A2 Coppa Italia Femminile QF – Udine supera Battipaglia e completa il quartetto delle semifinaliste

0

O.ME.P.S. Afora Givova Battipaglia – WomenAPU Delser Crich Udine 51 – 67 (16-19, 28-36, 42-52, 51-67)

O.ME.P.S. AFORA GIVOVA BATTIPAGLIA: Lombardi, Seka* 8 (3/8 da 2), Castelli* 10 (3/5, 1/4), Potolicchio* 5 (1/6, 1/8), Zanetti 2 (1/1 da 2), Cutrupi 4 (2/6 da 2), Chiovato B., Alford*, Chiovato F. 2 (1/2 da 2), Cavallo NE, Milani 10 (2/2, 2/5), Ferrari Calabro* 10 (0/2, 2/9)
Allenatore: Maslarinos V.
Tiri da 2: 13/34 – Tiri da 3: 6/27 – Tiri Liberi: 7/8 – Rimbalzi: 27 9+18 (Seka 6) – Assist: 12 (Seka 2) – Palle Recuperate: 9 (Cutrupi 2) – Palle Perse: 20 (Ferrari Calabro 5) – Cinque Falli: Alford
WOMENAPU DELSER CRICH UDINE: Bovenzi* 14 (6/10, 0/3), Ronchi* 20 (4/7, 2/5), Penna, Tumeo, Bacchini* 4 (1/6, 0/1), Turmel* 11 (2/7, 1/4), Lizzi*, Pontoni 2 (1/1 da 2), Da Pozzo 6 (3/5 da 2), Agostini, Mosetti 7 (2/2, 1/1), Gregori 3 (0/1, 1/3)
Allenatore: Riga M.
Tiri da 2: 19/39 – Tiri da 3: 5/18 – Tiri Liberi: 14/22 – Rimbalzi: 47 17+30 (Turmel 12) – Assist: 10 (Turmel 4) – Palle Recuperate: 12 (Bovenzi 5) – Palle Perse: 25 (Bovenzi 5)
Arbitri: Marenna A., Capatan V.


La WomenAPU LBS Delser Udine si conquista il pass per la semifinale di Coppa Italia di serie A2 femminile. Le Volpi friulane di coach Massimo Riga giocano sabato 4 marzo alle 20 contro l’Autosped Castelnuovo Scrivia. Nell’altra semifinale (sabato 4 marzo alle 18), sono di fronte Sanga Milano e Limonta Costa Masnaga: in tutte le quattro gare dei quarti di finale hanno prevalso le formazioni del girone Nord di serie A2 contro le squadre del girone Sud.

Nell’ultima gara dei quarti di finale, venerdì 3 marzo, la Delser batte per 51-67 (16-19, 28-36, 42-52) le padrone di casa dell’Afora Givova Battipaglia, squadra padrona di casa e organizzatrice dell’evento. A parte i primi minuti, le friulane rimangono sempre in vantaggio, dilagando anche nel quarto periodo.
In avvio, l’italo paraguayana Paola Ferrari, arrivata da poche ore in Campania per rinforzare il team di coach Vasilis Maslarinos, piazza il tre punti che scatena la bolgia del palaZauli, gremito per spingere Battipaglia, ma Udine risponde a tono. La rientrante Giorgia Bovenzi dà il ritmo giusto, Sara Ronchi appare in vena realizzativa e, con l’ingresso di una tonica Eva Da Pozzo, la Delser cambia marcia a metà del primo quarto. Sono proprio della capitana udinese i punti che spingono le ospiti al 12-19 del 9’.
Nel secondo quarto, coach Riga stringe ancora le maglie difensive, arroccandosi su una Angelina Turmel preziosa sotto ai tabelloni e in fase di costruzione del gioco: 12 rimbalzi, 4 stoppate e 4 assiste per la lunga francese. Sempre Bovenzi tiene molto alte le frequenze di gioco e la Delser tocca per la prima volta il +9, sul 20-29 del 16’. E, ancora, la playmaker laziale timbra dalla lunetta il vantaggio in doppia cifra, sul 26-36 del 19’.
Nella ripresa, Battipaglia scatena tutta la propria determinazione nel voler ribaltare le sorti dell’incontro e, con un’intensità di gioco molto elevata, risale fino al -1, sul 37-38 del 26’. Nel frangente, come al solito, tocca a Ronchi togliere le castagne dal fuoco in casa friulana: una tripla dell’azzurra delserina fa respirare le udinesi, che ritrovano slancio, chiudendo in crescendo il terzo periodo, griffato da un trepunti dall’angolo di Alice Gregori.
Nel quarto conclusivo, la solita Ronchi e un’efficace Martina Mosetti, dentro una prestazione corale, danno alla Delser la sicurezza della vittoria, mentre Battipaglia alza bandiera bianca.

UFF.STAMPA APU UDINE