 (2/3 da 2), Caccialanza* 7 (0/1, 2/5), Cerri 2 (1/3 da 2), Degli Agosti NE, Parmesani NE, Rizzi* 7 (1/2, 1/2), Pappalardo* 9 (2/6, 1/3), Guerrini NE. All. Stibiel

Tiri da 2: 13/40 – Tiri da 3: 7/20 – Tiri Liberi: 13/17 – Rimbalzi: 37 9+28 (Nori 9) – Assist: 12 (Melchiori 4) – Palle Recuperate: 8 (Melchiori 5) – Palle Perse: 13 (Gatti 3)

Arbitri: Suriano F., Gallo S.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy